#SPIEGATOBENE DA FABIO FAVA – Analizzare, approfondire, sviscerare, insomma… spiegare bene. È questo l’intento della rubrica di Romanews.eu che vi offre una nuova chiave di lettura per capire a fondo l’argomento del giorno in casa Roma. Lo faremo attraverso l’opinione di un personaggio illustre, del mondo del calcio e non. Oggi è il turno di Fabio Fava, voce della Ligue 1 su Premium Sport per parlare di Malcom, possibile prossimo acquisto della squadra giallorossa:

“Io su di lui negli ultimi anni mi sono fatto un’opinione: è un crack. E’ un giocatore a cui la Ligue 1 cominciava a stare decisamente stretta, è pronto dal punto di vista tecnico a nuove sfide, il Bordeaux in questo mercato puntava a far cassa conscio di dover costruire una squadra senza Malcom. Ha tutto per fare la differenza, è cresciuto tantissimo nell’ultima stagione anche sotto il punto di vista della tattica. E’ perfetto negli schemi di un tecnico come Di Francesco, gli ho visto fare gol pazzeschi, ha un sinistro alla ‘Recoba’: è un Frankestein, tra Recoba e Douglas Costa. E’ un elemento tatticamente importante e tecnicamente pronto a fare la differenza in un club come la Roma. Per quello che ho visto nell’ultimo anno è mezzo, è pronto a fare il titolare, magari ci sarà un po’ di rodaggio ma arriva a fare il titolare e la differenza. Non parliamo di un giocatore che arriva dal Brasile e deve ambientarsi, ormai la Ligue 1 è un campionato propedeutico per arrivare in Serie A pronti. Lui è arrivato al Corinthians innamorato del pallone, ha bisogno della fiducia, è un ragazzo molto riservato e legato alla famiglia. E’ il classico giocatore che se dovesse sentire la fiducia del popolo giallorosso potrebbe dare tantissimo. Se le cose non vanno bene si intestardisce con la giocata, ma anche in questo è cresciuto tantissimo diventando un calciatore a cui piace dialogare con i compagni soprattutto quando viene verso l’interno ed in questo Dzeko sarebbe uno dei migliori partner possibile. Vi racconto un aneddoto: fine settembre ed il Bordeaux va a Parigi contro il PSG, vincono i parigini per 6-2, Malcom chiede una foto a Neymar che gli dice: “Ci vediamo in Russia”. Lui è un elemento chiave della futura nazionale verdeoro, non è una scommessa dobbiamo dirlo, non è un calciatore pescato così, arriva in un momento chiave della sua carriera per diventare uno dei migliori”.

Casoli-Tagliaboschi

Print Friendly, PDF & Email

5 Commenti

Comments are closed.