TURCHIA ITALIA CRONACA – Debutto spettacolare per l’Italia a Euro2020: nella serata inaugurale, allo Stadio Olimpico, gli Azzurri dominano e vincono per 3-0 contro la Turchia nella prima giornata del Girone A. La squadra di Mancini domina la gara dal primo all’ultimo minuto, terminando, però, il primo tempo sullo 0-0 recriminando per almeno un paio di episodio dubbi all’interno dell’area di rigore avversaria. In particolare, poco prima del 45esimo, l’arbitro Makkelie lascia correre su un tocco di mano netto di un difensore della Turchia sul cross di Spinazzola.

Nel secondo tempo l’Italia entra con maggior cattiveria e determinazione, aumentando il ritmo di gioco e arriva al 53′ il gol del vantaggio: Berardi fa tutto bene, entra in area e mette il cross su cui arriva goffamente Demiral che di petto deposita la palla rete nella sua porta. Gli Azzurri si sbloccano e trovano il raddoppio dodici minuti più tardi, stavolta con Immobile bravo a sfruttare la ribattuta del portiere turco sul tiro di un grande Spinazzola, in campo per tutta la gara e tra i migliori della partita. Chiude la partita il gol di Insigne con un bel destro a giro. Un solo tempo per Florenzi, uscito malconcio per Di Lorenzo, e 16 minuti per Bryan Cristante, entrato nella ripresa al posto di Locatelli.

Leggi anche:
Totti e De Rossi di nuovo all’Olimpico in Turchia-Italia: inizia Euro2020

Turchia-Italia, il tabellino

Turchia (4-5-1): Cakir; Celik, Soyuncu, Demiral, Meras; Karaman (76′ Dervisoglu), Tufan (64′ Ayhan), Yokuslu (64′ Kaheveci ), Yazici (46′ Under), Calhanoglu; Yilmaz. A disp.: Gunok, Bayindir. Toko, Antalyali, Kabak, Unal, Kocku, Kahveci, Muldur. All.: Gunes

Italia (4-3-3): Donnarumma; Florenzi (46′ Di Lorenzo), Bonucci, Chiellini, Spinazzola: Barella, Jorginho, Locatelli (73′ Cristante); Berardi (85′ Bernardeschi), Immobile (80′ Belotti), Insigne (80′ Chiesa). A disp.: Sirigu, Meret, Pessina, Palmieri, Acerbi, Bernardeschi, Raspadori, Bastoni. All.: Mancini

Arbitro : Makkelie (Ola).
Guardalinee: Steegstra e De Vries (Ola).
IV Uomo: Frappart (Francia).
VAR: Blom (Ola).
AVAR: Van Boekel, Gittelmann, Dankert.

Marcatori: 53′ Demiral aut (I), 66′ Immobile (I), 79′ Insigne. Ammonizioni: 88′ Soyuncu (T), 89′ Dervisoglu
Espulsioni: –

La cronaca

Secondo tempo

90’+ 3 – Finisce il match: vince l’Italia!

90‘ – Tre minuti di recupero.

79′ – GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOL!!!!! TRIIIIS ITALIAAAAAAAAA!! Cakir sbaglia il rinvio, Berardi recupera palla e serve Immobile che fornisce grande assist per Insigne che di destro a giro non sbaglia!

65′ – GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOL ITAAALIAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!!!! Immobile sfrutta la ribattuta di Cakir sul tiro di Spinazzola e mette in rete da due passi!!! RADDOPPIO AZZURRO!!!!

57 ‘ – Tentativo di Locatelli dalla distanza: Cakir mette in calcio d’angolo.

55‘ – ANCORA VICINA AL GOL L’ITALIA! Spinazzola entra in area, salta un avversario e tira ma para Cakir. Poi sulla ribattuta mette al centro ma la rovesciata di Immobile termina fuori.

53′ – GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOL!!!! Italia in vantaggio! Berardi salta l’uomo, la mette in mezzo e Demiral con il petto mette in rete. Autogol goffissimo.

51‘ – Insigne perde un brutto pallone sulla trequarti avversaria e Under riparte in contropiede: l’esterno arriva al tiro che viene deviato da Spinazzola e termina tra le mani di Donnarumma.

46‘ – Inizia il secondo tempo. Un cambio per parte: entra Di Lorenzo per Florenzi ed esce Yazici per Under.

Primo tempo

45’+ 1 – Termina il primo tempo.

45‘ – L’Italia chiede un calcio di rigore! Spinazzola si libera alla grande sulla sinistra, mette il cross al centro e c’è il tocco di mano di un difensore della Turchia. Il fallo sembra netto, ma per l’arbitro non c’è anche dopo il consulto con il VAR.

43‘ – Palla per Immobile al limite dell’area: l’attaccante si libera e prova il diagonale ma per Cakir il tiro è centrale.

36‘ – Un’altra conclusione di destro a giro dal limite dell’area per Insigne: centrale para Cakir.

32‘ – Cross al centro dell’area di rigore di Berardi, colpisce Immobile di testa ma termina a lato.

28‘ – L’Italia controlla il pallino del gioco, ma non riesce a sfondare la difesa turca.

22‘ – Italia ancora una volta a un passo dal gol del vantaggio! Cakir si esalta su un grande colpo di testa di Chiellini, mandando la palla in angolo.

17‘ – Grande occasione per Insigne! Il giocatore del Napoli riceve palla all’interno dell’area di rigore e prova il tiro a giro con il destro ma termina largo!

3′ – Lancio in profondità per Berardi che la tiene in campo e di destro serve a centro area Immobile che prova il destro in anticipo: solo esterno della rete.

1‘ – Inizia il match.

Pre-partita

Ore 20.53 – Allo Stadio Olimpico risuonano gli inni delle due nazionali. Momento emozionante.

Ore 20.30 – Inizia la cerimonia di inaugurazione con 16 mila tifosi presenti. Fuochi d’artificio e palloncini giganti al centro del campo con i colori della bandiere delle Nazionali. Presente anche Bocelli che canta ‘Nessun Dorma’.

Ore 19.46 – Vengono rese note le formazioni ufficiali della sfida:

ITALIA (4-3-3): Donnarumma; Florenzi, Bonucci, Chiellini, Spinazzola; Barella, Jorginho, Locatelli; Berardi, Immobile, Insigne.

TURCHIA (4-1-4-1): Cakir; Celik, Demiral, Soyuncu, Meras; Youkuslu; Karaman, Tufan, Calhanoglu, Yazici; Yilmaz.

Ore 19.20 – Inizia l’afflusso dei tifosi allo Stadio Olimpico.

Print Friendly, PDF & Email

15 Commenti

  1. Non tiferò mai una squadra che schiera Chiellini e Bonucci. Non è la mia Italia, come non lo era quella del 2006 di Cannavaro e Lippi. PER ME SOLO LA ASROMA!!!!!!!!!!!!!!

  2. Ho visto un solo giocatore per cui valeva la pena fare il tifo: Cencio Under. Questa Italia squadra odiosa di persone brutte. I commentatori inascoltabile, falsi, antisportivi, sciovinisti. Sullo 0-0, prima dell’evidente fallo di mano dei turchi in area, c’è un rigore grande quanto una casa contro l’Italia per fallo da ultimo uomo di chiellini, che andava anche espulso: i commentatori ad invocare l’ammonizione per simulazione… falsi, disonesti, quello era rigore netto ed espulsione. Chiellini allarga il braccio e manda per terra con una spinta l’avversario lanciato a rete. Sono disonesti come in campionato con la juve e il milan.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here