romanews-roma-dan-friedkin-fiorentina-olimpico-scaled
Foto Tedeschi

STADIO ROMA TOR DI VALLE – Continua tra intoppi burocratici e un iter interminabile il progetto stadio. Negli ultimi giorni, nonostante le parole di Virginia Raggi che auspicava novità importanti entro Natale, c’è stato il pignoramento dei terreni di Tor di Valle, dove dovrebbe sorgere il nuovo impianto. Un nuovo problema che rallenta il progetto e obbliga i nuovi proprietari della Roma a valutare alternative.

Ecco perchè Tor Vergata potrebbe essere la scelta dei Friedkin

Un’alternativa che, come riporta Il Fatto Quotidiano, potrebbe clamorosamente diventare Tor Vergata. Mancano infatti dei voti in Regione e al Comune per l’ok al progetto all’ex ippodromo di Tor di Valle che, in ogni caso, non sembra più essere l’opzione numero uno dei Friedkin. Sebbene non sia ancora certo l’addio, mai è stato così probabile. Perchè Tor Vergata? Nel ddl Bilancio 2021 c’è un articolo che stanzia 25 milioni per sanare il contenzioso tra Università di Tor Vergata e Caltagirone, con cui i Friedkin tra l’altro hanno avuto un incontro. L’area di Tor Vergata, su cui doveva sorgere la ‘Città dello Sport’, è tornata di moda insieme al Flaminio e alla zona di Fiumicino. La norma voluta dal Ministero dell’Economia, assegna la proprietà dell’area all’Agenzia del Demanio e di questa agenzia fu direttore fino al 2014 Stefano Scalera, attuale vicecapo di gabinetto del ministro Gualtieri. Come noto però Scalera da gennaio si occuperà di rapporti istituzionali per l’AS Roma, voluto dai Friedkin. E nelle competenze di Scalera c’è proprio il tema stadio…

Print Friendly, PDF & Email

8 Commenti

  1. Spero sempre che si verifichi quello di Tor di Valle perché comporterebbe il risanamento di una zona a dir poco disastrata, migliorerebbe inoltre anche la ferrovia Roma-Ostia Lido, la strada per il mare e l’aeroporto. Non ultimo la sua vicinanza all’aeroporto stesso.

  2. Gli sherpa dei palazzinari romani sono già al lavoro…..non si batte la fiacca la caccia al forziere dell’americano è iniziata!

  3. Tor Vergata potrebbe andare bene, ma anche se può sembrare assurdo, io lo farei a Fiumicino.
    Sicuramente Tor Vergata ha Ciampino non troppo lontano.
    Ma Fiumicino ha: Raccordo, Starada a più corsie, Aeroporto internazionale, treno, ampi spazi.
    Fiumicino non è Comune di Roma, è provincia, ma ugualmente come posizione strategica è la migliore.
    Ricordando che non solo lo Stadio si può fare intorno…
    La prima soluzione per me è Fiumicino, seconda Tor Vergata, terza scelta Flaminio che sì ha mezzi pubblici già pronti ma pochi spazi circostanti per Stadio e nuove infrastrutture.

  4. Posso anche essere d’accordo su Fiumicino e/o su ogni altra area a patto che si faccia in brevissimo tempo.
    Ma Tor Vergata è l’area dove voleva farlo quasi quaranta anni fa L’Ing. Viola, sarebbe romantico se lo facessero lì. Sarebbe “l’area del nostro destino”.
    Forza Magica Roma!!!!!

  5. L’importante è che si ponga fine alla tragicomica che afflige lo stadio della AS ROMA. Con il buon auspicio che la prossima Giunta Capitolina non ripeta gli errori dell’attuale.
    Forza Roma

  6. A noi interessa lo stadio e che si raggiunga bene e facilmente.
    Il resto sono solo peones e orfanelli di pallotto e unicredit….andate a casa per sempre.

Comments are closed.