SUPERLEGA CEFERIN – Il numero uno dell’Uefa, Aleksander Ceferin, torna a parlare di Superlega sulla pagine del tabloid inglese Daily Mail e continua a promettere sanzioni per i club che hanno sostenuto e aderito all’iniziativa di un nuovo torneo continentale tra le migliori squadre del mondo. “Real Madrid, Barcellona e Juventus riceveranno le punizioni più dure. Sono degli flat-earthers che credono ancora che la Super League esista. Sono le squadre che sono più minacciate di essere espulse dalla prossima stagione della Champions League. I club della Super League saranno puniti e potrebbero anche essere banditi dalla prossima stagione. I club inglesi saranno trattati con più indulgenza. Tutti devono prendere le conseguenze per quello che hanno fatto e non possiamo far finta che non sia successo niente. C’è una chiara differenza tra i club inglesi e gli altri sei. Si sono tirati fuori prima, hanno ammesso di aver fatto un errore”. Non risparmia un passaggio su Andrea Agnelli, per il presidente Uefa un vero e proprio ‘traditore’: “E’ stato molto stressante, mi sono sentito come messo in lavatrice. Sabato sono andato in Svizzera, otto ore di auto, e avevo tutto pronto per parlare delle nuove riforme per la Champions League e le coppe europee. Stavo anche ringraziando Agnelli, ma da allora ho cambiato quattro volte il discorso. Stavano preparando cose che non mi hanno mai detto. Il tizio (Agnelli, ndr) mi mentiva dicendo ‘Non è vero, non è vero…’. Alla fine invece era vero e io devo raccontare pubblicamente ciò che è successo”.

Leggi anche:
Superlega, Serie A in guerra: undici club contro le secessioniste

Print Friendly, PDF & Email

4 Commenti

  1. agnelli, braccia rubate alla catena di montaggio, a volte succede che ci nasci e cominci ad avere il delirio di onnipotenza, è quasi normale, ma questa volta ha preso e prenderà delle belle bastonate sui denti, e personalmente ne sono felice, uno sputtanata così e sei senza più reputazione personale dopo questa cosa sei impresentabile nel mondo del calcio che conta, il bello che ancora non si dimette , e qui sta il delirio di Onnipotenza, non Saa cosa gli aspetta quando ritorneranno le persone allo stadio,

    • Non ho dubbi che la condanna di Agnelli da parte dei tifosi – compresi molti juventini – sarà dura, ma sono altrettanto certo che il mondo del calcio non farà nulla più che dichiarazioni roboanti come quella di Ceferin che leggiamo sopra. Senza però darvi seguito!
      Anche prima del “weekend della SuperLeague” il calcio mondiale era dominato dai soldi e da chi, bene o male, li muove: e questi purtroppo erano e restano i proprietari dei top clubs che volevano dare vita alla super lega e che ora saranno anche visti con occhio meno benevolo dall’opinione pubblica, ma continueranno pur sempre a muovere i fili del sistema.
      Lo stesso Ceferin non è certo una verginella: è stato messo lì dagli stessi che ora condanna (a parole) e tutta la sua attuale foga nasce solo dal terrore che il giocattolo che si era trovato a gestire gli venisse improvvisamente tolto.
      In questa vicenda il più sano ha la rogna ed il fatto che (per ora) sia stato disinnescato lo scisma dei 12 non può né deve far dimenticare che nella realtà il bene del calcio come lo intendono i tifosi non stia a cuore a nessuno, men che meno a Uefa e Fifa che, per dirne due, hanno rispettivamente dopato il sistema con la farsa del Financial Fair Play (forte coi deboli e debole coi forti) e minato alle basi la regolarità della prossima stagione calcistica, programmando addirittura in inverno un mondiale, pur di incassare i petrodollari!
      Robin Hood si rigira nella tomba!

      • Sul fatto che le dichiarazioni roboanti non avranno seguito, non ne sono sicurissimo: intendiamoci, se si trattasse della FIGC, sarei stato SICURISSMO dell’happy ending a “tarallucci e vino”… ma qua si tratta dell’UEFA, e se non andranno col pugno di ferro il rischio che la storia si ripeta è concreto.
        Bisogna vedere se si tratterà veramente di esclusione dalla prossima champions (e potrebbe anche NON essere, visto che causerebbe problemi a catena di diritti tv, ecc… – quanto valgono in spagna i diritti della champions senza Barcellona e Real Madrid???), oppure di una robusta multa (che dubito saranno 100 mila euro, ma più qualcosa nell’ordine di svariati milioni – magari anche 20-30 per real e Juve)

  2. Io credo sia piuttosto un gioco delle parti funzionale al proprio tornaconto. Ceferin se la prende con italiani e spagnoli ma salva inspiegabilmente gli inglesi che, guarda caso si sussurra avranno più soldi nei prossimi anni. Ergo : è solo un conflitto d’interessi tra ladri e truffatori; così facendo sta paradossalmente dando ragione ai ribelli. Io personalmente vorrei Juve, Milan e Inter fuori dal Campionato ma poi penso a Lotito e De Laurentis e allora mi chiedo : Ma un campionato “pulito e regolare” proprio non si riesce a vedere ?
    Forza Roma SEMPRE

Comments are closed.