romanews-roma-wolfsberger-europa-league
Foto Getty

WOLFSBERGER ROMA, L’AVVERSARIA – La Roma si è presto rimessa in carreggiata dopo aver subito la sua prima sconfitta stagionale. I giallorossi hanno infatti battuto il Lecce nell’ultima sfida di campionato, trascinati dal capocannoniere Dzeko. Ora la squadra di Fonseca si prepara ad affrontare il suo secondo impegno europeo: la sfida di Europa League contro il Wolfsberger, in programma giovedì alle 18.55.

Prossimi impegni
Wolfsberger-Roma
(seconda sfida della fase a gironi di Europa League, 3 ottobre ore 18.55, Lavanttal Arena)
Wolfsberger-St. Polten (10° turno di Bundesliga, 6 ottobre ore 14.30, Lavanttal Arena)
Rapid Vienna-Wolfsberger (11° turno di Bundesliga, 20 ottobre ore 17.00, Allianz Stadion)
Istanbul Basaksehir-Wolfsberger (terza sfida della fase a gironi di Europa League, 24 ottobre ore 18.55, Stadio Basaksehir Fatih Terim)

Come arriva il Wolfsberger

Il Wolfsberger ha stupito e non poco al suo debutto in Europa League. I Lupi hanno rifilato al Borussia Mönchengladbach un poker che si è guadagnato le prime pagine di molti quotidiani sportivi austriaci e non solo. Attualmente i bianconeri guidano il gruppo J della competizione europea insieme alla Roma. L’ultima giornata di Bundesliga ha invece visto il Wolfsberger impegnato contro il neopromosso WSG Wattens. Il match si è rivelato più complicato del previsto per i Lupi. Tutto succede durante la seconda frazione di gioco: la squadra di Struber va a segno al 49′ con Niangbo, ma al 71′ il gol degli avversari rimette tutto in discussione. I bianconeri passano nuovamente in vantaggio all’81 con Weissman, ma gli ospiti rispondono con Walch appena 2 minuti dopo e il match termina in parità. Il Wolfsberger si trova ora al terzo posto in classifica, con 19 punti, dietro Salisburgo e LASK.

Wolfsberger, squadra giovane e affamata

Gli austriaci hanno finora disputato 9 partite in Bundesliga, conquistando 6 vittorie, 2 sconfitte e un pareggio. Il Wolfsberger è una squadra composta prevalentemente da giovani di prospettiva: l’età media della rosa è infatti pari a 25,8 anni, con l’attacco che non raggiunge i 22. Struber ha subito affidato il reparto offensivo ai due nuovi arrivati Weissman e Niangbo e la sua fiducia è stata ripagata: finora la coppia ha messo a segno 22 reti. Weissman è il capocannoniere della squadra, avendo realizzato 15 gol in 11 partite. In Bundesliga i Lupi hanno messo a segno 23 reti e vantano il secondo miglior attacco del campionato dopo il Salisburgo, a quota 40. La difesa del Wolfsberger, reparto più anziano della rosa, è piuttosto solida: in campionato ha incassato 10 gol in 9 partite e vanta 5 clean sheets tra Bundesliga ed Europa League.

Le scelte di Struber

Il modulo più usato finora dal Wolfsberger è il 4-3-1-2. Per il match contro la Roma, Struber dovrebbe mettere in campo la formazione delle grandi occasioni, vista contro Salisburgo e Borussia Monchengladbach. Tra i pali ci sarà Kofler, con Novak, Sollbauer, Rnic e Schmitz a completare il reparto difensivo. Centrocampo affidato invece a Schmid, Leitgeb e Ritzmaier. Sulla trequarti ci sarà l’esperto Liendl ad assistere le due giovani punte Weissman e Niangbo.

La probabile formazione del Wolfsberger

WOLFSBERGER (4-3-1-2): 31 Kofler; 27, Novak, 26 Sollbauer, 15 Rnic, 7 Schmitz; 11 Schmid, 16 Leitgeb, 8 Ritzmaier; 10 Liendl; 9 Weissman, 21 Niangbo.
A disp.: 29 Kuttin, 1 Dobnik, 22 Baumgartner, 4 Gollner, 5 Peric, 39 Golles, 25 Tauchhammer, 19 Sprangler, 17 Steiger, 23 Schofl, 24 Wernitznig, 20 Syla, 34 Schmerbock, 13 Schmidt, 30 Hodzic.
All.: Gerhard Struber

BALLOTTAGGI: –
INDISPONIBILI: –
IN DUBBIO: –
SQUALIFICATI: –
DIFFIDATI: –

Martina Cianni

Print Friendly, PDF & Email