MANCHESTER UNITED ROMA, L’AVVERSARIA – La Roma si prepara a disputare una delle partite più importanti della sua stagione. Si tratta del primo dei due match in programma contro lo United, valido per l’andata della semifinale di Europa League. Per la squadra di Fonseca, attualmente settimana in Serie A, è fondamentale andare avanti il più possibile nella competizione europea, con la speranza di vincere il trofeo e ottenere un pass per la Champions.

Leggi anche:
Manchester United-Roma, le probabili formazioni

Prossimi impegni

Manchester United-Roma (andata della semifinale di Europa League, 29 aprile ore 21.00, Old Trafford)
Manchester United-Liverpool (34° turno di Premier League, 2 maggio ore 17.30, Old Trafford)
Roma-Machester United (ritorno della semifinale di Europa League, 6 maggio ore 21.00, Stadio Olimpico)
Aston Villa-Manchester United (35° turno di Premier League, 9 maggio ore 15.05, Villa Park)

Come il Manchester United arriva al match contro la Roma

L’ultima giornata di Premier League ha visto il Manchester United impegnato in trasferta contro il Leeds. Il match andato in scena all’Elland Road è terminato 0-0. Per i Red Devils si è quindi interrotta la striscia di 5 vittorie consecutive iniziata il 7 marzo nel derby contro il City, sempre più lanciato verso lo scudetto. Per la squadra di Solskjaer, seconda con 67 punti, ora è praticamente impossibile provare a raggiungere gli uomini di Guardiola, avanti di 10 punti.

Leggi anche:
Manchester United, lite tra Maguire e Fred. Il difensore: “Fu***ing idiot!”

Palmarès

Il palmarès dello United fa invidia a tutti in patria: si è laureato campione d’Inghilterra 20 volte (record), ha vinto 12 Coppe d’Inghilterra e 5 Coppe di Lega Inglese. Vanta diversi trofei anche al livello internazionale: 3 Coppe Uefa/Champions League, una Europa League, una Coppa del Mondo per Club, una Coppa Intercontinentale, una Coppa delle Coppe e una Supercoppa Uefa.

Il percorso in Europa del Manchester United e i precedenti

Il percorso europeo del Manchester United in questa stagione è iniziato con la fase a gironi di Champions, terminata al terzo posto del Gruppo H, dietro a PSG e Lipsia. I Red Devils sono quindi retrocessi in Europa League, dove ai sedicesimi hanno affrontato la Real Sociedad. La squadra di Solskjaer ha battuto gli spagnoli 4-0 e ha poi pareggiato 0-0. Agli ottavi contro il Milan è invece stata decisiva la vittoria per 1-0 nel match di ritorno, dopo l’1-1 dell’andata. Ai quarti ha ottenuto due successi per 2-0 contro il Granada. Negli ultimi 9 anni lo United ha partecipato 4 volte all’Europa League, arrivando agli ottavi in due occasioni, una volta in semifinale e conquistando il trofeo nel 2016-2017.

Leggi anche:
Manchester United-Roma trasmessa in chiaro su TV8

Punti di forza e debolezze

In 6 match di Europa League il Manchester United ha ottenuto 4 vittorie e 2 pareggi, ha messo a segno 10 gol (media di 1.67 a gara) e ne ha incassato solo uno, contro il Milan. I Red Devils hanno effettuato 65 tiri, 24 dei quali nello specchio della porta (37%) e 96 cross, 34 dei quali utili (35%). La loro percentuale di precisione dei passaggi è stata invece pari all’86%. Inoltre, hanno tenuto palla in media per il 53% della gara e hanno battuto 22 corner (media di 3.6 a partita). Un’occhiata al cronometro rivela che la squadra di Solskjaer tende ad essere più pericolosa nel primo quarto d’ora del primo tempo (30% dei gol realizzati tra il 45′ e il 60′). L’unico gol subito invece è arrivato al 50′. Il rendimento dello United è migliore in trasferta, dove ha ottenuto 3 vittorie, ha realizzato 7 gol e ha mantenuto la porta inviolata. In casa invece sono arrivati due pareggi e una vittoria, sono stati messi a segno 3 gol e ne è stato incassato uno (media di 1.7 punti a gara).

I numeri dei singoli

Il miglior marcatore dello United in Europa League è Bruno Fernandes, autore di 3 gol in 6 partite. Il portoghese è anche il giocatore che ha effettuato il maggior numero di tiri a partita (media di 2.7). Lindelof vanta la più alta percentuale di precisione dei passaggi (93.5%). Maguire invece domina nei duelli aerei (media di 2.3 vinti a partita). I giocatori più utilizzati da Solskjaer nella competizione europea sono Greenwood, Wan-Bissaka, Bruno Fernandes e James, tutti in campo in 6 match su 6. Henderson e de Gea hanno mantenuto la porta inviolata in 5 gare su 6. Il primo ha ottenuto 3 clean sheet in 4 partite, il secondo 2 su 2.

Leggi anche:
United, Shaw: “Ora pensiamo alla Roma. Vogliamo vincere la coppa”

Le scelte di Solskjaer per Manchester United-Roma

Il modulo più utilizzato dal Manchester United in Premier e in Europa League è il 4-2-3-1. Solskjaer dovrà fare a meno degli infortunati Jones (infortunio al ginocchio) e Martial (rottura parziale del legamento) contro la Roma. In porta ci sarà Henderson, poi difesa a quattro con Wan-Bissaka, Lindelof, Maguire e Telles. A centrocampo spazio alla coppia formata da Pogba e McTominay. Sulla trequarti, dietro a Greenwood o Cavani, ci saranno invece James, Fernandes e Rashford.

La probabile formazione

MANCHESTER UNITED (4-2-3-1): 26 Henderson; 29 Wan-Bissaka, 2 Lindelof, 5 Maguire, 27 Telles; 6 Pogba, 39 McTominay; 21 James, 18 Fernandes, 10 Rashford; 7 Cavani.
A disp.: 1 de Gea, 3 Bailly, 4 Jones, 11 Greenwood, 8 Mata, 9 Martial, 13 Lee Grant, 17 Fred, 19 Diallo, 23 Shaw, 30 Bishop, 31 Matic, 34 van de Beek, 38 Tuanzebe, 56 Elanga.
All.: Ole Gunnar Solskjaer

BALLOTTAGGI: Shaw-Telles, Lindelof-Bailly, Pogba-Fred, Pogba-Matic, Henderson-de Gea.
IN DUBBIO:-.
INDISPONIBILI: 4 Jones (infortunio al ginocchio), 9 Martial (rottura parziale del legamento).
DIFFIDATI:-.
SQUALIFICATI:-.

Martina Cianni

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicità