SARO’ FRANCO – Parte oggi la nuova rubrica in collaborazione con Franco Tancredi. Dopo ogni partita della Roma il Campione d’Italia ’82-’83 commenterà la prestazione dei giallorossi in esclusiva per i lettori di Romanews.eu…

Emanuele Zotti

Finalmente la Roma è tornata alla vittoria, come Le è sembrata la partita e che impressione ha avuto della prestazione della squadra?
“Bisognava vincere e vittoria è stata. Ultimamente per i numerosi problemi che ci sono stati la Roma aveva pareggiato troppe partite e la vittoria è un toccasana, perchè riporta morale nel gruppo e fa bene anche in virtù delle numerose assenze che c’erano. Questa è stata un’occasione per sfruttare il talento dei giovani, in particolare quello di Verde che ha fatto una partita importante, da grande giocatore.”

Che impressione Le ha fatto Verde rispetto alle precedenti partite nelle quale era entrato a gara in corso?
“E’ chiaro che quando si entra a dieci minuti dalla fine non è mai facile, soprattutto per un esordiente. Ieri oltre per il talento e i due assist che ha servito ai compagni, mi è piaciuto per come si è mosso, per come ha giocato e per come si è sacrificato, puntuale a rientrare in difesa ma sempre pronto a ripartire. Se Garcia lo ha messo in campo più volte è perchè conosce le qualità di questo giocatore che fatto cose davvero importanti. La partita di ieri era difficilissima e il risultato non era scontato, considerando che Cagliari è da sempre un campo ostico.”

Lei è stato un grande portiere, come giudica la prestazione di De Sanctis?
“Morgan è un portiere affidabile. Come tutti i portieri anche lui ha avuto degli alti e dei bassi ma anche se è arrivato a Roma quasi a fine carriera è un portiere più che affidabile.”

La vittoria di ieri è stata solamente frutto del divario tecnico tra le squadre o la Roma può ripartire da Cagliari per ricomiciare a credere nello scudetto?
“Durante il primo tempo mi è sembrato di rivedere la Roma di inizio campionato, poi nella ripresa forse per un calo fisico o per distrazione si è rivista la squadra opaca che ha pareggiato le ultime partite, ma sono convinto che la vittoria di ieri possa dare la spinta giusta per ripartire. Questa settimana torneranno giocatori importanti e sono convinto che il gruppo si ricompatterà e ripartirà cercando di vincere le prossime due partite e affrontare al meglio lo scontro diretto con la Juventus; quello sarà lo snodo cruciale della stagione. Se la Roma non commette passi falsi può giocarsela con i bianconeri fino alla fine della stagione. Bisogna anche tenere d’occhio il Napoli che è in un ottimo momento, ma sono convinto che la Roma, con tutti i suoi effettivi e con il morale ritrovato, ripartirà alla grande.”

Ieri la Costa d’Avorio ha vinto la Coppa d’Africa, che apporto può dare a questa Roma il ritorno di Gervinho e l’arrivo di Doumbia?
“E’ stata una finale non bella, le due squadre si sono equivalse sia nel punteggio che nelle azioni da gol, la lotteria dei rigori è stato l’epilogo più giusto. Gervinho è importantissimo per la Roma perchè è un giocatore unico: velocissimo e micidiale nell’uno contro uno; spero che la Coppa d’Africa non gli abbia portato via troppe energie, anche se non ha giocato la seconda e la terza partita del girone, inoltre quando vinci una competizione così importante la stanchezza passa in secondo piano. Doumbia è tutto da scoprire, ma è un ottimo giocatore e spero che si rivelerà un elemento utile per la causa giallorossa.”

Come commenta la prestazione del portiere della Costa d’Avorio durante i calci di rigore?
“Mi sono divertito tantissimo (ride, ndr). E’ un portiere “naif”, ad ogni rigore che veniva segnato tutti andavano a parlare con lui, ed è stato uno spettacolo nello spettacolo. Anche se ero da solo a vedere la partita ho riso come un pazzo perchè prima ha accusato dei crampi, anche se non sò quanto fossero veri, poi si è accasciato a causa di una mano dolorante e alla fine ha segnato il gol della vittoria. E’ stato molto divertente, una finale giocata alla pari decisa alla lotteria dei rigori.”

Un saluto ai lettori di Romanews.eu…
“Sono felice di questa collaborazione. Grazie e un saluto a tutti i lettori.”

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here