YOUNG BOYS ROMA CRONACA – Dopo il netto 5-2 contro il Benevento, si alza il sipario sull’Europa League della Roma. La squadra di Fonseca affronta, nella prima giornata del girone A, lo Young Boys allo Stade de Suisse. Il portoghese manda in campo 9 giocatori su 11 differenti rispetto alla scorsa partita di campionato: tornano Juan Jesus e Fazio dopo tempo e Villar parte titolare a centrocampo per la prima volta in Europa. Davanti guida l’attacco Borja Mayoral. Cristante e Pedro gli unici due titolari della scorsa partita ad essere mandati in campo. Ma il turnover si rivela subito un flop quando al 14′ Cristante commette un fallo in area di rigore e Nsame realizza dagli undici metri. Un assolo giallonero che si interrompe solo nei minuti finali quando la Roma prende coraggio e sfiora il gol con una grande azione di Carles Perez, fino a quel momento migliore in campo. Nel secondo tempo Fonseca fa il primo cambio, tirando fuori dalla lotta Karsdorp e inserendo in gara Spinazzola. Subito la partita prende una piega diversa con il terzino che galoppa sulla fascia sinistra impensierendo gli avversari. Fonseca capisce quindi che l’unico modo per cambiare le sorti della gara è inserire i titolari e quindi ne cambia tre in una botta sola: dentro Dzeko, Veretout e Mkhitaryan. La mossa si rivela vincente perché proprio il bosniaco prima e l’armeno poi forniscono gli assist per il gol di Peres e Kumbulla, che ribaltano il risultato. Non mancano dei brividi nei minuti finali, soprattutto con il tiro di Elia mandato in calcio d’angolo da Pau Lopez, ma la Roma riesce comunque a portare a casa i tre punti nella prima partita di Europa League.

Cronaca testuale
Claudia Belli

Young Boys-Roma, le formazioni ufficiali

YOUNG BOYS (3-4-3): 26 Von Ballmoos; 14 Burgy, 28 Lustenberger, 5 Zesiger; 36 Hefti, 60 Rieder (70′ Aebischer), 8 Sierro (79′ Gaudino), 24 Maceiras; 16 Fassnacht (65′ Elia), 18 Nsame (79′ Siebatcheu), 13 Ngamaleu (65′ Mambimbi)
A disp.: 91 Faivre, 43 Neuenschwander, 4 Camara, 27 Seydoux, 22 Maier, 25 Lefort, 10 Sulejmani.
All.: Gerardo Seoane

INDISPONIBILI: 4 Camara (Covid-19), 21 Garcia (Covid-19), 30 Lauper (rottura del legamento crociato), 6 Petignat (rottura del legamento crociato).
DIFFIDATI:-.
SQUALIFICATI:-.

ROMA (3-4-2-1): 13 Pau Lopez; 24 Kumbulla, 20 Fazio, 5 Juan Jesus(70′ Pellegrini); 2 Karsdorp (46′ Spinazzola), 14 Villar (59′ Veretout), 4 Cristante, 33 Peres; 31 Perez, 17 Pedro(59′ Mkhitaryan); 16 Borja Mayoral (59′ Dzeko)
All. Paulo Fonseca
A disp.: 83 Mirante, 63 Boer, 3 Ibanez, 18 Santon.

INDISPONIBILI: Pastore (infortunio all’anca sinistra), Zaniolo (rottura legamento crociato ginocchio sinistro), Smalling (distorsione ginocchio sinistro), Diawara (positivo al Covid), Calafiori (positivo al Covid).
SQUALIFICATI: Mancini.
DIFFIDATI: –

Arbitro: Carlos del Cerro Grande (SPA)
Assistente 1: Juan Carlos Yuste (SPA)
Assistente 2: Roberto Alonso Fernandez (SPA)
IV uomo: José María Sánchez (SPA)

Marcatori 14′ Nsame Rig (Y), 69′ Bruno Peres (R), 74′ Kumbulla (R)

La cronaca

Secondo tempo

95′ – Triplice fischio: la Roma vince in rimonta la prima partita di Europa League.

92‘- La Roma cerca di guadagnare tempo prendendo diverse rimesse dal fondo. Cade anche Bruno Peres colpito da una pallonata in faccia di Zesiger. L’arbitro però non prende provvedimenti.

90′ – Sono 4 i minuti di recupero.

90‘ – Aebischer prova il tiro dalla distanza, Pau Lopez para senza problemi nonostante il pallone fosse rimbalzato.

86′ – Pau Lopez salva il risultato: super parata sul tiro di Elia. Fazio aveva perso il duello poco prima in corsa contro l’avversario, che si era liberato per il tiro.

85′ – Siebatcheu vince il duello con Fazio in area di rigore e trova il colpo di testa, che però finisce alla sinistra di Pau Lopez.

83′ – Contropiede anche per la Roma: Pellegrini viene fermato da Elia con un fallo. Altro calcio di punizione.

82‘ – Pellegrini si incarica della battuta del calcio di punizione. La palla si infrange sulla barriera. Peres perde quindi il pallone e fa ripartire in contropiede lo Young Boys: Kumbulla evita il peggio.

81‘ – Spinazzola fa un ottimo passaggio per Dzeko, che mentre si involava nel tu per tu contro il portiere viene fermato da Gaudino: ammonito.

79′ – Cambio per lo Young Boys: esce Nsame ed entra Siebatcheu, entra Gaudino ed esce Sierro.

77‘ – Ammonizione per Mambimbi.

74′ GOOOOOOOOOOOOOOOOL! Mkhitaryan mette un assist al bacio per la testa di Kumbulla, al suo primo gol in giallorosso e al debutto in Europa.

70′ – Brivido per la Roma: Burgy la colpisce di testa in area di rigore: il tiro è preciso ma finisce di poco fuori.

70′ – Cambia la Roma e anche lo Young Boys: i padroni di casa mandano dentro Aebischer per Rieder mentre i giallorossi tirano fuori dal campo Juan Jesus e inseriscono Pellegrini.

69′ – GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOL Dzeko mette in moto Bruno Peres che riesce a infilarla alle spalle del portiere. La Roma torna in parità.

67′ – Cristante perde una brutta palla a centrocampo e lo Young Boys parte in ripartenza: Elia si porta in area di rigore e cerca il tiro che viene deviato in calcio d’angolo.

65‘ – Primi cambi anche per gli avversari: Mambimbi per Ngamaleu e Fassnacht per Elia. La squadra ora diventa più giovane, entrati un ’97 e un 2001.

62‘ – Cartellino giallo per Bruno Peres che allarga il braccio su un avversario. Il brasiliano probabilmente soffre la brutta prestazione.

59′ – Ngamaleu subisce fallo da Villar: lo spagnolo prende un cartellino giallo. Nel mentre Fonseca cambia altri tre giocatori: Villar lascia il posto a Veretout, Borja Mayoral per Dzeko e Pedro per Mkhitaryan.

58′ – Juan Jesus entra in ritardo su un difensore avversario che era entrato in area di rigore: per fortuna non tocca l’avversario che però cerca il tiro: Pau Lopez si avventa sul pallone.

56′ – Fallo ingenuo di Juan Jesus che si prende il cartellino giallo: aveva atterrato Nsame.

52′ – Zesiger blocca Carles Perez che con un numero si era sbarazzato del difensore: cartellino giallo anche per lui.

52′ – Rieder si incarica di battere il calcio d’angolo: preciso sulla testa del compagno che però appoggia il pallone tra le mani di Pau Lopez.

50‘ – Secondo giallo per la Roma: Fazio intercetta involontariamente il pallone con la mano.

46‘ – Subito primo guizzo di Spinazzola che cavalca sulla fascia sinistra: prova il cross al centro ma viene deviato in calcio d’angolo.

46‘ – Comincia il secondo tempo: la Roma cambia Spinazzola per Karsdorp.

Primo tempo

45‘ – Duplice fischio: finisce il primo tempo.

43′ – Fischiato un fuorigioco sugli sviluppi del calcio di punizione.

42′ – Maceiras commette fallo su Carles Perez: calcio di punizione per la Roma dal vertice dell’area destro. Batterà Pedro.

41′ – NOOOO Carles Perez vicinissimo al gol: si smarca degli avversari e si porte il pallone in area. Il tiro è deviato in calcio d’angolo.

40‘ – I ruoli si invertono: stavolta è Nsame a fare fallo su Karsdorp.

39′ – Ancora un fallo ai danni dei gialloneri: Nsame viene messo a terra da Karsdorp che prende il cartellino giallo.

37‘ – Fallo di Villar a centrocampo: calcio di punizione per lo Young Boys che batterà Sierro.

35′ – Continua l’assalto dei gialloneri: cross al centro per Nsame che prova a smarcarsi dei difensori avversari. Kumbulla anticipa tutti e allontana il pallone.

31′ – Sierro si incarica di battere il calcio di punizione: prova a cercare i compagni in area con un tiro lungo ma Pau Lopez anticipa tutti e sventa il pericolo.

30‘ – Fallo di Juan Jesus su Nsame: calcio di punizione per i padroni di casa.

25‘ – A battere la punizione va Carles Perez: prova a metterla nella mischia in area ma la palla viene deviata da un difensore in area. Finisce sui piedi di Pedro che però la tira alta.

24‘ – La Roma prova a destreggiarsi tra gli avversari in attacco: ottimi i passaggi tra Cristante, Villar e Pedro che si procurano un calcio di punizione.

18‘ – Juan Jesus cerca Pedro: lo spagnolo in vantaggio sull’avversario non controlla bene il pallone e perde l’occasione.

14‘ – GOL Nsame dagli undici metri realizza il rigore: la mette all’angolino basso alla destra di Pau Lopez che però aveva intuito la traiettoria. il tiro è stato molto preciso, quasi imparabile.

13‘ – Fallo in area di Cristante su Rieder: calcio di rigore per lo Young Boys.

11′ – Cristante prova il lancio lungo a cercare Karsdorp: il numero 2 taglia bene il campo ma non riesce a stoppare bene il pallone. La sfera finisce al portiere.

10‘ – Ci prova Ngamaleu dal vertice destro: il giallonero mette un cross teso al centro ma Pau Lopez si butta sul pallone e intercetta.

7′ – Pedro prova la ripartenza giallorossa ma la difesa avversaria riesce a rubargli all’ultimo il pallone. Si prospettava un’azione interessante per i capitolini.

6′ Rieder prova il sinistro dal limite dell’area di rigore: il tiro finisce di molto alto.

4′ – Se la cava Juan Jesus: il brasiliano cerca di intercettare un pallone di testa, la sfera gli scivola indietro ma c’è Pau Lopez a bloccarla.

2′ – Subito un contatto a centrocampo tra Sierro e Cristante: del Cerro fischia un calcio di punizione per i gialloneri.

1′ – Fischio d’inizio: comincia l’avventura in Europa League della Roma.

Pre partita

Ore 17:54 – Anche la Roma, su Twitter, pubblica la sua formazione ufficiale.

17:43 – Angelo Mangiante, attraverso il suo profilo Twitter, rende nota la formazione ufficiale della Roma.

I precedenti

Non c’è nessun precedente ufficiale tra la Roma e lo Young Boys. I giallorossi, però, hanno incontrato per 11 volte squadre svizzere in competizioni UEFA, ottenendo 6 vittorie, 2 pareggi e 3 sconfitte. Nelle 5 gare giocate in trasferta, i giallorossi hanno vinto solamente una volta, il 3 novembre 2010 a Basilea contro i rossoblu per 3-2. Sei, invece, gli incroci dello Young Boys contro squadre italiane, battute 4 volte a fronte di 2 ko. Tre successi su tre in casa contro squadre della Serie A per i gialloneri, capaci di battere tra le mura amiche l’Udinese nel 2012, il Napoli nel 2014 e la Juventus nel 2018.

Print Friendly, PDF & Email

58 Commenti

      • rispondo a te, nonostante il tuo tono polemico tanto per gradire, e a tutti quelli che difendono Fonseca .. questo Signor Fonseca sara’ anche una brava persona ed un discreto allenatore ma non sa mettere una squadra in campo .. non sa fare i cambi .. non sa a che ora .. non sa nemmeno valutare il valore dei suoi giocatori .. nella Roma o non c’ e’ nessuno che glielo spieghi, oppure si sono stancati di dirglielo che tanto quello non ci sente .. stasera , per come leggo io la formazione, non abbiamo una buona difesa e non abbiamo un centrocampo sufficiente come interpreti .. capisco l’ impiego del portiere ma io avrei messo comunque Mirante per dirglielo sfacciatamente che “mi fido di te” .. “mi hai convinto in pieno” .. invece riciccia Pau Lopez e non sono per niente sicuro del suo rendimento .. spero che pure l’ Avvocato e il Dottore (sorry ma io c’ ho sempre e ancora la terza Media ..) capiscano che il messaggio e’ indirizzato anche a loro .. enjoy il match che qui in BG non sono riuscito a trovarlo e lo vedro’ con gli occhi e gli scritti di romanews .. grazie per esistere ..

  1. Cioè? Hai presente il calendario? Si giovedì, poi lunedì, poi ancora giovedì, poi domenica, poi giovedì, poi domenica. Ma che ti deve dire Fonseca?

  2. Avoja se c’hai ragione. Poi è da dimostrare che questa sia una formazione di ripiego. Vedremo domani, comunque il calendario è fitto, alcuni devono tirare il fiato, è un’occasione per testare altri titolari. Pe’ na volta che c’abbiamo la panchina lunga, approfittiamo. E non vedo per quale motivo a Fonseca questa partita non dovrebbe importare. Certo, il parere di un economista – fiscalista – commercialista – statista – talvolta pure umanista dovrebbe farci aprire gli occhi su scenari segreti ed imperscrutabili . . .

  3. Dovrebbe essere una goleada per noi, senza se e senza ma. Titoloni per i vari Spagnoli,dunque o goleada o è meglio che non riempioni di tweets i vari account internettiani. FACTA NON VERBA!

  4. Spero che in queste partite utilizzi anche Juan Jesus e Fazio, visto che sono rimasti, e magari anche qualche primavera, soprattuto con le formazioni più abbordabili, sennò c’è il rischio infortuni e stanchezza sugli elementi più importanti. Avrei usato pure quell’ectoplasma di Pastore se non fosse perennemente in malattia.

  5. Pau Lopez,Bruno Peres…..
    ATTENTO Fonseca che le figuracce si possono fare anche contro lo Yong boys.
    Troppo turn over con dei pi**oni in una squadra senza gioco è rischioso

  6. Dimenticavo. anche giurista, ex Torneo ACLI anni ’70, e un pò presuntuosetto. Ma romanista fino al midollo, giusto ? Daje che tra 45′ se comincia.

  7. Sprovveduto visto che il miracolo 4 posto rimane tale, io mi assicurerei prima il passaggio del girone….. troppi cambi tutti insieme mah….

  8. vedo l’ organizzazione della Roma e ancor piu’ il BUCO a centrocampo, quello spazio di campo che di solito occupa Pellegrini, svariando molto, anche troppo, oggi tra Mayoral e Fazio, e che e’ preda degli Svizzeri .. Fon Seca ? macche’ .. proprio Fon SE*A ..

  9. Ma si può vedere questa schifezza? 15 minuti senza superare metà campo. Vedo in campo gente che stenterebbe a giocare in serie b.

  10. Ragazzi la formazione è un incubo…Va bene tutto: il turnover per io calendario pesante, le pi**e dello YB. Ma NON puoi schierare tutta la formazione di riserve ( Pedro e Cristante a parte ). Ci sono ex giocatori in campo: Fazio e Jesus. Pi**e conclamate come Bruno Peres. Gente fisicamente inaffidabile come Karsdorp…
    Ragazzi ci stanno prendendo a pallonate ( e il rigore ovviamente non c’era ).
    Fonseca si sta dando la zappa sui piedi da solo.

  11. Complimenti per la formazione iniziale !
    Tolti Perez e Pedro, gli altri 9 non troverebbero na maja da titolare manco in serie B. xD
    1a0 strettissimo per lo Y.Boys

  12. Da quello che ho letto su romanews (mentre in contemporanea vedevo CSKA Cluji .. 0a 0 alla fine dl primo tempo ..) , la formazione della Roma solo con Perez e Pedro, ha tenuto testa agli Svizzeri .. confermo la mia tesi che Fonseca non e’ capace di allestire una formazione di Base solida e che nemmeno nei cambi ci capisce qualcosa .. vedremo fra poco .. chi lo stima non fa il bene della Roma alla quale serve un Allenatore VEROOOO !

  13. Grande Fonseca, schierando Jesus, Fazio in difesa oggi hai fatto capire quanto te ne intendi di calcio… e stiamo giocando contro una squadra elvetica. Ancora una volta squadra senza identità, solo con gli 11 titolari e grazie ad azioni personali riesci ogni tanto a segnare. Povero noi!!!

  14. Abbiamo vinto ma .. Che fatica .. con una formazione di base davvero poco credibile, abbiamo sofferto 70 minuti prima di poter “intuire” (.. chi l’ ha vista ? ..) una Roma equilibrata e finalmente vincente contro un avversario assolutamente alla nostra portata .. sono serviti tutti e 5 i cambi permessi dall’ UEFA (per il periodo Covid) .. ma chi l’ ha scelto Fonseca ? .. questo me fa mori’ prima ..

    • allora molla tutto e non seguirla più. La salute prima di tutto.
      caso mai se vuoi vivere bene, ci sono quegli altri, che martedì hanno vinto e convinto.
      ecco che tutto ti sorriderà. Vai, vai.. preferire CSKA Cluj alla mia Roma.. mamma mia che tifoso.. io che mi guadavo stropicciando gli occhi perfino la Roma di Radice…

      • coso .. sto in Bulgaria e la Roma non la danno manco a pagamento ! .. se capisci bene senno’ sorry for you e quell’ artro che ti scrive sotto .. fate pena perche’ non fate nessuno sforzetto per capire le situazioni .. nessuno ..

    • Te la suoni e te la canti da solo… quello che conta è che abbiamo vinto, ed anche in rimonta. Certamente non siamo una squadra di campioni, ma nemmeno una squadra scarsa. Intanto stasera goditi la vittoria e riserva le critiche per altre circostanze. Buona serata. Forza Roma sempre!!

  15. Mentre noi vinciamo ancora il Napoli del fenomeno osimhen perde in casa con l’az Alkmaar…..mi immagino se fosse successo a noi avrei letto qui commenti funebri…..

  16. partita a senso unico come da previsione vista la formazione della Roma…i cambi hanno miracolosamente portatoi 3 punti a casa…la dimostrazione di quanto sia poca cosa la Roma titolare ma ancor di piu´quanto fa schifo quella in panchina….

    • Rilassati Ste…. Siamo all’inizio … Ottima vittoria. Normale che 8 giocatori che non hanno mai giocato insieme faticassero. Con i titolari non c’è stata partita. Guarda il famigerato Napoli.

  17. e adesso, un po’ piu’ rilassato, mi vevo un Uzo Greco e mi guardo il Milan a Glasgow .. buona serata a tutti i fratelli giallorossi della ROMA! Forza Roma SEMPRE!

  18. Avversari che corrono tanto, ma tecnicamente e tatticamente modesti.

    La squadra iniziale con 9 cambi rispetto al campionato fa oggettivamente ridere.
    Fonseca forse crede di allenare il Milan anni 80-90, che aveva 3 squadre di fuoriclasse … Tra l’altro, cosi facendo, danneggia buone riserve come Villar e Carles Peres, che se inseriti dentro una squadra di titolari fanno bene e quindi non vanno mandati allo sbaraglio e demoralizzati cosi.
    Poi nel secondo tempo e’ bastato mettere Dzeko e Mikitaryan e si e’ tutto normalizzato.

    Nota a margine: Mi fa ridere un po’ chi ancora loda Pellegrini…Oggi immagine emblematica: punizione dal limite, come al solito va lui a battere, il messia dei calci piazzati, mette la palla a terra con fare definitivo da predestinato tipo Juninho Pernambucano, pantomima con gambe divaricate come Cristiano Ronaldo. Ora la mette al 7, dici…e invece no, solita mozzarella senza senso a 40 cm da terra contro le ginocchia di quelli in barriera, parte un contropiede forsennato degli avversari che se avessero saputo anche giocare a pallone ci avrebbero segnato.
    Ma che deve fare ancora Pellegrini per farvi dire che e’ scarso? Rubarvi la macchina?

      • Oggi non scrivi in tutti gli articoli come fai di solito ? Non mi dire che ogni tanto ti tocca lavorare. Il diritto di critica è sacrosanto soprattutto dove si leggono commenti di F.I. e le opinioni di marietto e per tua informazione a calcio c’ho giocato per anni e anni.

  19. Chiedo scusa a tutti gli allenatori da salotto e del dopo partita , mi sembra di sentire quel saccente di Adani che non sbaglia mai formazione e cambi ( a partita finita )…..con tutti gli impegni che hanno le squadre , ritengo saggia la scelta di Fonseca .
    Alla fine ,quello che conta ,è il risultato finale ed il tempo per aver potuto modificare la squadra .
    Il resto solo Inutili chiacchiere !!!!

Comments are closed.