romanews-roma-julen-lopetegui-siviglia
Foto Getty

SIVIGLIA ROMA, L’AVVERSARIA – Dopo una settimana di riposo forzato la Roma torna in campo per affrontare il Siviglia. La sfida di Europa League, che andrà in scena allo Stadio Ramón Sánchez Pizjuán, si presenta ricca di insidie per i giallorossi. La squadra di Fonseca però dovrà necessariamente puntare alla vittoria per mettere una pesante ipoteca sul passaggio del turno. Conquistare il titolo nella competizione europea si presenta come un’impresa per la Roma, ma anche come una delle due strade per arrivare alla tanto desiderata Champions League.

Prossimi impegni

SivigliaRoma (andata degli ottavi di finale di Europa League, 12 marzo ore 18.55, Stadio Ramón Sánchez Pizjuán)
SivigliaBetis (28° turno di Liga, 15 marzo ore 21.00, Stadio Ramón Sánchez Pizjuán)
RomaSiviglia (ritorno degli ottavi di finale di Europa League, 19 marzo ore 21.00, Stadio Olimpico)
LevanteSiviglia (29° turno di Liga, 22 marzo ore 18.30, Stadio Ciutat de Valencia)

Come il Siviglia arriva alla sfida di Europa League contro la Roma

L’emergenza Coronavirus non ferma il campionato spagnolo. Sabato al Wanda Metropolitano è andato in scena il big match Atletico Madrid-Siviglia, terminato 2-2. Il primo tempo è stato ricco di colpi di scena e di gol: al 19′ i biancorossi passano in vantaggio con de Jong, poi i padroni di casa ribaltano il risultato grazie alle reti di Morata e Felix, arrivate rispettivamente al 32′ e al 36′. Due minuti prima dello scadere del primo tempo Ocampos conquista e trasforma un rigore che regala il pareggio alla squadra di Lopetegui. Il punto conquistato a Madrid consente al Siviglia di tenersi stretto il terzo posto in Liga, a 9 punti di distanza dal Real e a +1 sul Getafe.

Il percorso del Siviglia in Europa League

Il Siviglia ha chiuso la fase a gironi di Europa League al primo posto del Gruppo A, con 15 punti, davanti a Apoel, Qarabag e Dudelange. Nelle prime sei partite disputate in Europa in questa stagione i biancorossi hanno incassato una sola sconfitta, hanno realizzato 14 gol e ne hanno subiti solo 4. Una volta raggiunti i sedicesimi la squadra di Lopetegui ha affrontato il Cluj, ottenendo due pareggi (1-1 in trasferta e 0-0 in casa) che le hanno permesso di approdare agli ottavi.

Punti di forza e debolezze

Il bilancio del Siviglia in Liga è positivo finora, come lo è stato anche in Europa League: in 27 partite sono arrivate 13 vittorie, 8 pareggi e 6 sconfitte, sono stati messi a segno 39 gol e ne sono stati incassati 29. L’attacco dei biancorossi è quinto in Spagna, ma di recente i suoi numeri sono saliti vertiginosamente: negli ultimi 4 match di campionato sono stati realizzati ben 10 gol (media di 2,5 gol a partita). Anche il bilancio europeo è positivo: in 15 gare disputate in Europa League ha collezionato 5 vittorie, 2 pareggi e una sconfitta. Le reti messe a segno sono state 15 (media di 1,88 a partita) e quelle subite solo 4 (media di 0,5 a partita). Il rendimento della squadra di Lopetegui è migliore in casa dove è rimasta ancora imbattuta: allo Stadio Ramón Sánchez Pizjuán sono arrivate 3 vittorie e un pareggio e non è stato subito nemmeno un gol. In totale quindi finora i clean sheet conquistati dagli spagnoli sono 5. Il reparto offensivo però si è rivelato più pericoloso in trasferta, dove sono arrivate 9 delle 15 reti messe a segno in Europa League. Un’occhiata alle statistiche rivela che il Siviglia tende a realizzare il primo gol del match al 47′ e a subire il primo intorno al 63′. In generale però la squadra di Lopetegui è più pericolosa durante l’ultimo quarto d’ora di gioco, durante il quale è arrivato il 40% dei gol messi a segno finora.

Ocampos e non solo…

Il pericolo numero uno per la Roma è sicuramente Lucas Ocampos che vive un momento estremamente positivo. L’argentino è il miglior marcatore del Siviglia con 10 gol realizzati in 22 partite. Inoltre è sempre andato a segno negli ultimi 4 match disputati in Liga. In Europa League ha già collezionato 3 presenze, ma non ha ancora segnato. Il miglior marcatore biancorosso nella competizione europea è Munir El Haddadi, a quota 5 reti in 5 presenze. Lo spagnolo è anche il giocatore che effettua più tiri a partita (media di 4 a gara). Meritano una menzione speciale anche Youssef En-Nesyri e Luuk De Jong. Il primo è arrivato al Siviglia durante la sessione invernale di calciomercato e ha già segnato 4 gol: 3 in Liga e uno in Europa League. Il secondo, autore di 5 reti in campionato, è andato a segno anche nell’ultima sfida contro l’Atletico. L’assenza di Fernando a centrocampo si farà sentire: ha una percentuale di passaggi riusciti pari all’85,5% e la media più alta di duelli aerei vinti a partita (4). Con ogni probabilità al suo posto contro la Roma ci sarà Nemanja Gudelj, che ha collezionato meno presenze in questa stagione, ma che vanta una percentuale di precisione dei passaggi pari al 95,9%. Solo Sergi Gomez ha fatto meglio in Europa League (96,1%). Il miglior assist man in Liga è invece Banega (6 assist), al secondo posto c’è il capitano Navas (4 assist).

Le scelte di Lopetegui per Siviglia-Roma

Il modulo più usato da Lopetegui in Liga e in Europa League è il 4-3-3, sostituito in alcune occasioni con il 4-2-3-1. Per il match contro la Roma il tecnico spagnolo dovrà fare a meno di Fernando, perno del centrocampo biancorosso, fermo ai box a causa di un infortunio agli adduttori. Il resto della rosa dovrebbe essere a disposizione. Il portiere Vaclik è stato recuperato ed è già tornato in campo contro l’Atletico Madrid, ci sarà quindi anche in Europa League. In difesa spazio a Navas, Koundé, Carlos e Reguilòn. A centrocampo Gudelj prenderà il posto dell’infortunato Fernando, accanto a lui ci saranno Banega e Jordàn. Il tridente d’attacco sarà invece formato da Suso, de Jong e Ocampos.

La probabile formazione

SIVIGLIA (4-3-3): 1 Vaclik (Repubblica Ceca); 16 Navas (Spagna), 12 Koundé (Francia), 20 Carlos (Brasile), 23 Reguilòn (Spagna); 24 Jordàn (Spagna), 17 Gudelj (Serbia), 10 Banega (Argentina); 14 Suso (Spagna), 19 de Jong (Olanda), 5 Ocampos (Argentina).
A disp.: 13 Bono (Marocco), 31 Javi Diaz (Spagna), 3 Sergi Gomez (Spagna), 18 Escudero (Spagna), 21 Torres (Spagna), 22 Vàzquez (Argentina), 8 Nolito (Spagna), 7 Lopes (Portogallo), 15 En-Nesyri (Marocco), 11 El Haddadi (Spagna).
All.: Julen Lopetegui

BALLOTTAGGI: Regullon-Escudero, Pozo-Navas.
INDISPONIBILI: 25 Fernando (infortunio agli adduttori).
IN DUBBIO:-.
SQUALIFICATI:-.
DIFFIDATI:-.

Martina Cianni

Print Friendly, PDF & Email