SVIZZERA ITALIA PETKOVIC – Vladimir Petkovic, commissario tecnico della Svizzera, ha rilasciato un’intervista a La Gazzetta dello Sport. Tra i temi trattati dall’ex Lazio anche la gara di Euro2020 in programma contro l’Italia allo Stadio Olimpico. Una partita che, secondo il ct, sarà tutt’altro che semplice. Queste alcune delle sue parole:

Leggi anche:
Sacchi: “Italia bella e unita”

Petkovic sull’Italia

“A causa del Coronavirus però sono quasi due anni che non vado a Roma, per questo non vedo l’ora che ci sia la partita con l’Italia. Sarà una bella giornata per me. Vogliamo essere la sorpresa, ma bisogna avere sempre rispetto per gli avversari. Bisogna però avere fame, voglia di emergere. E così si possono ottenere grandi risultati. Anche storici. Nella seconda giornata dovremo affrontare l’Italia che ovviamente è l’avversario di maggior spessore e dobbiamo arrivare a quella partita stando sereni. Quella di Mancini è una squadra tosta. Credo che non siate solamente i favoriti del girone, ma che siate anche fra i candidati alla vittoria finale. Avete tanti giocatori di classe, con potenzialità importanti sia per il presente che per il futuro. I vostri calciatori sono tutti impegnati nei maggiori campionati d’Europa, il che è un grande vantaggio. Siamo decisi a imporre il nostro calcio anche contro squadre forti come l’Italia. Vogliamo dominare in campo, vogliamo vincere.”

Sul ct Mancini

“Ha creato un bel gruppo. L’Italia, prima del suo arrivo, veniva da una serie di risultati negativi. Alcuni storici. Per questo non era facile. Mancini ha però lavorato bene, costruendo da zero. La squadra ha un’identità precisa e questo è merito suo”.

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicità