Savelli: “Manolas a parte, la Roma non ha un difensore degno di una big europea”

22

SENTI CHI PARLA A… RETE SPORT – La rubrica di ROMANEWS.EU “Senti chi parla a… Rete Sport”. Ogni giorno, in questo spazio, potete leggere i commenti sul mondo Roma di speaker e opinionisti protagonisti sui 104.2 e raccolti dalla nostra redazione. (AGGIORNA)

Iacopo Savelli (Ore 18.00-18.30): “Manolas a parte, la Roma non ha un difensore che una big europea vorrebbe comprare. Anche su Digne ho i miei dubbi, perchè era già in una grande squadra, ma non giocava. Garcia non fa più bene la fase difensiva, ma è possibile che sia sempre e solo lui il bersaglio?”

Carlo Zampa (Ore 17.00-17.45): “Rudiger non è certo quello visto a Leverkusen. In difesa il problema non è solo suo, è un discorso di assetto difensivo e di rendimento dei singoli. Ora non ci sono i presupposti per mandare via Garcia. Se va via lui chi viene? Di certo Ancelotti e Spalletti in questa situazione non verrebbero, l’unico disponibile penso sia Mazzarri.”

Paolo Franci (Ore 16.00-16.30): “La Roma ha il vizietto di mandare in campo giocatori che fisicamente non sono al top. E’ successo in passato e ora anche con Rudiger e Szczesny, e penso sia questa la causa , specie per il polacco, per il rendimento un po’ in calo”

Fabrizio Aspri (Ore 15.15-15-45): “Non condivido questa bordata di amarezza. La Roma ha un solo problema importante ed è Garcia, i giocatori hanno meno responsabilità di tutti. La Roma non ha gioco, identità, nonostante il patrimonio tecnico a disposizione. L’incertezza tattica di Garcia coinvolge negativamente i calciatori. A Firenze può cambiare il corso della stagione.”

Ugo Trani (Ore 12.45-13.15): “L’errore di Rüdiger non è normale a quei livelli, la responsabilità è di tutti. Anche Torosidis sbaglia, ma lui non dovrebbe essere il titolare fisso. E’ un buon giocatore, ma non può giocarle tutte. La Roma si è abbassata col Bayer? E’ leggera, credeva di aver vinto. Mi sembra una squadra poco intelligente”

Alessandro Angeloni (Ore 12.00-12.30): “Per la Roma non credo sia facile trovare questo equilibrio. Credo che la natura della Roma è questa. Non si potrà cambiare” (CLICCA QUI PER L’AUDIO)

Massimo Cecchini (Ore 10.20-10.45): “Con Dzeko vedo molto meglio Salah che Gervinho. L’egiziano con il bosniaco sanno cercarsi meglio e nello stretto hanno sicuramente più feeling. Nonostante ciò, ora Gervinho sta vivendo un ottimo stato di forma e ci penserei due volte prima di levarlo.” (CLICCA QUI PER L’AUDIO)

Luca Valdiserri (Ore 9.50-10.20): “La rosa non è stata costruita bene. Non hai un vero terzino destro, mentre in attacco con Dzeko hai una abbondanza eccessiva. Domenica mi aspetto Florenzi terzino e anche lui a inizio campionato il giocatore aveva espresso la sua volontà nel giocare in quel ruolo. Bayer Leverkusen? Nel finale di partita la Roma ha avuto un crollo fisico. Ci sono giocatori che hanno giocato troppo e poi la media della rosa giallorossa è troppo vecchia. Garcia e Sabatini è una coppia che non può funzionare, hanno visioni di gioco e di mercato diverse.” (CLICCA QUI PER L’AUDIO)

Daniele Lo Monaco (Ore 9.00-9.30): “Già da Firenze bisogna capire se la Roma riuscirà a ritrovare serenità. Questi alti e bassi continui non aiutano la squadra dal punto di vista psicologica. Delle volte però questi episodi fanno uscire anche il meglio dalla squadra. Ad oggi la qualificazione è difficilissima. I problemi di questa Roma nascono dal 7-1 con il Bayern Monaco” (CLICCA QUI PER L’AUDIO)

Luca Valdiserri (Ore 08.50): “Perché Garcia cambia in continuazione il compagno di Manolas? Perché né Rudiger, né Castan sono al 100%. Il problema ora è che la Roma ha pochi giocatori veramente sani in difesa. Nell’ultimo gol del Bayer la Roma ha 8 giocatori in area, ma sono tutti troppo schiacciati verso la porta.”

Guido Zappavigna (Ore 8.00-8.20): “La Roma deve ripartire dai 70 minuti di Leverkusen dove la squadra ha dimostrato di avere un gioco. L’organizzazione difensiva? Molto dipende dal fatto che Garcia ha cambiato sempre gli interpreti davanti a Szczesny.”

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

22 Commenti

  1. Benatia non può tornare a Roma causa apprezzamenti di Sabatini sul suo agente. Finirà che lo vedremo alla Juve. Compreremo a Gennaio Adriano che è il fratello di Maicon. In compenso Doumbia che abbiamo buttato via segna che manco Messi. Ok gli errori di Garcia ma il problema è evidente che Sabatini. Alla fine Garcia quest’anno ha messo su una squadra che comunque segna anche quando prende sberle, reagisce, ma incassa troppo per colpa della campagna acquisti sciocca con Spolli, Emerson e Rudiger (rotto).

  2. Ammiro la tenacia con cui Zappavigna difende la squadra,ma non sono d’accordo sui 20 minuti su 95 di black out. Sono convinto che la composizione della difesa sia secondaria al fatto di non sapere cosa fare se attaccati se non affidarsi alle capacità dei singoli.D’altronde anche l’attacco funziona allo stesso modo, palla a Pijanic o Salha o Gervinho e pensateci voi.

    • Devo smentirti subito amico giallorosso……miglior attacco e 12 giocatori in goal……12 giocatori…..non giocate dei singoli pjanic salah e gervinho……ha segnato anche digne su cross di maicon…..le famose sovrapposizioni……c’è gente che pur di contestare si inventa tutto….non li seguite….tifate con tenacia anche voi!!!! Forza Roma!!!!!

      • Balbo devo smentire io a te. Non sono giocate studiate a parte forse i gol di de rossi. Iturbe col frosinone salah col sassuolo gervinho a palermo le punizioni di pjanic. A casa mia sono colpi di singoli o azioni personali. Se vedi la NAZIONALE ( non un club) capisci che li ci stanno azioni provare e riprovate.

        • Balbo sei rimasto solo tu a non vedere l’incapacità di Garcia nel dare un gioco alla Roma, neanche il primo anno lo aveva, palla lunga a Gervinho e pedalare. Eppure ha avuto giocatori a iosa e molti l’ha rovinati, specie le punte. per far giocare i piombi capitani.

  3. Gli errori individuali dei difensori dipendono senza alcun dubbio da una certa frangia di tifosi che attualmente non sono presenti nelle partite interne ma, guardacaso, sono gli unici a presentaersi nelle trasferte.

    • Vabbè questa è stupenda! colpa dei tifosi in trasferta penso manco a quel geniaccio de Mazzarri sarebbe mai passata per la testa una scusa del genere.
      Mi sembra un esternazione classica di una razza di tifoso originario del basso lazio e zona limitrofe alla capitale, che raggiunge la stessa con mezzi di trasporto prevalentemente agricoli con accento burino esordisce sempre così: “Semo nadi prima, semo biangocelesti, forza lazio”. E aggiunge:
      è colpa de Lotito – semo nati prima – è colpa del laser – zarate è più forte de Totti – nobiltà capitolina – è colpa dell’arbitro – è colpa de suor paola

      • Potevi fare a meno di dire basso Lazio, lì ci sono tifosi più romanisti di te e da 60 anni che tifano Roma e forse tu non eri neanche nato, vedi che gli sbiaditi sono anche nel centro città o nel tuo rione…

    • Purtroppo nn si vince facendo le nozze coi fichi secchi..e con Garcia e Sabatini non andiamo lontano..se poi aggiungiamo una dirigenza assente…del resto se gioca torosidis buon panchinaro la colpa di chi è?c’era la ncessita di fare lo scambio mapou rudiger senza pensare a prendere un terzion destro finalmente decente?a che serve fare rivoluzioni ogni anno?a che serve prendere 100 esterni d’attacco?..ecc

      • Perfettamente daccordo con te…..ed è veramente un peccato, in quanto quest’anno, con un Pjanic in condizioni fantastiche così come Gervihno bastava avere una difesa con giocatori normali uno dei quali era lo stesso Astori (ricordo che era nostro!!!!) e un terzino destro che potevamo effetivamente puntare allo scudetto visto che la concorrenza attuale è poca cosa………ma Sabatini gioca con i calciatori come i bambini fanno con le figurine….

  4. Garcia non è un addestratore, la squadra non ha un regista che detta i tempi alla squadra e le azioni offensive sono lasciate all’iniziativa estemporanea degli attaccanti. Il dato più preoccupante è l’aspetto psicologico, l’approccio alla partita debole e quasi inesistente. L’assoluta mancanza di schemi difensivi nei casi di pressing degli avversari e l’incostanza di Szczesny che commette errori sempre più spesso. Un allenatore addestratore e motivatore ad altissimi livelli chi è?…..Non garcia oggi…

  5. Non ci vogliono poi cosi tanti schemi basterebbe non “schiacciarsi” troppo, piu’ Che altro bisognerebbe lavorare du piu Sulla linea difensiva ( vedi rodiger secondo gol e digne quarto gol)

  6. Anch’io sostengo da lungo tempo che la Roma ha la difesa costituita esclusivamente da Manolas. i vari Torosidis, Maicon, Rudiger e Castan, con l’adattato Florenzi, ognuno per un motivo non garantiscono la vittoria di titoli. Spero che a gennaio arrivi almeno UN TERZINO DESTRO TITOLARE e forte, per poter adeguare una squadra che con il rientro di Strootman, mancherà soltanto di qualche difensore.

    • Ancora qualcuno non è convinto che ddr è scarso in difesa, lento a centrocampo, inutile nel complesso. E’ riuscito a far segnare anche Borriello e Gilardino, oltre a far danni per la sua proverbiale lentezza.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here