L’AVVERSARIA – Giovedì all’Olimpico, nel posticipo della decimo giornata, la ROMA ospiterà il CHIEVO, ultimo in classifica con quattro punti. I giallorossi vogliono continuare la striscia di vittorie consecutive, arrivando a quota dieci che vorrebbe dire record assoluto. Sfida molto delicata per Giuseppe SANNINO, al quale il presidente CAMPEDELLI ha confermato la fiducia. Chievo che fino allo scorso anno era una formazione ben organizzata, abituata a salvarsi con largo anticipo. Contro la Roma fece addirittura due vittorie su due. Quest’anno, invece, il bilancio è nerissimo. Se vogliamo trovare un alibi ai risultati, va detto che il calendario non ha certo aiutato i veronesi. A parte Roma e Inter, hanno affrontato tutte le prime della classe, che per una squadra come il Chievo non è certo il massimo.

IL MOMENTO DEL CHIEVO – Il 25 settembre si è aperto il periodo di crisi dei gialloblù che da allora hanno confezionato cinque sconfitte consecutive: Juventus, Catania, Atalanta, Genoa e Fiorentina, di cui tre in casa e due in trasferta. Le altre due sconfitte subite portano la firma di Napoli e Lazio. E’ passato quindi più di un mese dall’unica vittoria di questa stagione, ottenuta il 21 settembre contro l’Udinese. L’altro punto risale alla prima giornata, quando arrivò il pareggio in casa del Parma. Secondo peggior attacco del campionato, con appena sette gol messi a segno e ben 17 subiti (seconda peggior difesa). Basti pensare che il miglior marcatore è PALOSCHI con solo due reti all’attivo. Numeri davvero negativi che descrivono questo inizio di stagione dei clivensi.

COME SCENDERANNO IN CAMPO – Giuseppe Sannino, esludendo lo squalificato CESAR e l’infortunato CALELLO che soffre di un problema alla spalla, ha tutta la rosa al completo.DAINELLI ha un fastidio alla spalla, ma dovrebbe stringere i denti e accomodarsi in panchina. Il tecnico è solito schierare i clivensi con un classico 4-4-2. Davanti a PUGGIONI, giocheranno BERNARDINI e CLAITON e sugli esterni SARDO e DRAME’. A centrocampo ESTIGARRIBIA sulla fascia destra e BENTIVOGLIO su quella opposta, nella zona centrale agiranno RIGONI e RADOVANOVIC. In attacco confermata la coppia THEREAUPALOSCHI, con il sempreverde PELLISSIER pronto a subentrare. 

Fabio Cara


Probabile formazione (4-4-2): 1 Puggioni; 17 Sardo, 2 Bernardini, 4 Claiton, 93 Dramè; 20 Estigarribia, 27 Rigoni L., 8 Radovanovic, 9 Bentivoglio; 77 Thereau, 43 Paloschi. 
A disp.: 28 Silvestri, 2 Dainelli, 15 Pamic, 33 Papp, 21 Frey, 10 Sestu, 16 Improta, 56 Hetemaj, 22 Acosty, 11 Samassa, 90 Ardemagni, 31 Pellissier. All.: Sannino.

Squalificati: Cesar
Diffidati: Radovanovic, Hetemaj, Sestu
Indisponibili: Calello (problema alla spalla)

AC CHIEVO VERONA

Portieri
1 Puggioni Christian (ITA)
18 Squizzi Lorenzo (ITA)
28 Silvestri Marco (ITA)

Difensori
2 Bernardini Alessandro (ITA)
3 Dainelli Dario (ITA)
4 Claiton Dos Santos (BRA)
12 Cesar Bostjan (SVN)
15 Pamic Manuel (CRO)
17 Sardo Gennaro (ITA)
21 Frey Nicolas (FRA)
33 Papp Paul (ROM)
93 Dramè Boukary (FRA)

Centrocampisti
6 Kupisz Tomasz (POL)
7 Lazarevic Dejan (SLO)
8 Radovanovic Ivan (SRB)
9 Bentivoglio Simone (ITA)
10 Sestu Alessio (ITA)
14 Calello Adrian Danièl (ARG)
16 Improta Riccardo (ITA)
20 Estigarribia Marcelo (PAR)
22 Acosty Boadu Maxwell (GHA)
27 Rigoni Luca (ITA)
56 Hetemaj Perparim (FIN)

Attaccanti
11 Samassa Mahamadou (MAL)
31 Pellissier Sergio (ITA)
43 Paloschi Alberto (ITA)
77 Thereau Cyril (FRA)
90 Ardemagni Matteo (ITA)

Allenatore
Sannino Giuseppe (ITA)

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here