Foto Tedeschi

ROMA STADIO- Il nuovo stadio è un tema caldo in questi giorni per la Roma. Dopo il progetto ritenuto impossibile da portare avanti per i Friedkin, due fra i dissidenti del Movimento 5 Stelle romano, Donatella Iorio ed Enrico Stefàno, componenti fra l’altro del “Piano di Roma”, hanno dichiarato quale secondo loro dovrebbe essere la strada da seguire: “E’ necessario chiudere il procedimento in corso in Campidoglio sullo stadio della Roma dopo la decisione del club, e avviare una fase completamente nuova per voltare pagina su un progetto fallito”. I due si riferiscono all’ultimo passaggio, ancora da compiere, dell’approvazione della variante urbanistica al piano regolatore. “Ai nuovi proprietari dell’As Roma e ai proponenti del progetto chiediamo di fare in breve tempo chiarezza sulle loro rispettive posizioni, che sono diverse, per consentire al comune di avviare un percorso che, come già messo in luce dalla Roma stessa, sia rispondente alle esigenze attuali della città, che sia sostenibile, non solo da un punto di vista economico, ma anche da quello urbanistico”.

Sull’eventuale progetto di costruire lo stadio in zona Tor di Valle, è intervenuto invece Raniero Muggini, presidente del Wwf Roma e Area Metropolitana: “Il progetto dello stadio nell’ambito dell’iniziativa immobiliare relativa all’area di Tor Di Valle viene definitivamente abbandonato. Tanto rumore per nulla, alimentato dalle numerose vicende di cronaca che hanno contrassegnato l’iter della proposta e dai continui quanto inutili ripensamenti per cercare di giustificare un’ondata di cemento in un luogo che meriterebbe ben altre sorti”. Il presidente ha poi continuato : “L’ansa di Tor di Valle presenta oggi fattori di degrado forse ignorati anche in attesa delle ruspe immaginate come risolutrici – ricorda Maggini – ma se i problemi dell’area che sono stati sbandierati sino a ieri, anche per sostenere gli interventi che ne avrebbero determinato lo stravolgimento, restano ancora tutti da risolvere, un’amministrazione consapevole e responsabile non può certamente ignorarli”. “Tor di Valle deve godere di una riqualificazione che permetta ai cittadini di fruirne con le proprie famiglie, di riscoprire il Fiume come vero protagonista di un bellissimo scorcio della Citta’ – conclude – e proprio il confronto con la Comunità, dai singoli cittadini alle associazioni che si sono battute per difendere Tor di Valle, potrebbe essere un buon inizio”.

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicità

9 Commenti

    • SOGNA SOGNA RIMARRA’ UNA LANDA DESOLATA ANCORA PER ANNI PER MALAFFARE E PROSTITUTE. POI LA TRIBUNA TANTO PROTETTA DA TUTTI SARA’ SOMMERSA DALLE PIANTE E IN BREVE TEMPO SI FRANTUMERA’. GRAZIE ALLA IDEOLOGIA E UN RISCHIO CHE NEGLI ULTIMI CENTO ANNI NON C’E’ MAI STATO

      • Non sogno. Trovo sconcertante che difendiate il solito malaffare dei palazzinari.
        Questa non e’ crescita economica, il cemento e’ una maniera rozza ed ignorante che fa ricadere le perdite sul pubblico. Un parco sul modello dei parchi tedeschi presso i fiumi sarebbe un investimento in vivibilita’ urbana, un altro tipo di crescita economica. State tranquilli, quei quattro cialtroni pregiudicati pur di non perderci tutto venderanno il terreno al Comune. Incredibile! i manovali guardano al martello e pensano di utilizzarlo dappertutto.

  1. Cari M5S questa cosa vi scoppierà in faccia.
    Insieme a tutte le altre cose ignobili che avete fatto in questi anni.

    Il signor Muggini si potrà sedere sulla tribunetta di Lafuente sperando che non crolli.
    E da li’ osservare lo scempio che c’è a TOR di VALLE.
    Ma chi pensa che ossa pagare gli interventi di recupero? Un comune sommerso dai debiti?
    Tutta l’area non potrà che peggiorare.
    Non ho particolare stima di Pallotta, ma avete dato un calcio ad un’occasione unica per Roma.

  2. Il tizio del WWF avrebbe dovuto dire:
    – le rane sono salve
    – ora grazie al cielo posso di nuovo andare in santa pace a migno**e…

    • tra sorcioni e meraviglioso campionario di rifiuti urbani .. w la decrescita felice che gia’ ha cominciato a travolgere la Raggi e tutto il 5 stelle , Grillo incluso che puo’ provare ad arrampicarsi sugli specchi ma ha dei pesi enormi (Crimi, Lombardi, Taverna , tanto per citarne alcuni ..) che gli gravano addosso e lo trascinano giu’ .. adesso e’ la Roma a dire no al 5 stelle .. il mondo gira lo stesso (ma anche meglio ..) senza di voi che avete negato olimpiadi e stadio e una marea di servizi a Roma Capitale ..

  3. Daje Muggi’…adesso facce vede’ come se riqualifica Tor di Valle!!!…ma soprattutto chi caccia li sordi pe’ fallo? Campa tranquillo, ma stai pronto ad intervenire nella nuova area dello stadio…te pare che non avrai niente da dire? Sempre nella speranza di avere qualche “stecca”…ma ‘sti americani (me pare…) non” ungono” ruote!

  4. Ci hanno fatto aspettare 10 anni ed ora vogliono che la Roma decida in fretta??? davvero senza ritegno e vergogna… adesso mi faccio due risate per vedere come pensano di tirare fuori i soldi per riqualificare la zona.
    Spero che la decisione dei Friedkin mandi in malora tutti quelli che hanno ostacolato La Roma in questa fase.
    FORZA ROMA SEMPRE

Comments are closed.