ESPROPRIAZIONE AREE STADIO DELLA ROMA – L’avanzamento dell’iter per la realizzazione dello Stadio della Roma compie un altro importante passo avanti. Secondo quanto riporta infatti il sito dell’Urbanistica del Comune di Roma, ha avuto inizio la procedura di espropriazione delle aree per pubblica utilità  interessate dalla realizzazione del Progetto “Nuovo Stadio in località Tor di Valle”. Ecco il comunicato:

Premesso che:
– la variazione del Progetto interessa alcune particelle catastali, tuttavia, per  completezza
si riportano anche le restanti particelle che non hanno subito variazioni;
– le Osservazioni già prodotte a seguito della precedente pubblicazione in data 1° Ottobre
2016, si ritengono a tutt’oggi valide;

la U.O. Espropri – Direzione Pianificazione Generale – Dipartimento Programmazione e Attuazione Urbanistica di Roma Capitale, con sede in Viale della Civiltà del Lavoro, 10

AVVISA

i proprietari – secondo le risultanze catastali, delle aree oggetto della procedura di espropriazione di cui sopra, che per 30 gg. consecutivi, decorrenti dalla data di pubblicazione del presente avviso, è depositato – presso questo Ufficio – il Progetto dell’Intervento, unitamente ai documenti ritenuti rilevanti.

Tra questi:
– la relazione tecnica dell’Intervento ed il piano particellare di esproprio/asservimento ed occupazione temporanea.
Gli interessati hanno la facoltà di prendere visione dei documenti depositati, di estrarne copia, nonché di presentare al Responsabile del Procedimento eventuali osservazioni, entro il termine inderogabile di 30 gg. dalla data di pubblicazione del presente avviso, con l’avvertenza che le osservazioni pervenute oltre il termine suddetto non saranno tenute in considerazione.
La consultazione degli atti potrà avvenire nelle giornate di apertura al pubblico della U.O. Espropri: lunedì e giovedì, dalle ore 8,30 alle ore 12,30.
Entro il termine su indicato gli interessati potranno, inoltre, richiedere che siano ricomprese nel procedimento eventuali frazioni residue del bene per le quali risulti una disagevole utilizzazione ovvero siano necessari considerevoli lavori per disporne una agevole utilizzazione.
Il Responsabile del Progetto è l’Ing. Fabio Pacciani.
Il Responsabile del Procedimento Espropriativo è la Dott.ssa Alba Stillittano.

Print Friendly, PDF & Email