ROMA EUROPA LEAGUE ISTANBUL BASAKSEHIR – Dopo i sorteggi tenuti presso il Grimaldi Forum di Montecarlo, la Roma ha conosciuto le avversarie che affronterà nei gironi di Europa League: oltre il Borussia Monchengladbach e gli austriaci del Wolfsberger, i giallorossi troveranno lungo la loro strada anche l’Istanbul Basaksehir, retrocesso nella seconda competizione europea dopo essere stato eliminato dall’Olympiakos nel terzo turno preliminare di Champions League.

L’AVVERSARIO – Astro nascente del calcio turco, l’Istanbul Basaksehir si è affermato nelle ultime stagioni nelle prime posizioni della Super Lig, arrivando anche a sfiorare il titolo nella passata stagione, sfumato dopo la sconfitta giunta all’ultima giornata per opera dei rivali del Galatasaray. Dopo la promozione ottenuta al termine della stagione 2013-2014, lo stadio Basaksehir Fatih Terim è stato teatro di grandi prestazioni sfoggiate dalla squadra di Istanbul, di cui ospita le gare casalinghe. Nell’ultimo quinquennio, infatti, il Basaksehir non è mai sceso sotto il quarto posto, arrivando addirittura secondo per due volte, insidiando quindi lo storico predominio di Galatasaray, Fenerbache e Besiktas. Un risultato sorprendente, considerato che il debutto del Basaksehir nella massima serie turca è giunto solo nel 2007/2008.

PERCORSO IN CAMPIONATO – L’esordio in Super Lig di questa stagione non è stato trionfale per i colori blu e arancione del Basaksehir. Nelle prime due gare di campionato per ora giocate, infatti, sono arrivate due sconfitte, la prima sul campo del Malatyaspor, dove ha subito un netto 3-0, mentre la seconda tra le mura casalinghe per mano del Fenerbache, che ha festeggiato una vittoria per 2-1. Il Basaksehir è chiamato ora al riscatto alla terza giornata, che andrà in scena il primo settembre, contro il Genclerbirligi, ex squadra di Cetin, arrivato a Roma in estate per arricchire il reparto arretrato giallorosso.

CURIOSITA’ – Sebbene non ci siano precedenti tra Roma e Istanbul Basaksehir, esiste un filo rosso a collegare le due squadre, rappresentato da Cenzig Under. Pupillo di Paulo Fonseca, l’esterno di piede mancino è stato prelevato nell’estate 2017 proprio dal Basaksehir, convinto da Monchi a rinunciare alle prestazioni del gioiello turco per circa tredici milioni, dopo 9 gol realizzati in 43 presenze raccolte nel corso di una sola stagione. Tra le fila del Basaksehir milita invece un romano, Stefano Napoleoni, ala sinistra per professione, tifoso giallorosso per vocazione.

I PUNTI DI FORZA – Tra i nomi del Basaksehir spiccano quelli di vecchie conoscenze del calcio italiano, come quello dell’olandese Elia, meteora juventina, Gokhan Inler, veterano della Serie A con la maglia di Udinese e Napoli, e Robinho, che nel 2011 si cucì lo scudetto sul petto dopo aver trionfato con il Milan. Il nome più altisonante però è un altro, quello appartenente ad Arda Turan, ex stella dell’Atletico Madrid dei miracoli, attualmente in prestito alla squadra di Istanbul dopo essere finito nel dimenticatoio a Barcellona. Il Basaksehir può vantarsi anche delle prestazioni di altri giocatori con un importante passato europeo, come Demba Ba, ex attaccante del Chelsea, e Gael Clichy, che nel 2017 ha deciso di rilanciarsi in Turchia dopo una carriera spesa in Premier League tra Arsenal e Manchester City. A disposizione dell’allenatore Buruk ci sono anche Enzo Crivelli, giunto ad Istanbul in estate dal Caen, e il capitano Visca, che l’anno scorso ha realizzato tredici gol divenendo miglior marcatore della squadra.

LE DATE – Sarà proprio contro il Basaksehir che la Roma aprirà le proprie danze europee di questa stagione. I turchi saranno ospiti dei giallorossi all’Olimpico il 19 settembre alle ore 21:00, mentre la Roma volerà verso Istanbul per disputare la gara di ritorno del 28 novembre, alle 18:55.

BASAKSEHIR (4-1-4-1): 34 Gunok; 80 Junior Caicara, 22 Chedjou, 24 Miguel Vieira, 23 Behich; 44 Okechukwu; 7 Visca, 10 Turan, 8 Mossorò, 11 Elia; 10 Crivelli.
A disp.: 1 Babacan, 9 Gulbrandsen, 19 Demba Ba, 25 Soyalp, 26 Ponck, 29 Frei, 33 Ucar, 70 Robinho, 88 Inler.
Allenatore: Okan Buruk

Print Friendly, PDF & Email