Foto Tedeschi

SPAL ROMA PROBABILI FORMAZIONI – Prosegue la striscia di risultati utili consecutivi conquistati dalla Roma, che dopo il pareggio contro l’Inter dilaga a Ferrara battendo la Spal 6-1. A sbloccare il risultato è Kalinic al 10′ con una rete prima annullata per fuorigioco e poi convalidata da Manganiello. La squadra di Di Biagio accorcia subito le distanze con Cerri al 24′, ma ci pensa Carles Perez a riportare in vantaggio i giallorossi prima della fine del primo tempo con un gran gol. Nella ripresa la Roma dilaga e per la già retrocessa Spal non c’è speranza: un missile di Kolarov batte Letica al 47′, poi doppietta di Bruno Peres e Zaniolo la chiude in bellezza con una rete spettacolare siglata al 90′. La squadra di Fonseca vola quindi a 61 punti e tiene a distanza Milan e Napoli, rispettivamente a 59 e 56.

Cronaca testuale di
Martina Cianni

Dove vederla

Spal-Roma sarà trasmessa dalle 21.45 di mercoledì 5 luglio in diretta streaming su Dazn e su Sky, sul canale Dazn 1 (209). La piattaforma è accessibile su smartphone e tablet, oltre che su pc e notebook, scaricando l’app oppure collegandosi al sito ufficiale tramite browser.

Spal-Roma, le formazioni ufficiali

SPAL (4-3-3): 25 Letica; 40 Tomovic, 23 Vicari, 27 Felipe, 26 Sala; 11 Murgia, 6 Valdifiori, 14 Dabo; 21 Strefezza, 32 Cerri, 77 D’Alessandro.
A disp.: 22 Thiam, 65 Meneghetti, 66 Salamon, 41 Bonifazi, 7 Missiroli, 93 Fares, 31 Di Francesco, 90 Horvath, 13 Reca, 4 Cionek, 96 Tunjov, 94 Cuellar, 37 Petagna.
All.: Luigi Di Biagio.

INDISPONIBILI: Berisha, Castro, Floccari.
SQUALIFICATI: –
DIFFIDATI: Vicari, Di Francesco.

ROMA (3-4-2-1): 13 Pau Lopez; 23 Mancini, 6 Smalling, 11 Kolarov; 33 Bruno Peres, 42 Diawara, 4 Cristante, 37 Spinazzola; 31 Carles Perez, 7 Pellegrini; 19 Kalinic.
A disp.: 63 Fuzato, 45 Cardinali, 15 Cetin, 2 Zappacosta, 21 Veretout, 8 Perotti, 77 Mkhitaryan, 14 Villar, 27 Pastore, 99 Kluivert, 22 Zaniolo, 9 Dzeko.
All.: Paulo Fonseca.

INDISPONIBILI: Santon (problema al polpaccio), Mirante (risentimento polpaccio sinistro), Fazio (contusione caviglia sinistra), Ibanez (risentimento all’adduttore), Under (problema all’adduttore), Jesus.
SQUALIFICATI: –
DIFFIDATI: Dzeko, Kluivert, Santon, Diawara.

Arbitro: Manganiello della sezione di Pinerolo
Assistenti: Tegoni – Santoro
IV: Volpi
VAR: Abisso
AVAR: Manganelli

Ammoniti: 77′ Strefezza (S)
Espulsi:
Marcatori: 10′ Kalinic (R), 24′ Cerri (S), 38′ Perez (R), 47′ Kolarov (R), 52′, 75′ Peres (R), 90′ Zaniolo (R)
Note:

La cronaca

SECONDO TEMPO

90′ – Finisce qui, niente recupero allo Stadio Paolo Mazza.

90′ – GOOOOOOOOOOOOOOOOL della Roma! Grandissima giocata di Zaniolo che scatta da metà campo, semina 4 avversari e batte Letica!

85′ – Rosso per Bonifazi in panchina che protesta per un contatto in area di rigore tra Cristante e Di Francesco. Per Manganiello non è rigore.

82′ – Fallo di Smalling su Petagna, punizione da posizione pericolosa per la Spal.

81′ – Doppia sostituzione per la Spal: fuori Valdifiori e Strefezza, dentro Cuellar e Tunjov.

78′ – Cambio per la Roma: fuori Carles Perez, entra Kluivert.

77′ – Giallo per Strefezza che ferma Zaniolo in maniera irregolare.

75′GOOOOOOOOOOOOOOOOL della Roma! Doppietta di Bruno Peres che stoppa il pallone e calcia di destro!

73′ – Si ricomincia a giocare.

71′ – Gioco fermo per il secondo cooling break del match.

69′ – Brivido per la Roma! Errore di Peres in fase difensiva, Petagna calcia a porta vuota, provvidenziale l’intervento in scivolata di Smalling sulla linea!

68′ – Fallo di Strefezza su Perez che difende bene la palla. Calcio di punizione per la Roma.

65′ – Punizione battuta da Vicari, palla che termina sul fondo.

64′ – Fallo di Villar su Strefezza. Punizione dal limite dell’area per la Spal.

61′ – Ci prova Strefezza che va al tiro dal limite dell’area, ma la palla termina sul fondo.

60′ – Occasione Roma! Carles Perez accelera e serve Zaniolo che va al tiro di sinistro dal limite dell’area, palla di poco fuori!

58′ – Doppia sostituzione per la Spal: fuori Cerri e D’Alessandro, dentro Di Francesco e Petagna.

56′ – Triplo cambio per la Roma: entrano Cetin, Villar e Zaniolo, fuori Mancini, Pellegrini e Diawara

53′ – Cristante resta a terra dolorante dopo aver rimediato un colpo al volto. Gioco fermo.

51′ – GOOOOOOOOOOOOOOOOL della Roma! Bruno Peres arriva sul pallone dopo un batti e ribatti in area di rigore e va alla conclusione: poker per i giallorossi!

50′ – Continua a spingere in avanti la Roma: Perez lancia lungo per Kalinic, anticipato da Tomovic.

47′ – GOOOOOOOOOOOOOOOOL della Roma! Mancino di Kolarov dalla distanza, tiro potentissimo che batte Letica!

46′ – Inizia il secondo tempo, prima palla giocata dalla Spal. Sostituzione per la Roma: esce Spinazzola, entra Zappacosta.

PRIMO TEMPO

45+3′ – Termina il primo tempo al Mazza.

45+2′ – Clamorosa occasione per la Roma! Kolarov serve Carles Perez che questa volta tenta un pallonetto dal limite dell’area, ma Letica è attento e blocca.

45′ – Tre minuti di recupero.

45′ – Avanza palla al piede Strefezza che arriva al limite dell’area e va alla conclusione, ma la palla è alta.

43′ – Cerri va al cross dalla sinistra, ma Spinazzola interviene in chiusura e anticipa D’Alessandro.

41′ – Altro errore di Pau Lopez che non si intende con Kolarov e lascia ancora la porta sguarnita: la difesa giallorossa si chiude e evita il peggio.

38′ – GOOOOOOOOOOOOOOOOL della Roma! Carles Perez recupera palla e si libera di Reca, entra in area di rigore e va alla conclusione battendo Letica!

35′ – Che brivido per la Roma! Errore di Pau Lopez che perde palla in area di rigore, la Spal ne approfitta prima con Strefezza e poi con Cerri, provvidenziale l’intervento in chiusura di Diawara!

34′ – Cross di Bruno Peres in area per Kalinic che però commette fallo su Vicari. Manganiello fischia.

32′ – Ci prova ancora la Roma dalla distanza: Cristante si accentra e va alla conclusione dal limite dell’area, il destro potente termina di poco fuori.

31′ – Taglio di Kolarov verso Bruno Peres che però fallisce l’aggancio. Rimessa dal fondo per la Spal.

28′ – Roma vicinissima al raddoppio! Spinazzola sulla trequarti serve Kolarov che va alla conclusione, il sinistro è potente, ma di poco sopra l’incrocio dei pali.

27′ – Cristante prova a servire Kalinic con un lancio lungo che termina però sul fondo.

27′ – Riprende il gioco.

25′ – Gioco fermo per il cooling break.

24′ Gol della Spal. Assist di Valdifiori dalla trequarti, Cerri batte Pau Lopez di testa.

22′ – Occasione per la Roma! Spinazzola serve Cristante che va al tiro con il destro dalla distanza, ma Letica interviene e blocca in due tempi.

20′ – Proteste dei giocatori della Spal che chiedono un calcio di rigore per un presunto tocco di braccio di Bruno Peres in area di rigore, ma per Manganiello è tutto regolare.

18′ – Cristante va al cross dalla destra per Pellegrini, chiuso però da Vicari.

15′ – Spinazzola serve Kalinic che tenta poi il cross per Pellegrini, ma il tiro impreciso termina sul fondo.

13′ – Buono lo spunto di Mancini che scatta palla al piede e arriva nei pressi dell’area di rigore avversaria, ma viene poi fermato da Felipe.

11′ – GOOOOOOOOOOOOOOOOL della Roma! Dopo un check con il Var Manganiello cambia idea e convalida la rete di Kalinic!

10′ – Clamoroso! Roma ad un passo dal gol del vantaggio! Pellegrini tenta una sforbiciata a due passi dalla porta, ma interviene Letica che salva la Spal! Kalinic mette dentro la palla ribattuta dal portiere, ma l’arbitro annulla la rete per fuorigioco.

8′ – Diawara prova a servire Kalinic con un lancio però troppo lungo, Letica interviene e blocca il pallone.

7′ – Ci prova Cerri che va alla conclusione di destro in area di rigore, ma la palla termina sul fondo.

6′ – Sala non ce la fa, primo cambio per la Spal: al suo posto entra Reca.

5′ – Ancora ripartenza della Spal, bravo Pellegrini a rubare palla in area di rigore ad uno degli avversari senza commettere fallo.

3′ – Ripartenza della Spal, ma Sala si ferma e rimane a terra dolorante. Gioco fermo.

2′ – Parte subito forte la Roma: Spinazzola avanza sulla sinistra e va al tiro con il destro, ma Tomovic intercetta il pallone.

1′ – Arriva il fischio d’inizio al Mazza! Prima palla giocata dalla Roma.

PRE PARTITA

20.45 – La Roma, tramite i propri profili social, conferma l’undici titolare che affronterà la Spal.

20.34 – La formazione ufficiale della Spal.

Ore 20.25Angelo Mangiante, giornalista di Sky Sport, ha anticipato la formazione della Roma scelta da Fonseca.

I precedenti

Ci sono 35 precedenti in Serie A tra le due squadre, con 14 vittorie della Roma, 9 pareggi e 12 successi spallini; solo 4 i successi giallorossi in trasferta, a fronte di 3 pareggi e 10 sconfitte. Paulo Fonseca, che ha incontrato la SPAL in carriera solamente nella gara di andata, non ha mai incrociato invece il tecnico Luigi Di Biagio, il quale non ha mai sfidato la Roma.

Print Friendly, PDF & Email

19 Commenti

  1. ma stasera guardo il film di johnny english .. la Roma non la guardo piu’ .. m’ ha davvero rotto er .. stancato .. Pallotta, Fonseca, Baldini, Baldissoni, Fienga .. ma annatevene tutti affa n Q lo ..

    • Kolarov proprio non puo’ piu’ fare il difensore, ormai, laterale o centrale.
      Gli scappano giocatori a destra e manca…
      Al massimo il centrocampista.
      Ma lo scandalo vero e’ Pau Lopez…22 milioni di euro in fumo…non ha idea di cosa sia un’uscita.
      Ma come si fa a preferirlo a Mirante?

  2. Adesso la buffonata è completa, Zaniolo in campo sul 1-4 a favore quindi sano come un pesce evidentemente. Adesso quelli che credevano che fosse tutta una forzatura giornalistica saranno accontentati. La verità era evidente, lui ha un caratteraccio ed è stato punito, poi il procuratore, la mamma, il papà lo hanno rimesso in campo. Dispiace che il mister si sia piegato, perché questi favoritismi poi li paghi prima o poi. Due pesi e due misure spesso portano alla ribellione.. Anche se uno che schiera Pellegrini nonostante 120 partite consecutive penose e mette in panchina tutti gli altri dopo mezza prestazione sbagliata non andrà lontano in questa città. Ha fatto quasi più assist e gol Bruno Peres che “Lollo” e ancora c’è chi parla.

    • Intanto “La buffonata” reduce da un brutto infortunio, ha segnato un gol CAPOLAVORO!
      Spettacolo puro Forse sarebbe il caso di chiedere scusa Non a me s’intende ma a
      “Zaniolo Il Grande – Forza Roma!!!”

    • Cecilia, Fonseca ha detto che stava meglio ed infatti gli ha fatto fare mezz’ora in una partita, di fatto, finita.
      Avrei dato ragione al tuo ragionamento se lo avesse schierato dal primo minuto.
      Cerchiamo di non vedere sempre il bicchiere mezzo vuoto.
      Abbiamo vinto 6-1…per una volta !!!

      • Zaniolo non stava meglio in quanto non è mai stato peggio. Hanno voluto far passare per infortunato un giocatore che è stato “giustamente” punito per un atteggiamento non adeguato (ovviamente c’è stato qualcosa di forte nel “dopo” roma Verona non certo la mancata rincorsa ). In quei casi tieni fuori il giocatore motivandola con “scelta tecnica” senza troppe remore ed oggi poi lo convochi senza troppe dichiarazioni una diversa dall’altra. Altrimenti si chiama “buffonata” che non giova ne a società e nemmeno al ragazzo. Poi il giorno che Fonseca capirà che deve giocare al posto di Pellegrini in tutto e per tutto sarà troppo tardi. Lui è un centrale di centrocampo forte e potente negli inserimenti. Con quella ballerina di “lollo” abbiamo buttato una stagione.

    • Quindi il Campionato della Roma sarebbe finito qui?!
      Pensa alla tua scazzie che doveva vincere lo scudo… Doveva!
      Ma quanto vi può bruciare?!

  3. Zaniolo non mi e’ sembrato molto infortunato…
    Non lo so se ha un caratteraccio, come dice Cecilia, ma io preferisco un giocatore col caratteraccio che sfonda difese e porte (e ce ne sono stati tanti negli anni) a un bravo ragazzo che non serve a nulla…
    Essere arroganti quando si ha classe non e’ un problema. Basta che l’arroganza ti renda come Ibrahimovic e non come Balotelli (che di classe ne aveva ben poca comunque…)

    • Concordo pienamente con la differenza che Ibra è arrogante con un motivo per esserlo (anche molto studiato e mediatico ) mentre Balotelli è semplicemente stupido. Zaniolo ha tutte le armi per essere come il primo ma ahimè troppo spesso si perde per fare cavolate che non farebbe nemmeno il secondo. Speriamo bene.

  4. Solo Bla bla bla ma intanto la roma VA .. questo è il momento dei rimpianti .. le chiacchere dei “giornalai” Repubbilca in testa, si sciolgono come neve al sole.

Comments are closed.