SENTI CHI PARLA ALLE RADIO – La rubrica di Romanews.eu “Senti chi parla… alle radio” è lo spazio quotidiano in cui potete leggere i commenti sul mondo Roma di speaker e opinionisti protagonisti dell’etere romano raccolti dalla nostra Redazione.

Checco Oddo Cosano a Centro Suono Sport: “Petrachi è un direttore schietto, diretto, concreto. Apprezzo i suoi ragionamenti e il suo modus operandi, da buon padre di famiglia, dopo un biennio in cui la Roma ha gettato via un patrimonio economico che difficilmente riavrà a disposizione nei prossimi anni. Ha parlato giustamente di strategie, ha parlato di mercato furbo legato a delle esigenze, non me ne frega nulla se la Roma ha preso con la formula del prestito alcuni giocatori, perchè si deve pensare all’oggi, tanto sul futuro abbiamo capito che non si può contare a medio-lungo termine. Non mi ha convinto molto su Dzeko, ma ci sta che dopo un’estate tormentata e un rinnovo insperato Petrachi innalzi l’immagine del bosniaco. Spero che abbia la forza di portare questa forza dialettica anche all’interno dello spogliatoio. Il discorso dei costi è sacrosanto: la Roma in questi anni ha speso troppo, con ingaggi ingiustificati e rinnovi eccessivi a giocatori che non ti hanno fatto vincere nulla. E’ un anno zero anche per questo e ci vorrà tempo per portare equilibrio di bilancio e nel contempo tenere alta la competitività”.

Max Leggeri a Centro Suono Sport: “Ho bandito da tempo qualsiasi forma di venerazione nei confronti dei dirigenti e visti i disastri del somaro con le nacchere, nel giudicare l’operato di Petrachi ci vado con i piedi di piombo. Nessuna apertura di credito, nessuna fanfara, perché mi sembra che pronti via la Roma non abbia soddisfatto le ambizioni dei tifosi romanisti, certamente non per colpe imputabili esclusivamente al ds salentino. Due pareggi tra le mura amiche, non ci si può dichiarare soddisfatti, non ammetto repliche. Attendo il responso del campo, anche se si conosce già il valore della Roma e per quali obiettivi competerà. Petrachi lo ha definito un mercato furbo, con sincerità e schiettezza, affermando anche che la Roma forse non avrà la forza di trattenere i calciatori arrivati in prestito. Un discorso sconfortante, al pari della definizione “top player” affibbiata a Mkhitaryan. Negli ultimi 30 anni ho visto Totti, Batistuta, Montella, Cafu, Falcao, Bruno Conti, Cerezo e co.. Se Mkhitaryan, ottimo calciatore, è un top player allora la Roma va paragonata ad un Torino, ad una Udinese. Stucchevole la questione Baldini. Alziamo l’asticella, spostiamo l’attenzione altrove”.

Luigi Ferrajolo a Radio Radio Pomeriggio: “La Roma ha preso tanti giocatori forti, poi magari non hanno reso al meglio. L’anno scorso hanno sbagliato tutti: dirigenza, allenatore e giocatori. La dirigenza americana ha portato ai giallorossi maggior continuità di risultati”.

Alessandro Vocalelli a Radio Radio Pomeriggio: “La Roma è sicuramente da Champions League. Per il quarto posto vedo un derby con la Lazio. Petrachi ha preso degli ottimi giocatori come Mkhitaryan. Il ds ha preso diversi elementi importanti ma il problema sono i giocatori in prestito, dato che non ti danno sicurezze sul futuro. I giallorossi hanno messo tutte le fiches sul presente”.

Nando Orsi a Radio Radio Pomeriggio: “La Roma lotterà per andare in Champions League ma avrà tanta concorrenza. La quadra potrebbe arrivare tardi e la Roma deve conquistare subito punti. La squadra non mi dispiace”.

Franco Melli a Radio Radio Pomeriggio: “Il mercato non può essere giudicato ora. Sulla Roma non ci dovrebbe essere discussione, dato che si è ridimensionata molto. Era abituata a partire come seconda o terza forza ed ora non è più così. Troppi giocatori sono stati sbagliati”.

Gianluca Lengua a Radio Radio Pomeriggio: “Mi ha colpito la sincerità di Petrachi quando ha parlato dell’operazione Mkhitaryan. Petrachi si è dilungato troppo sulle sue strategie per le cessioni. Questo è un mercato da 6,5. Mi aspetto Smalling e Mkhitaryan in campo, sono certo del fatto che Fonseca li utilizzi”.

Alessandro Austini a Tele Radio Sport: “La Roma giocherà davvero poche partite in serale. Può essere un fattore positivo per la vendita dei biglietti. Date alla Roma uno stadio e vediamo quanti sarebbero quello che andrebbero a vedere le partite. Far giocare Pellegrini più avanti secondo me l’aveva già pensato, e non è arrivata l’idea solo con la Nazionale di Mancini. Pellegrini il famoso coraggio che vuole Fonseca lo interpreta benissimo: il coraggio di sbagliare. Leader nel richiamare i movimenti Fazio, mentre penso che Smalling potrebbe mettere una pezza. Non credo che avrà molti problemi ad inserirsi nel gruppo e nel campionato. Viene per fare il titolare: la coppia che ha in mente Fonseca è proprio Fazio-Smalling. Poi non vuol dire che non giocheranno Mancini e Juan Jesus, si gioca anche ogni 3 giorni. Possibile che Roma-Sassuolo sia l’occasione giusta per vederli in campo anche perché sono rimasti a Trigoria ad allenarsi quando gli altri erano impegnati con le Nazionali. Al derby Fazio non mi è dispiaciuto, ha comunque commesso degli errori, questo sistema di gioco non lo aiuta a mascherare i difetti. In un futuro non escludo una coppia Mancini-Smalling”.

Ubaldo Righetti a Tele Radio Stereo: “La scorsa stagione la Roma correva, ma lo faceva male. Fonseca in questa settimana ha potuto lavorare con intensità sulla coppia Smalling-Fazio. Ora dovremo capire se tornerà a proporre la sua idea vista nella prima partita o se metterà in campo una squadra più accorta. Molto dipenderà dalle caratteristiche dei nuovi”.

Marione a Centro Suono Sport: “Qualcuno, anche tra i giocatori, dice che è tutto bello con questi nuovi acquisti, ma la difesa fa ancora paura: solo Smalling non basta. Anche con Manolas, che era più forte di Smalling, la difesa andava male, figuriamoci adesso che vanno tutti all’attacco. Perciò Fonseca qualcosa si deve inventare. Ma Mkhitaryan è un buon profilo, c’è Dzeko che è un ottimo giocatore, è uno degli attaccanti più forti della serie A. In questo momento, tolto Ronaldo, se la batte con Higuain. Siamo curiosissimi di vedere Roma-Sassuolo, sarà bello vedere la Roma con Smalling e Mkhitaryan in campo…”

Furio Focolari a Radio Radio Mattino: “La partita più interessante di questa giornata è Roma-Sassuolo per vedere l’inserimento dei nuovi”.

Roberto Pruzzo a Radio Radio Mattino: “Quando inserisci giocatori all’ultimo minuto ti ci vuole del tempo, l’allenatore deve mettere giù una squadra base. In questo momento la curiosità è di capirne di più già dalla prossima partita. Il lavoro di Fonseca deve essere veloce, non hai tanto tempo. Bisogna ripartire subito. Sono rimasto deluso dalle prime due partite, mi aspettavo qualcosa di meglio. Non credo che Veretout possa spostare tanto gli equilibri, è dello stesso livello di quelli che giocano adesso, non so neanche se sarà titolare inamovibile. Mkhitaryan non è che ti fa 2 gol a partita, si ha bisogno anche di un altro tipo di giocatore offensivo: se pensiamo di mettere tutto sulla schiena di Dzeko è difficile. Spero che Smalling dia una mano lì dietro alla fase difensiva. Non vedo giocatori in grado di stravolgere così positivamente questa situazione”.

Daniele Lo Monaco a Tele Radio Stereo: “Veretout è il vero giocatore che manca alla Roma in mezzo al campo, è uno straordinario recupera palloni, e lì in mezzo manca un po’ di garra. Mkhitaryan lo conosciamo tutti, è un uomo squadra più che uno scattista alla Kluivert o alla Perotti. Sono tre giocatori di spessore. Veretout non è un regista alla Jorginho, è più simile a Nainggolan, poi per caratteristiche può fare anche il regista, ma lui può dare il meglio giocando da mezzala”.

Nando Orsi a Radio Radio Mattino: “La Roma l’anno scorso ha faticato, su Smalling ci si aspetta tanto. Mkhitaryan è estroso, Smalling e Veretout mi aspetto che consolidino dietro gli errori delle scorse partite. Mi aspetto più da loro rispetto che dall’armeno perché già so cosa voglio da lui mentre quei due là mi devono far fare la svolta. Paradossalmente lì davanti hai già giocatori forti”.


Print Friendly, PDF & Email

28 Commenti

  1. Con Mkhitaryan, Smalling e Veretout sarà una gran bella Roma.
    Secondo me Veretout dovrebbe giocare nella linea mediana con Cristante, Pellegrini trequartista con l’armeno e Zaniolo sui lati. Non credo ad una difesa a tre, credo che Florenzi, Spinazzola e Kolarov in attesa anche del rientro di Zappacosta, continueranno a fare i terzini, giocandosi le maglie di partita in partita.
    Under quando rientrerà se non si darà una svegliata, credo che di partite ne vedrà tante dalla panchina.

    • Specialmente Veretout è un bel giocatore non per niente l’anno scorso la Fiorentina stava per andare in b Smalling è da un anno che non gioca Mkhitaryan la stessa cosa . in 2 giornate ancora non hai vinto una partita hai preso 3 gol da una squadra che quest’anno se giocherà la salvezza co gli sbiaditi ci hanno preso a pallonate ancora non lo so come non abbiamo perso però quest’anno sarà una gran bella Roma MAHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHH!!

      • Perché la forza di quella fiorentina era tutta su Veretout? A calcio si gioca in 11. Lì la situazione era assurda per altri motivi..LA domanda che ti devi fare è un’altra..come ha potuto la Roma prendere 7 gol in coppa italia da quella fiorentina?

        La lazie è una squadra consolidata, che fa della costanza la sua forza. Fino a dicembre..poi scoppia. Sarà così anche quest’anno. E comunque sia contro il genoa che contro gli sbiaditi dei nuovo avevi solo il portiere..
        Non abbiamo ancora visto nessuno dei nuovi.
        Smalling lo scorso anno ha giocato 34 partite di cui 8 in Champions. L’anno prima 46, 4 in Champions.
        Mkhitaryan ha fatto 39 presenze lo scorso anno di cui 11 in Champions, 17 presenze l’anno prima in 6 mesi di prestito all’arsenal (e dopo lo hanno pure riscattato). Vogliamo prendere tutto il periodo al Manchester (giugno 2016- gennaio 2018)? arriviamo a 63 di cui 15 tra Champions e EL.
        Mi pare un discorso diverso da Pastore..no?

        Ma perché prima di buttare fango almeno non vi documentate?

      • Quindi non avresti preso Chiesa per lo stesso motivo, giusto? Smalling e Miki: sei certo che non giocano da un anno? l’altro giorno non sembrava proprio ingolfato, l’armeno. Non ti piace la Roma? ti è mai piaciuta? quante ne hai viste di Roma? hai scelto un nick importante ma non sembra – dico sul serio – tu abbia una così prolungata conoscenza di cosa significhi tifarla, la Roma.

        e metticelo un po’ di ottimismo, santo dio, manco i laziali vedono la ROma così male.
        Madonna mia.

      • Si vede che sei un fine conoscitore di calcio. dei tre che hai nomionato nemmeno uno ne aìhai preso. Non credo (e lo dimostri) tu abbia mai visto giocare Veretout, altrimenti non scriveresti boiate del genere. Sulle presenze di Smalling e Mkhitaryan nemmeno mi soffermo: hai copiaincollato le informazioni prese da qualche utente poco pratico, evidentemente. Ma davvero stai messo così? ma seriamente confondi la lecita critica al buttare merda su ogni cosa faccia la Roma? oltretutto, se proprio vuoi criticare, almeno studia, leggi, informati. COsì poi non è che puoi lamentarti se ti danno del disfattista laziale, anche perché solo loro che danno addosso alla Roma senza cercare attenuanti. Loro però so laziali e li capisco. a te… tanto per citarti mahhhh.

        • Siete gli stessi dell’anno scorso che dopo una campagna acquisti a dir poco VERGOGNOSA dicevano che Monchi era un fenomeno che avevamo uno squadrone siete gli stessi che dopo che la Lazie ha vinto 2 Coppe Italie e una Supercoppa con un branco di pippe dicevano che sono coppette siete gli stessi che dopo 87 punti in campionato(record di sempre)avete cacciato Spalletti perché non faceva giocare Totti siete gli stessi che dopo aver preso Zeman dicevano che la Roma faceva faville siete gli stessi che da 9 anni a questa parte ancora credono alle stronzate di questa vincente proprietà contenti voi a farvi prendere cosi x culo ma io non credo più ad una singola parola

    • La squadra a me piace..forse la più completa dopo quella di del 2015.
      La vera svolta si può avere solo con un uomo forte al comando e il duo Fienga Petrachi (soprattutto quest’ultimo) potrebbero fare al caso nostro.
      Se Petrachi fa sentire la presenza della società sul collo dei giocatori, potrebbe diventare una bella Roma nerboruta, altrimenti si fa come al solito, che i giocatori ad un certo punto fiaccano.

      D’altronde l’ho sempre pensato che il problema di questa Roma è l’assenza della società nella parte tecnica.

    • non capisco le critiche ad Under: 67 presenze, 15 gol (quasi tutti bellissimi) e 13 assist. ha 22 anni fatti da un mese. l’unico problema, che riguarda tanti altri (Pellegrini per fare un esempio di qualcuno di età simile) è il non riuscire a dare continuità causa gli infortuni. se Under deve svegliarsi, Kluivert, che è più giovane ma non ha avuto infortuni, cosa dovrebbe fare? devono trovare il modo di far smettere tutti questi infortuni muscolari

  2. Per ASR 1927 :
    Chris Smalling lo scorso anno ha disputato 24 partite di Premier League e Mikhitaryan ne ha giocate 39. Informarsi prima di dire cose inesatte. Se vai a vedere ambedue hanno giocato molte partite in Champions e hanno vinto qualcosina. Questo per l’esattezza. Lo scorso anno dalla Fiorentina di Veretout abbiamo preso sette pappine e con noi in difesa c’era anche Manolas, che per me è una perdita per la Roma, ma in due partite la difesa del Napoli anche con lui ha beccato sette pallini (3 dalla Fiorentina e 4 dalla Juventus). Forza ROMA!

  3. Quante chiacchiere… la As Supermercato “langue” al 15.mo posto in classifica, dopo 2 pareggi umilianti. Se davvero abbiamo una squadra di fenomeni come stiamo sentendo dal derby in poi e come gli scatenati Pallotta boys urlano a tutti, allora domenica c’è un risultato solo e deve essere goleada. Pallotta vattene!

  4. Secondo i servitori Pallottiani quindi Smalling e Michtaryan saranno i titolari. BENE! Quindi il mercato dei Mancini,Veretout,Diawara etc è stato un fantastico accumulo di altri esuberi? Ma se i 2 ex Premier sono in prestito li riscattano? Ma quanta confusione nel mercatino dei poverelli di Petrachi….abbiamo qualcosa come 5 trequartisti…bha .
    TESTUALI PAROLE DEL BUCIA-PETRACHI: NON SÒ SE IL MERCATO PORTERÀ AL QUARTO POSTO. (una delle fantozziane espressioni usate oggi in conferenza…..sulla quale ci sarebbe da discutere molto,ma lo faremo soprattutto per come ancora la Azienda prende in giro noi tifosi…per fortuna che Roma non ci casca.. PALLOTTA VATTENE

  5. Premesso come sapete che non sono a favore di questa proprietà e neanche di Petrachi , troppe parole per imbonirsi la piazza ma poi alcune operazioni non le ho capite , su tutte Spinazzola e Diawara, come quando parla di etica e poi tutti sanno come è finita con Cairo . Mi fanno sorridere tutti quelli che adesso esaltano i prestiti, magari sono sempre gli stessi che ancora criticano e deridono i vari mercati di Prade con i parametri zero . Comunque fatta questa premessa , per me la Roma che sta nascendo , è molto più sensata delle ultime 3 stagioni . Per me molto presto vedremo la seguente formazione :
    PAU
    Florenzi(Zappacosta)-Smalling(Mancini)-Fazio(j.j.)-Kolarov(Spinazzola)
    Cristante(Diawara)-Veratout(Pellegrini)
    Under(Florenzi)-Pellegrini(Zaniolo)-mhktarian(Kluiwert)
    Dzeko(Kalinic)

    il 4 posto non dovrebbe esser un grosso problema sistemate ed equilibrate le distanze centrocampo / difesa, se non arrivassimo al 4 posto il futuro diventerebbe molto cupo molto di più di quanto lo sia adesso .
    Forza Roma

  6. Leggendovi tutti c’è il succo della Roma di oggi.
    Giocatori prestati e già rivenduti come campioni senza neanche giocare e tifosi giustamente delusi e increduli della fuffa che ogni anno i pallottini de noantri tentano di proponare.
    Il punto è molto semplice: credibilità zero.
    Solo alzando un trofeo pallotto potrà forse ricostruirsi un’immagine.
    Nel frattempo il VATTENE è d’obbligo.

  7. A tale “ferrajolo” dico che, la proprietà dell’ @merikano ha portato ai giallorossi la maggior continuità di «NON» risultati, degli ultimi 37 anni. A roma qualcuno sparuto, vorrebbe far passare l’idea insulsa, che i piazzamenti parziali, di tappa quindi inutili, equivalgono a titoli/trofei, DELIRANTE.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here