SABATINI A SKYSPORT24 – Walter Sabatini è intervenuto ai microfoni di SkySport24 per commentare l’acquisto di Erik Lamela e parlare del futuro calciomercato giallorosso. Ecco la sua intervista:

 

Devo essere molto preciso perché ti devo qualcosa. Mi sembra di avere omesso delle notizie prima e cercherò di essere più preciso possibile. Si si queste sono scuse pubbliche, sono un uomo generoso! Per Lamela la trattativa è conclusa, mancano solo alcuni dettagli. L’accordo c’è. La cifra spesa è importante ma ne vale la pena perché è un calciatore di grandissime prospettive, che ha già fatto cose importanti in un club importantissimo come il River Plate. Quando un ragazzo riesce ad esprimersi a questi livelli in un club così importante abbiamo molti margini di tranquillità…

direi che la trattativa è terminata, l’accordo c’è. Ci sarà un investimento importante ma penso che ne valga la pena perché è un calciatore di grandissime prospettive, che ha già fatto cose importanti in un club importantissimo. Quando un ragazzo riesce ad esprimersi a questi livelli in un club così importante…

La trattativa per Stekelenburg sembra essersi un po’ fermata…
Ci siamo un pochino fermati su questa questione, stiamo facendo delle riflessioni con il mister e ci sono delle altre candndature, non sono sicuro di quella che diventerà la scelta definitiva.
E’ una valutazione tecnica o economica?
Assolutamente tecnica
Avete bisogno di un portiere più bravo ad impostare con i piedi?
Che magari abbia un approccio diverso al movimenti di palla, comunque Stekelenburg è un portiere di grandissima qualità e lo dimostrano le immagini.
Su quale nome vi potreste orientare?
Non lo so ci sono candidature note, ampiamente riportate dai giornali che conoscete, sono le solite diciamo. Stasera o domani mattina al massimo prenderemo una decisione col mister ed il suo staff. Almeno in quanto a scelta, poi bisognerà vedere le altre società.
Jose Angel a che punto è?
Trattativa molto ben avviata
Quali altri giocatori sceglierà la Roma? Quali e quanti colpi  ci dobbiamo aspettare?
Sicuramente ancora un paio di ragazzi giovani, certamente un centrocampista e certamente un difensore. Poi ci fermeremo un po’ per iniziare a lavorare e poi ci confronteremo col mercato in generale, in entrata ed in uscita. Comunque non è necessario fare mercato in uscita, i nostri calciatori sono molto forti e celi vogliamo tenere.
Non ho ancora capito la trattativa con la Juventus per Vucinic...
Non esiste una trattativa con la Juventus
La piazza lo vorrebbe tenere, il giocatore ha detto più volte che vorrebbe cambiare aria per motivi ambientali…
I calciatori hanno anche un aspetto umano e psicologico. Mirko in questo momento ha un suo particolare stato d’animo, generato da alcune conflittualità con qualcuno, ma sono cose su cui si può lavorare per ripristiare un senso di armonia e serenità.
Nego è stato preso?
Abbiamo l’accordo, ma non enfatizziamolo è un ragazzino, è un giovane e non vogliamo responsabilizzarlo troppo. Poi formalizzeremo l’accordo e vedremo di che pasta è fatto. Deve irrobustirsi e lavorare, ma abbiamo molta pazienza.
Avete un posto da liberare per gli extracomunitari?
Vedremo che succede…
Che ne pensa di Kjaer? Si parlava di un’offerta per lui e lei lo scelse al Palermo.
No in realtà lo scelse Rino Foschi, anche se io lo conosco molto bene, l’ho gestito per due anni ed ha molte molte qualità ed anche ovviamente qualche difetto. E’ vero che abbiamo un certo interesse, ma vedremo quali saranno le idee del Wolfsburg.
C’è ottimismo per il rinnovo di De Rossi?
Daniele lo sa, non vogliamo indugiare troppo su questa vicenda, anzi vogliamo normalizzarla visto che è comune avere un calciatore che si avvicina alla scadenza. Da noi però queste vicende si vivono con grande apprensione. Noi non vogliamo estremizzare le cose.
Ora un week end di riposo o di lavoro?
In realtà ora sono in ufficio, cercando di parlare con un agente calcistico…
Lei passa le notti in diretta su Sky a guardare la Copa America?
Voi per me siete una fonte preziosa di immagini ed informazioni che poi magari diventano scelte nel lavoro. La mia non è una situazione eroica, è una situazione normale: io combatto l’inedia lavorando.
Non si faccia rompere le scatole dai colleghi che la invitano a smettere di fumare
Assolutamente no!

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here