ORLANDO CITY-ROMA, LE INTERVISTE – Tutte le dichiarazioni dei protagonisti giallorossi nel post partita di Orlando City-Roma.

GARCIA

Su Sanabria e Paredes
Era importante vederli, era la prima volta che giocavano con noi. Hanno fatto bene, ma gli serve tempo per capire il nostro gioco. Antonio è un giocatore che può avere dei colpi di genio e che negli ultimi 30 metri può fare la differenza. Deve imparare però a giocare con la squadra. Leandro è più un giocatore tecnico, collettivo. L’ho voluto vedere mediano interno, ma lui può giocare anche come trequartista e forse pure da regista. Ma un centrocampista giovane deve imparare a giocare in ogni ruolo.

Su Benatia
Sono cose normali di fine stagione, di mercato. Io non ci sto granchè attento.

Sulla Champions League
Io il prossimo anno voglio vincere un titolo: non sarà la Champions, dove vogliamo superare il girone, ma uno tra campionato e Coppa Italia. In Europa saremo nella quarta urna, speriamo in un buon sorteggio, altrimenti non ci sarà da dormire (e ride, ndr). Avremo sicuramente due squadri forti, speriamo non tre. Ma saranno grandi partite, soprattutto all’Olimpico. E vedrete che anche la musichetta è bella…”.

Su Bastos e Toloi
Sono due giocatori che possono essere importanti per noi: Rafael ha fatto sempre bene, Michel mai male, ma io lo conoscono, può fare molto meglio, anche se per fare bene serve una preparazione intera. Ma per tenerli bisogna valutare anche l’aspetto economico, visto che sono due giocatori di altri club. Se si troverà un accordo buono okay, altrimenti niente.

TOTTI

L’evento di oggi qui a Orlando, al di là del risultato, è stato davvero bello: c’era una bella atmosfera intorno alla gara. Sono contento di questo segnato qui ad Orlando, era tanto che non facevo gol. Anche se non conta niente, avrei preferito farlo in campionato. 

Sul Mondiale 
Ma io sono sincero, non sono dispiaciuto di non andare in Brasile. Semplicemente perché non ci ho mai creduto, né pensato. In passato ho detto delle cose perché le dovevo dire, ma a volte non dici quello che pensi. Alla fine è giusto così, Prandelli ha un gruppo che ha gestito e che ha fatto bene. In quel gruppo dei 30, però, doveva esserci Florenzi, per quello che ha fatto vedere nel corso di tutta la stagione.

Sulla Champions League 
Stasera si gioca una finale storica, un derby che vale tutto, penso una delle più belle partite del mondo. Dove arriverà la Roma? Spero il più lontano possibile, dopo tanti anni che manchiamo dalla Champions vogliamo fare bella figura. Ma sappiamo che non è semplice, anche se con qualche rinforzo possiamo dire la nostra.

Su Sanabria e Paredes
Hanno qualcosa in più rispetto agli altri. Credo possano avere un bel futuro. Vogliamo andare più lontano possibile in Champions, possiamo dire la nostra.

Print Friendly, PDF & Email