ROMA PARMA, L’AVVERSARIA – La Roma vuole subito scrollarsi di dosso la terza sconfitta consecutiva arrivata in campionato per risollevare la testa al più presto. La sfida contro il Napoli è terminata con un altro ko, ma non è tutto da buttare: Fonseca ha rivisto in campo alcune delle caratteristiche che la sua squadra aveva perso di recente. Invertire la rotta contro il Parma è quindi possibile e in un certo senso obbligatorio.

Prossimi impegni

Roma-Parma (31° turno di Serie A, 8 luglio ore 21.45, Stadio Olimpico)
Parma-Bologna (32° turno di Serie A, 12 luglio ore 19.30, Stadio Ennio Tardini)
Milan-Parma (33° turno di Serie A, 15 luglio ore 19.30, Stadio Giuseppe Meazza)
Parma-Sampdoria (34° turno di Serie A, 19 luglio ore 17.15, Stadio Ennio Tardini)

Come il Parma arriva alla sfida contro la Roma

L’ultima giornata di Serie A ha visto il Parma impegnato in casa contro la Fiorentina. Quello andato in scena al Tardini è stato un match fatto di rigori: la squadra viola ne ha messi a segno due nel primo tempo, entrambi trasformati da Pulgar, rispettivamente al 19′ e al 31′. Per i Crociati è invece andato a segno Kucka dal dischetto al 50′. Una rete che ha accorciato le distanze, ma che al termine dei 90 minuti si è rivelata inutile: per il Parma è arrivata la terza sconfitta consecutiva in campionato dopo quelle incassate contro Inter e Verona. Al momento quindi gli uomini di D’Aversa si trovano al 12° posto in classifica, a quota 39 punti.

Punti di forza e debolezze

Il bilancio del Parma in Serie A è negativo: in 30 partite sono state collezionate 11 vittorie, 6 pareggi e 13 sconfitte, sono stati realizzati 41 gol (media di 1,37 a partita) e ne sono stati incassati 40 (media di 1,3 a partita). Quella di D’Aversa è la quinta squadra che corre di più in campionato (media di 109.088 km percorsi a partita), ma anche la terzultima per quanto riguarda i dati relativi al possesso palla (media di 21’58 secondi a partita, solo 9’01 nella metà campo avversaria). Il rendimento dei Crociati è leggermente migliore in trasferta: lontano da casa sono infatti arrivate 5 vittorie, 5 pareggi e 5 sconfitte, sono stati messi a segno 22 gol e ne sono stati subiti 24 (media di 1,33 punti a match). Meno bene invece al Tardini: 6 vittorie, un pareggio e 8 sconfitte, 19 reti realizzate e 16 incassate (media di 1,27 punti a match). Un’occhiata al cronometro rivela che il Parma tende ad essere più pericoloso e allo stesso tempo più vulnerabile durante l’ultimo quarto d’ora del primo tempo 24% dei gol subiti e 25% dei gol realizzati arrivati tra il 30′ e il 45′).

Il miglior marcatore del Parma è Cornelius, a quota 11 reti in 23 presenze. L’attaccante vanta anche la migliore percentuale realizzativa (29,7%, 37 tiri totali, 19 nello specchio e 11 gol). Subito dopo troviamo Kulusevski (7), e Gervinho (6). Il primo è il vero assist-man del Parma (7 assist) e il gialloblù che corre di più (media di 11.85 km percorsi a partita), mentre l’ex giallorosso è il giocatore che finora ha creato più occasioni da gol (33) e effettuato più tiri (44). Grassi vanta la migliore percentuale di precisione dei passaggi (91,3%), invece Cornelius ha fatto registrare la migliore media di duelli aerei vinti a partita (4.3). Il giocatore più utilizzato fino a questo momento da D’Aversa è il difensore Iacoponi, che ha collezionato 29 presenze su 30 gare. Segue il già citato Kulusevski, con 28 presenze.

Le scelte di D’Aversa per Roma-Parma

Il 4-3-3 è senza dubbio il modulo più utilizzato da D’Aversa in questa stagione, che verrà riconfermato con ogni probabilità anche contro la Roma. Per la prossima sfida di campionato il tecnico dovrebbe avere a disposizione l’intera rosa. Tutti arruolabili quindi, tranne Inglese, ancora out a causa della lesione ai muscoli della coscia destra rimediata prima dello stop della Serie A. Tra i pali ci sarà Sepe, con Darmian, Iacoponi, Bruno Alves e Gagliolo a completare il reparto difensivo. Centrocampo a tre con Kurtic, Hernani e Kucka. In attacco dovrebbero invece esserci Kulusevski, Cornelius e l’ex giallorosso Gervinho.

La probabile formazione

PARMA (4-3-3): 1 Sepe; 36 Darmian, 2 Iacoponi, 22 Alves, 28 Gagliolo; 10 Hernani, 33 Kucka, 19 Kurtic; 44 Kulusevski, 11 Cornelius, 27 Gervinho.
A disp.
: 34 Colombi, 92 Radu, 16 Laurini, 97 Pezzella, 5 Regini, 3 Dermaku, 15 Brugman, 17 Barillà, 21 Scozzarella, 93 Sprocati, 7 Karamoh, 20 Caprari.
All.
: Roberto D’Aversa

BALLOTTAGGI: Kucka-Scozzarella, Cornelius-Caprari, Darmian-Laurini, Gervinho-Karamoh.
IN DUBBIO:-.
INDISPONIBILI: Inglese (lesione ai muscoli della coscia destra).
DIFFIDATI: Brugman, Darmian, Grassi, Kucka, Laurini.
SQUALIFICATI:-.

Martina Cianni

Print Friendly, PDF & Email