TRIESTINA ROMA LA CRONACA – Buona anche la terza per la Roma. La squadra di José Mourinho, infatti, dopo le amichevoli vinte contro Montecatini e Ternana, trova il successo anche a Trieste, allo stadio Nereo Rocco, contro la Triestina (squadra di Lega Pro) con il risultato di 1-0: decide il gol di Zalewski all’inizio del secondo tempo. Lo ‘Special One’ mette in campo una squadra sperimentale nel 1° tempo: se è vero che l’attacco è quello titolare, con Zaniolo, Pellegrini, Mkhitaryan e Dzeko, lo stesso non si può dire per il resto dell’undici. In porta c’è Fuzato (non convocato Rui Patricio), in difesa Ibanez e Kumbulla trovano ai lati Reynolds – autore di un buon primo tempo – e Tripi, mentre in mediana spazio a Villar e Bove (tra i migliori in campo).

Nonostante i ritmi alti, la Roma fa fatica nel primo tempo a rendersi pericolosa: la Triestina tiene bene il campo e affronta la partita al massimo delle sue possibilità. I pericoli più importanti arrivano dai piedi di Dzeko al 38′ e di Pellegrini, su calcio di punizione, al 41′ e in entrambe le occasioni è prodigioso il portiere avversari Offredi a dire di ‘no’. Nei primi 45 minuti buone risposte anche da Nicolò Zaniolo, apparso in un buon stato di forma e voglioso di farsi vedere.

Nel secondo tempo Mourinho cambia praticamente tutto: dentro Karsdrop, Smalling, Diawara, El Shaarawy, Zalewski, Perez e Mayoral; fuori Reynolds, Tripi, Villar, Mkhitaryan, Pellegrini, Zaniolo e Dzeko. Sin da subito la Triestina viene messa alle corde, con Mayoral che sbaglia un gol clamoroso a porta vuota al 47′. Appena due minuti più tardi arriva finalmente la rete con Zalewski, bravo a mettere in rete con un tap-in dopo la parata di Offredi su El Shaarawy. Dopo il vantaggio qualche presupposto, soprattutto di El Shaarawy e Perez, per poter raddoppiare ma senza riuscire realmente a far male. Il più pericoloso è Ciervo all’88 con un diagnale che termina di poco a lato. Il prossimo appuntamento domenica a Frosinone contro il Debreceni.

La formazione ufficiale per Triestina-Roma

TRIESTINA (4-3-3) : 1 Offredi; 20 Rapisarda, 14 Volta, 21 Ligi, 6 Lopez; 28 Giorico, 18 Rizzo, 16 Gatto; 24 Di Massimo, 25 Gomez, 10 Sarno.
A disp.: 4 Anibal, 2 Baldi, 15 Calvano, 17 Catania, 27 Coppola, 13 Dubaz, 5 Gianno, 8 Maracchi, 12 Martinez, 26 Natalucci, 11 Paulo, 30 Petrella, 19 Procaccio, 22 Rossi, 23 Struna, 9 Yaffa.
All.: Bucchi

ROMA (4-2-3-1): 87 Fuzato; 19 Reynolds (4′ Karsdorp), 5 Ibanez, 24 Kumbulla, 65 Tripi (46′ Smalling); 8 Villar (46′ Diawara), 52 Bove (83′ Ciervo); 22 Zaniolo (46′ El Shaarawy), 7 Pellegrini (46′ Zalewski), 77 Mkhitaryan (46′ Perez); 9 Dzeko (46′ Mayoral).
A disp.: 63 Boer.
All.: Mourinho

Arbitro: Marini (Trieste), Guardalinee: Ceolin e Collavo (Treviso)

Ammonizioni:

Marcatori: Zalewski 48′ (R)

Triestina-Roma, la cronaca

Secondo tempo

90’+4 – Termina il match.

90+2‘ – Servito El Shaarawy al limite dell’area: palla in tribuna.

90‘ – Quattro minuti di recupero.

88‘ – Grande strappo di Carles Perez che ribalta l’azione da difensiva a offensiva: serve Ciervo dentro l’area, il giovane talento della Primavera prova il diagonale che termina a lato di pochissimo.

83‘ – Esce Bove, entra Ciervo.

80‘ – Karsdorp arriva al cross basso, ma è preda del portiere.

70‘ – Riprende il gioco.

68‘ – E’ il momento del cooling break.

66‘ – E’ proprio Carles Perez a incaricarsi del tiro della punizioni che, però, si spegne sulla barriera. Ci prova sulla ribattuta, ma la conclusione viene respinta ancora una volta.

65‘ – Carles Perez conquista un calcio di punizione molto interessante dal limite dell’area di rigore.

63‘ – Una Roma più aggressiva in questo secondo tempo, Mourinho accompagna ogni azione dei suoi incitando dalla panchina.

61‘ – Sensazionale coast-to-coast di El Shaarawy, ma al momento del tiro viene murato.

49‘ – GOL DELLA ROMA! Mayoral imbuca per El Shaarawy: il tiro del 92 è respinto, ma arriva Zalewski che mette in rete con un facile tap-in.

47′ – INCREDIBILE COSA SI E’ MANGIATO BORJA MAYORAL! Inserimento alle spalle della difesa di Karsdorp che anticipa Offredi, mette la palla per lo spagnolo che spara alto a porta vuota.

46‘ – Inizia il secondo tempo! La Roma cambia completamente, restano in campo solo Ibanez – che si mette a fare il terzino sinistro -, Bove e Fuzato. Il nuovo capitano in campo è Chris Smalling. Tante sostituzioni anche nella Triestina.

Primo tempo

45’+2 – Termina in parità il primo tempo.

45′ – Due minuti di recupero.

43‘ – Ancora la Roma si fa vedere in avanti. Palla di Zaniolo in profondità per Dzeko, il 9 riesce ad anticipare Offredi e rimette il pallone al centro dove, però, non c’è nessuno.

41‘ – GRANDISSIMA PUNIZIONE DI PELLEGRINI! Salva ancora una volta con un grande intervento Offredi.

40‘ – Fallo al limite dell’area di Lopez su Zaniolo: il 22 va a brutto muso con il difensore avversario, già prima reo di averlo spinto a palla lontana.

38‘ – ROMA A UN PASSO DAL VANTAGGIO! Grande palla in verticale di Pellegrini per Dzeko, il bosniaco tira ma Offredi è miracoloso.

34‘ – Manovra avvolgente della Roma che arriva più volte al cross dalla sinistra, ma non riesce ad essere pericolosa.

30‘ – Calcio di punizione dalla trequarti, nei pressi della fascia sinistra: batte Pellegrini ma né Mkhitaryan, né Dzeko arrivano sul pallone.

26‘ – Si riprende con il possesso per la Roma.

23‘ – E’ il momento del cooling break e Mourinho ne approfitta per dare indicazioni ai suoi.

19‘ – Un’altra bella inziativa della Roma: Bove, dal limite dell’area, allarga sulla fascia destra dove c’è Reynolds che prova di prima il cross al volo. Il colpo di testa di Pellegrini, però, è impreciso e termina alto.

17‘ – Si fanno vedere anche i padroni di casa: il colpo di testa di Gomez termina alto.

14′ – PRIMA GRANDE OCCASIONE PER LA ROMA! Ottima iniziativa di Dzeko sulla sinistra, il suo cross viene respinto dalla difesa avversaria: sulla ribattuta arriva Villar, ma il suo destro è deviato in calcio d’angolo!

5‘ – Ibanez prova la verticalizzazione per Dzeko, ma la palla è preda di Offredi.

4′ – Iniziativa offensiva sulla sinistra di Mkhitaryan: prova il cross, ma è troppo lungo per Edin Dzeko.

1′ – Inizia il match.

Pre-partita

Ore 19.30 – Squadre al centro del campo: tra poco sarà il momento di Triestina-Roma.

Ore 18.40 – La Roma, tramite un tweet sul suo profilo ufficiale, rende noto l’undici titolare di oggi:

Ore 18.00 – La Roma è arrivata allo stadio Nereo Rocco.

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicità

13 Commenti

  1. sono partite di Luglio e non hanno una valenza .. non so nemmeno se oggi la Roma si sia allenata .. ma credo che Mou una qualche spremuta glie l’ abbia gia’ data e che questi ragazzi cercano energie che non possono provenire dallo scorso anno ma che possono costruire a partire da quest’ anno con allenamenti veri e scrupolosi .. mi spiace parlare male di Fonseca ma per un anno e mezzo ho scritto che la Roma non si allenava .. cyclette, video, massaggi, bicipiti .. questo il sistema di Fonzy .. da adesso si fa sul serio .. daje Roma !!!

  2. ricordo un precampionato della Roma con Liedholm allenatore e perdemmo a Trento 2 a 0 .. poi vincemmo lo schiudetto .. non dico che voglio perdere a Trieste ma giusto per far capire quanto effimere siano queste partite ..

  3. Qualcuno riesce a notare la differenza tra Bove e Pellegrini …..uno giocherebbe bene e gratis ,l’altro vuole 4 milioni per farlo male………Forza Roma e basta false star da giornale.

  4. chi ha visto la partita, anche se contro una squadra appena arrivata alla serie B, racconti per cortesia come realmente sono andate le cose .. pregi e difetti della Roma e comportamento dei singoli .. Grazie, aspetto fiducioso ..

    • Gambe imballate,
      Schemi da rodare, voglia tanta.
      Sorprese:tripi, ciervo e bove, ma anche reynolds. Ibanez con mou diventerà fortissimo. Solito dzeko, con solita mancanza del gol, solito carles, solito Diawara,
      Zaniolo voglioso, ma ancora da sciogliere, pellegrini e miki non male, non eccezionali. Fuzato sembra un veterano.

  5. Ottima intensità nel primo tempo e squadra che sembra più cattiva. Il migliore è Bove, zaniolo molto fumoso, buona anche la prova di reynolds. Secondo tempo da non valutare, con zalewski in gol e che comunque è nel vivo del gioco.

  6. va bene che sono partite di luglio che valgono come un allenamento a porte chiuse a Trigoria ma ho visto varie volte perdere palla a centrocampo ed essendoci solo 2 centrocampoisti per via della schema 4231, la triestina poteva partire in contropiede verso la difesa sguarnita. Sarò malato ma per me gli scudetti si vincono con catenaccio, 451 tutti dietro e il contropiede lo facciamo noi, senza fare gli splendidi.

    Speriamo bene

    • questo un aspetto tecnico negativo serio .. speriamo che Mou se ne accorga e che dia piu’ equilibrio alla squadra .. anche io sono per un centrocampo piu’ robusto ..

      • Ma infatti il centrocampo ideale dovrebbe essere xhaka-veretout, un po’ diverso da quello di oggi…anche a livello fisico-atletico dovremmo stare meglio (infortuni a parte). Poi ogni tanto l’errore ci sta in questo periodo, considerato anche l’imprinting tattico ancora da definire. Se andiamo a vedere azioni pericolose non ne abbiamo concesse, ho visto una squadra tornata a fare pressing e non concedere grandi spazi. E ripeto, è ancora tutto molto acerbo, ci sarà ovviamente da migliorare, ma differenze nell’approccio già si vedono.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here