SENTI-CHI-PARLA-3.jpg-radio

SENTI CHI PARLA – La rubrica di Romanews.eu “Senti chi parla… alle radio” è lo spazio quotidiano in cui potete leggere i commenti sul mondo Roma di speaker e opinionisti protagonisti dell’etere romano raccolti dalla nostra Redazione.

Franco Melli a Radio Radio Pomeriggio: “La fascia a Smalling è per fargli capire quanto la Roma vuole che rimanga, lo responsabilizza di più”.

Stefano Carina a Radio Radio Pomeriggio: “Mi sembra che Smalling si sia ambientato benissimo, dargli la fascia è stata una scelta di Dzeko, approvata dal tecnico. Quando è arrivato Smalling avevo qualche perplessità, ma mi sbagliavo. L’intermediario che si occupa dell’inglese e quasi sempre a Trigoria. L’offerta della Roma è di 10 milioni, lo United ne vorrebbe 18. Vediamo cosa accade, siamo solo a novembre e ci sono mesi per questa trattativa. In questo momento vedo Pellegrini come capitano della Roma.”

Gianluca Lengua a Radio Radio Pomeriggio: “C’è questa differenza tra quanto vorrebbe spendere la Roma e quanto chiede lo United. La Roma ha capito di poter investire su Smalling. La fascia? Il gesto di Dzeko mi aveva fatto capire già tutto. Forse per anzianità poteva andare a Santon. Il capitano lo sceglie l’allenatore, Dzeko al momento della sostituzione ha chiesto a Fonseca che gli ha detto: “Decidi tu”. Allora lui ha detto che il leader è Smalling”.

Alessandro Austini a Tele Radio Stereo: “Non credo che ci sia molto da capire riguardo alla formazione, mi aspetto al massimo due cambi, di cui uno obbligato visto la squalifica di Zaniolo. Gli altri verranno confermati, in difesa vediamo perchè ieri Florenzi è tornato in gruppo. In questo momento mi sembra difficile togliere gli altri, mi aspetto che Mkhitaryan possa fare bene una parte di gara, se non era pronto a giocare 90 minuti giovedì non lo sarà nemmeno domani sera. Under è pronto per partire titolare, lo aspettiamo da tre mesi. Secondo me tutto nasce da Pellegrini, la sua posizione di trequartista era nella testa di Fonseca e da lì molti hanno cambiato posizione ed è venuto meno un posto per gli esterni. Siamo troppi? Magari fosse questo il problema. Under, Mkhitaryan e Perotti giocano per un posto. Tutti questi esterni ti saranno utili, ma ho l’impressione che Fonseca non voglia cambiare molto. Friedkin? La prossima settimana dovrebbe mettere per iscritto il suo interesse e si dovrebbe entrare in una fase più avanzata. Friedkin si è dimostrato piuttosto interessato”.

Marione a Centro Suono Sport: “L’intervista alla moglie di Pastore? Totti è stato il giocatore più forte della Roma e ora di lui non si parla più perchè a noi interessava il campo. Adesso c’è la mamma di Zaniolo, il padre di Kluivert… il calcio è tutta un’altra storia, non c’entra veramente niente. Il calcio non è più solo il giocatore, ci sono tante storie dietro”.

Franco Melli a Radio Radio Mattino: “Il Verona è un pericolo che la Roma dovrà vanificare per continuare la corsa Champions. La Roma sta cominciando a convincere dopo il blackout di Parma. Il problema della Roma ora è il gol, nonostante quanto fatto in Turchia, speriamo in un’inversione di tendenza in campionato”.

Furio Focolari a Radio Radio Mattino: “La partita più difficile ce l’ha la Roma che però dovrebbe vincerla. Il Verona è una squadra tosta, difensiva, però la Roma è più forte. La Roma vista in coppa mi sembra ritrovata, ma si usa il condizionale perchè 7 su 7 mi sembra complicato. Under? vale meno della metà di Zaniolo, ha delle giocate che il turco si sogna. Under può essere un valore aggiunto ma non un titolare, Zaniolo non si discute”.

Roberto Pruzzo a Radio Radio Mattino: “La Roma ha le qualità tecniche per mettere in difficoltà l’inter. Se non vince a Verona è una battuta d’arresto importante. Se torna l’Under che abbiamo visto di recente, meglio che non torni. Dobbiamo fidarci un po’ di più della Roma. Parma e Verona sono più o meno sullo stesso livello, le difficoltà sono le stesse. A Parma sono arrivati con le batterie scariche. L’obiettivo è la vittoria. Prima che il Verona faccia gol ce ne vuole… La Roma ha in mano degli ottimi giocatori, vedremo la loro continuità”.

Sandro Sabatini a Radio Radio Mattino: “La partita più insidiosa è quella della Roma a Verona. Under e Kluivert possono giocare solo con Dzeko. Il bosniaco sembra un santo, spesso gioca più lui per la squadra che la squadra per lui”.

Nando Orsi a Radio Radio Mattino: “La Roma ha la partita più insidiosa. Il Verona non ti fa giocare bene, ma la Roma sta trovando consapevolezza e ha i cambi. Se vuole continuare ad avere delle velleità queste sono partite da vincere. Domani devi dare una conferma, contro queste squadre devi fare tre punti. Juric sta facendo bene, ma è il Verona. Una squadra come la Roma con autorità vince la partita. Pellegrini sta crescendo, sta diventando indispensabile, come anche Zaniolo e Dzeko”.




Print Friendly, PDF & Email

12 Commenti

  1. prima della trasferta di istanbul si leggevano le stesse cose….. “trasferta difficile”, “partita da vincere”, “la Roma deve uscire dall’europa league sennò non arriva quarta” (…)…. ma ci rendiamo conto o no?
    c’è chi spera che la Roma fallisca, anche negli stessi tifosi (emeriti falliti!)…..ù
    a parma ne mancavano 8 di titolari e la benzina era finita…. oggi è tutta un’altra storia
    Forza Magica Roma!
    “corete, scappat,e arriva lo squadrone giallorosso”!!!!!!!

  2. Purtroppo bisogna riconoscere che pur se laziale Nando Orsi ha centrato il discorso: gli unici indispensabili (purtroppo…) sono Dzeko,Pellegrini e Zaniolo,e si deve aggiungere anche Florenzi che suo malgrado deve coprire le tante pecche di mercato e di gestione tecnica. Speriamo proprio che ci sia al più presto l’ennesima rivoluzione aziendale che ci assicuri un cambiamento netto rispetto a questa che ci dobbiamo per forza sopportare. Roma ha sete di vittorie e soprattutto ha sete di essere Romana e Romanista. La Roma non è un “brand”, la nostra Roma è un Amore che non si commercia. P.V.

    • Ciao! Hai ragione infatti abbiamo vinto parecchio con Totti e de rossi! Ancor più con Totti de rossi e Florenzi!
      Hai ragione la colpa di questi 97 anni di fallimenti (3 scudetti su 97 è come dire 0) è della gestione degli americani.
      È vero , in quel maggio terribile contro i laziesi Totti e de rossi non c’erano.
      È vero, Totti da solo ha vinto tutto!
      È vero , questa gestione che negli ultimi 6 anni è arrivata seconda per 4 volte è un disastro! Eravamo abituati ad altro!
      È tutto vero…
      Ora figliolo svegliati.. esci da questo sogno e torna alla realtà! Se Florenzi è indispensabile io so er genio della lampada!
      C’è solo la roma, non la romanità!
      La Juventus ha vinto con Buffon (nato a Carrara) Chiellini (nato a Pisa) barzagli (nato a Fiesole) ecc ecc ecc.
      La Roma ha vinto con Antonioli (nato a Monza) candela (francese) Samuel(Argentina) zebina (Francese) mangone (Milano) cafu (brasiliano) emerson (brasiliano) tommasi (Trentino) Delvecchio (Milano) batistuta (argentino) Montella (pomigliano) nakata (Giappone) Zanetti (carrara) Zago (Brasile) Aldair (Brasile) Assunção (Brasile) di Francesco (Pescara).
      Unici romani, che non si sentivano neanche , Rinaldi Lupatelli.
      Di cosa vogliamo parlare? Di nulla! De bucie, come sempre qui a roma! Forza Roma! Sempre!!!

    • ti sei scoperto aquilotto di Pallotta vattene sei sempre più non dico più ridicolo perchè sarebbe un complimento….sei prorpio ottenebrato la benda sugli occhi….al vero romanista non interessa la proprietà interessa la squadra e il presente nonchè il futuro…..Florenzi solo perchè è romano per te è un campione ma non lo è mettitelo bene in testa

  3. Florenzi indispensabile? non mi pare proprio
    Ti attacchi a qualsiasi cosa per fare polemichine sterili e provocare, vorrei ignorarti, ma in fondo sei divertente.

  4. Col Verona la scelta più saggia è non scoprirsi almeno nel primo tempo, lasciare che si sfoghino con la loro marcatura a uomo a tutto campo, prima o poi calano, non possono reggere 90° e con la qualità la vinci, non forzare le giocate subito perchè se, Dio non voglia, prendiamo un gol in contropiede, rischiamo di essere fregati, loro si gasano e non li fermi più, noi dobbiamo scoprirci e siamo fregati, maledettamente

  5. Stucchevole questo P.V., una riedizione corretta e abbreviata del non rimpianto “plusvalenza”. Con questo disco rotto che suona incessantemente della Roma dei romani e la continua richiesta di nuove proprietà che poi verrebbero criticate alla stessa maniera.
    Disfattista in mala fede che, anche quando la squadra gira, sta appollaiato come un avvoltoio sperando in qualche scivolone per riversare la frustrazione sua e di quelli uguali a lui. Penoso.

  6. Quoto totalmente quanto scritto da Romanista san teodoro e da Basta. Non voglio aggiungere niente. Questo P.V. (Plus Valenza o Pallotta Vattene o ambedue) è molto noioso ma a volte anche divertente per le minchiate che racconta! Unica cosa non dica mai “NOI TIFOSI ROMANISTI” perchè io tifoso romanista NON mi ci rivedo proprio con un individuo come lui. FORZA ROMA!

  7. Scusate, ma la tanto decantata inter ha battuto soltanto lo slavia praga e la spal e non il barcellona o il manchester city, la comunicazione mi sa che sta un pò troppo esagerando…… Ce la giochiamo e come e credo che conte dopo stasera sia un tantinello preoccupato (e lo sarei anche io se dovessi incrociare questa MAGICA Roma!!!) e se i gobbi pareggiano in casa con il sassuolo (noi gliene abbiamo fatti 4) allora capiamo di che pasta è fatta la Roma oggi (e che la juve è in netto declino…).
    La AS Roma oggi è un GRANDE squadra. Punto!

  8. Ora a parte P.V. che sta festeggiando a Formello Immobile capocannoniere………venerdì sera gara complicatissima sarà una partita molto tattica Fonseca non si scoprirà viste le ripartenze dell’Inter e un Lautaro Martinez in piena forma……favorita l’Inter ovviamente ma la palla è rotonda.

Comments are closed.