Tra le numerose squadre alle quali Totti ha realizzato i suoi più di 150 gol, un capitolo a parte lo merita il Parma, prossimo avversario della Roma incampionato.
Il club emiliano è infatti la squadra a cui il capitano giallorosso si
è divertito di più a infliggere dispiaceri. Dieci gol, autentiche perle, in altrettanti anni. E già, perché proprio a partire dalla stagione 1997-98 Francesco ha messo a segno un paio di reti al club crociato, una nella gara di andata ed un’altra in quella di ritorno. Il primo sigillo di questa particolare serie è giunto alla decima giornata, il 30 novembre 1997, quando sotto la pioggia del Tardini il capitano romanista, su preciso assist di Dal Moro, ha siglato un gol da autentico centravanti. Già da allora non è stato difficile intuire le immense capacità di Totti anche
per quanto concerne la sua straordinaria abilità ad andare a rete.
Nella gara di ritorno della stessa stagione, invece, il numero 10
giallorosso ha deliziato il pubblico dell’Olimpico con uno dei suoi primi “cucchiai” ai danni dell’allora giovanissimo portiere parmense Buffon.Nella stagione successiva, è stata una sua perfetta punizione a decidere il match con i gialloblù (1-0).Nel celebre anno dello scudetto, proprio nella partita decisiva ai fini della vittoria finale, Totti non ha potuto non inserire la sua firma nel tabellino dei marcatori. E’ stata proprio una sua rasoiata chirurgica, su assist di Candela, che ha dato il via alla festa tricolore.Il suo quinto gol al Parma, è giunto nella ventitreesima giornata della stagione 2002-03, anche questa volta con un preciso tiro da dentro l’area di rigore.L’anno dopo, tra le palle di neve del Tardini, Totti ha preso parte alla goleada romanista (4-1), realizzando la terza marcatura.Significativa e assai importante, invece, è stata la doppietta che ha messo a segno il 19 dicembre 2004,
quando ha scritto il suo nome in cima alla classifica cannonieri dei
giocatori della Roma di tutti i tempi. In quell’occasione, realizzando
il suo centosettesimo e centottesimo gol in maglia giallorossa, ha
scavalcato Pruzzo, divenendo appunto il miglior marcatore nella
storia romanista. Nella gara di ritorno della stessa stagione, data la
sua assenza, Cassano ha pensato di dedicare al numero 10 una maglietta con scritto “Sei sempre il nostro grande capitano”.Anche in questi ultimi due anni Totti si è divertito nel far proseguire la tradizione che lo vede sempre a segno nelle sfide contro il Parma. Nei primi due anni, con Spalletti in panchina, il numero 10 ha sempre siglato un gol nei match di Roma. Il primo, alla quarta di campionato in un Roma-Parma 4-1, il secondo, nella passata stagione, durante il match dell’11 febbraio 2007. Quest’ultima rete – la centotrentasettesima in serie A – è stata quella che ha permesso a Totti di scavalcare Chiesa e di diventare il goleador in attività più prolifico del campionato italiano. Anche nella sfida dei quarti di finale di coppa Italia, nella gara di andata dell’Olimpico, il capitano romanista ha siglato la marcatura del vantaggio giallorosso (2-1 il finale).La
Roma – in cerca di una vittoria che manca ormai da quattro partite – si
affiderà come sempre all’estro del suo giocatore più rappresentativo,
confidando che ancora una volta un suo gol porti la squadra al successo
contro gli emiliani. Considerando la storia delle sfide tra Parma e Roma degli ultimi dieci anni, ed alla luce del fatto che questi 10 gol
del capitano giallorosso hanno contribuito a 9 vittorie e ad 1 pari, i
difensori ducali possono considerarsi avvisati: domenica, li
attenderanno, 90 minuti assai impegnativi…(Leggi i numeri e le cuoristà di Parma-Roma)

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here