SERIE A DAZN – I diritti tv della Serie A 2021/24 sono stati alla fine assegnati a Dazn, che avrebbe presentato l’offerta migliore secondo i club, ottenendo 16 voti a favore. L’ad dell’emittente televisiva, Veronica di Quattro, ha rilasciato alcune dichiarazioni a La Stampa, dove ha parlato proprio della trasmissione del campionato e dei dubbi circa eventuali problemi tecnici della piattaforma. Queste le sue parole:

Leggi anche:
Serie A, niente studio ma stadio-Dazn

Parla l’ad di Dazn

“Vedere la Serie A costerà sicuramente meno rispetto ad oggi. Gli abbonamenti saranno sempre snelli e mensili, non vincolanti, si potrà disdire in un attimo. Ma non venderemo partite singole. Per vedere la Serie A il prossimo anno sarà tutto più facile, perché noi avremo tutte le partite. Abbiamo già fatto tantissimi passi avanti e da qui a settembre lavoreremo per gestire al meglio i picchi di traffico. Chi vive in zone senza rete adeguata? Ci saremo anche sul digitale terrestre”.

Print Friendly, PDF & Email

2 Commenti

  1. Furbetta, certo che per vedere “la serie A” si pagherà di meno, è come vantarsi del fatto che un panino vuoto lo fai pagare meno di un panino al prosciutto.
    Solo che le coppe (il prosciutto) chi le paga? Super Pippo?
    Ah giusto, non è un problema suo…

Comments are closed.