Savelli: “Salah sarebbe un valore aggiunto”

14

SENTI CHI PARLA A… RETE SPORT – La rubrica di ROMANEWS.EU “Senti chi parla a… Rete Sport”. Ogni giorno, in questo spazio, potete leggere i commenti sul mondo Roma di speaker e opinionisti protagonisti sui 105.6 e raccolti dalla nostra redazione.

(AGGIORNA)

Iacopo Savelli (ore 16:00-16:30): “Salah sarebbe un valore aggiunto. La Fiorentina? Pretendere Destro in prestito gratuito per l’egiziano mi sembra assurdo. Se alcuni club hanno parlato col giocatore di proprietà del Chelsea qual è il problema? Il calcio di oggi è questo”.

Fabrizio Aspri (ore 14.15-14.45): “La trattativa Dzeko è un affare concluso, manca soltanto l’annuncio, che potrebbe arrivare a quello di Salah. In questi giorni Sabatini sta cercando di vendere i giocatori in esubero. Un problema per la Roma potrebbe essere Gervinho: Garcia lo tiene ancora in grande considerazione, ci sta puntando molto, e questo mi fa pensare che il tecnico francese voglia togliersi qualche sassolino dalla scarpa e non vuole privarsi del suo pupillo. Se l’ivoriano dovesse restare potrebbe rallentare ulteriormente la crescita di Iturbe, e la Roma sta cercando di cedere l’ex Arsenal proprio perchè vuole capitalizzare l’investimento fatto sull’argentino.”

Maurizio Catalani (ore 13.00-13.30): “Quello che è successo in Indonesia è allucinate, dimostra le grandi carenze di questa società dal punto di vista tecnico amministrativo, queste cose non accadevano neanche negli anni ’50. Szczesny e De Sanctis sono due portieri che si equivalgono, il polacco parte alla pari con De Sanctis. L’abruzzese ha vacillato in un paio di occasioni, ma da quando ha Roma ci ha fatto vedere parate importanti. Szczesny ha un ingaggio molto alto e se fossi stato al posto di Sabatini avrei preso Romero. Adesso il ds pagherà 20 milioni per Salah, ma i primi acquisti da fare erano due terzini. Stiamo ancora pagando il disastro della campagna acquisti di gennaio, spero che a fine agosto avremo finito di pagare, ma se non si riuscisse ad aggiustare la situazione sarebbero dolori. Romagnoli andrà via e questa è una cosa gravissima perchè la Roma rinforzerebbe l’unico reparto debole del Milan.”

Paolo Franci (ore 12.30-13.00): “E’ evidente che qualcuno ha sbagliato qualcosa nell’organizzazione del viaggio della Roma, e non penso che abbia passato un quarto d’ora felice. L’idea che questa società vuole dare di se stride con episodi come questo. Zanzi è una persona competente per svolgere il suo ruolo, ma è evidente che non può stare davanti ad un microfono: non capisco come si possa dire “Grazie Indonesia” dopo che cinque giocatori sono stati rispediti a casa. Quando la società organizza una tournée per promuovere il club dal punto di vista del marketing, ma quello che è successo rende l’idea del livello professionale raggiunto dal club fino a questo momento.”

Alessandro Angeloni (ore 12.00-12.30): “Non so di chi sia la colpa, ma la situazione vissuta dai cinque giocatori giallorossi in Indonesia non doveva verificarsi. Queste cose possono capitare ad una squadra di Lega Pro, non alla Roma. Io avrei cercato di non far uscire la notizia. Immaginate cosa sarebbe accaduto se questo episodio fosse capitato ai giocatori della Lazio, più di qualcuno avrebbe ironizzato sull’accaduto.”

Luca Valdiserri (ore 11.00-11.30): “Salah è un buon giocatore, ma credo che in questo mercato c’erano delle priorità e l’egiziano non era una di quelle. In questo momento c’è un’aura di incertezza intorno alle mosse di Sabatini, soprattutto per quanto riguarda le trattative in uscita. Quello che è accaduto in Indonesia è molto grave, una società deve tenere sotto controllo lo status dei suoi tesserati, certe cose non devono accadere e quando accadono il club dovrebbe reagire in maniera forte. Penso che qualcuno dovrà dare delle spiegazioni per quanto accaduto.”

Paola Di Caro (ore 11.00-11.30): “Garcia era stato aspramente criticato per aver annunciato quello a cui stiamo assistendo: la Roma ha bisogno di vendere prima di comprare, e in questo momento le situazione in uscita sono tutte bloccate e non penso che la Roma si libererà facilmente di Doumbia, Gervinho, Ljajic e Destro.”

Ugo Trani (ore 10.00-10.45): “La situazione che si è verificata in Indonesia è una situazione assurda, Garcia è molto arrabbiato così come i giocatori che sono stati costretti a tornare a Roma. Quando la squadra tornerà a Roma la società dovrebbe organizzare una conferenza stampa per spiegare cosa è successo. Non ci sono giustificazioni per quello che è accaduto, anche Zanzi non sapeva cosa dire. Dzeko era la priorità di questo mercato, ma il bosniaco potrebbe essere l’ultimo colpo di Sbabatini dopo Salah e Adriano.”

Francesca Ferrazza (ore 10.00-14.00): “I cinque giocatori senza permesso sono tornati a casa per essere ceduti? No, non gli avrebbero fatti arrivare fino a lì per poi rispedirli a Roma. Garcia si è arrabbiato moltissimo per questo problema di organizzazione. Pallotta non vuole vendere Romagnoli per 25 milioni, per immagine vorrebbe che si sfiorassero i 30 milioni. E’ questa la chiave di tutto il mercato. Ci sono perplessità anche per Adriano, sia per il costo che per l’età. Io sarei andata subito per il terzino, poi avrei fatto l’investimento per Salah”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

14 Commenti

  1. Una conferenza stampa per capire cosa è successo in INDONESIA???????? Ma a me tifoso della Roma che mi frega di 5 calciatori che non hanno potuto fare UN ALLENAMENTO IN INDONESIA????Problemi burocratici punto.Queste dichiarazioni di questi giornalisti mi fanno capire sempre di più che pur di criticare questi SAPIENTONI si attaccano a tutto ormai davvero stanno cadendo nel ridicolo…..e per questo ritengo dare spazio a certe persone sia IL VERO MALE DELLA ROMA

    • Caro Nicola il male della Roma non sono i giornalisti che come tutti possono sbagliare o essere intellettualmente disonesti,ma una societa(Pallotta) spesso assente e mai e dico mai che sia chiara.La curva della maggica è stata squalificata per un striscione che al massimo poteva essere accusato di dubbio gusto,a Torino hanno lanciato le bombe senza che siano ancora stati sanzionati,se mai lo saranno e tutto questo con il silenzio assoluto della dirigenza

  2. Per me le trattative si tirano per le lunghe per fare vendere i giornali. Fortunatamente il mercato tra un mese chiude e quando si conoscerà la rosa di quest’anno si potranno fare delle critiche e degli apprezzamenti, nel mentre è solo un “pour parler” e su questa attività ci sono dei grandissimi professionisti…

  3. Vorrei che Angeloni e Valdiserri fornissero dei dati, del resto sono dei giornalisti non delle signore di mezza età che spettegolano dal parrucchiere – con tutto il rispetto per le seconde.
    Che documenti mancavano? Era responsabilità della società produrli? Gli uffici indonesiani della frontiera hanno compiuto gli adempimenti a loro spettanti o hanno per caso perso dei documenti che gli erano già stati forniti?
    Affermazioni come: “Queste cose possono capitare ad una squadra di Lega Pro, non alla Roma” sono molto gravi per il giornalista che le fa senza qualificarle e sostenerle con dei fatti. Vuoe forse Angeloni dire che le leggi si applicano a seconda del prestigio di chi si ha davanti? Quindi se la Roma fosse, diciamo, il Real li avrebbero fatti passare? Se non è così bisogna che il giornalista spieghi quali documenti mancavano e chi nella Roma ha sbagliato perché evidentemente lui o il suo collega Valdiserri sanno che è la Roma ad aver sbagliato. Altrimenti dobbiamo pensare che stanno “spettegolando”. E se sono pettegolezzi qualificano chi li fa non chi ne è vittima

    • Spettegolano..la Roma ha mandato tutti i documenti per tempo tant’è che i brasiliani,gli argentini ed anche un malese sono entrati..il problema è tra le nazioni dei respinti e l’Indonesia e la società Roma non poteva fare proprio un bel niente..
      FORZA ROMA

  4. non vedo l’ora che gervinho, doumbia, maicon, cole e destro se ne vadano… semplicemente “fantozziano” quello che è successo in indonesia con i passaporti inidonei… quei 5 manco in indonesia li accettano………….

  5. Quello che é successo con i 5 giocatori ritornati a Roma per il visto é l’esempio di come la Roma sia disorganizzata a livello Dirigenziale. Ormai tra acquisti ed investimenti che hanno prosciugato le casse della Roma per colpa di Sabatini, Dirigenza assente e disorganizzata, Presidente presunto e progetto stadio flop, faranno in modo che la Roma esploda come una bolla di sapone. Sono rimasti solo tifosi sognatori, giornalai di parte e pagati per scrivere bene del progetto americano e pseudo calciatori che pensano solo ai 7 milioni di ingaggio a crederci. Spero di essere smentito….. Forza Roma a tutti.

    • Tu sei l esempio lampante di quello che è il calcio è la società in generale……prendo il tuo esempio e mi dispiace perché ce ne so tanti come te……..hai detto e sparato a raffica ma alla fine ai detto che spero de esse smentito……cioè attacchi attacchi ma nun te sbilanci,…… O con la Roma o contro!!!!

  6. Mi meraviglio dei commentatori che difendono questa società barzelletta per i fatti ridicoli dell’Indonesia. Campagna acquisti al 25 luglio: Falque e basta. Falque chi???

    • Fabio forse dimentichi che qualcosa con i Sensi qualcosa si è vinto e soprattutto non hanno mai speculato sulla roma,gli Americans sono venuti solo per lo stadio e guadagnarci il piu’ possibile investendo il meno possibile sulla squadra,sono pronto a cambiare idea quando ci farannno vincere qualcosa,non a parole(vero Pallotta?) o quando non ci faranno piu’ fare le figure barbine

  7. Chi se ne frega onestamente dei visti e dei passaporti? Prepariamoci bene per il 23 Agosto piuttosto, acquisti e cessioni, le cessioni sopratutto, gli acquisti arriveranno di certo, andiamo ad intonare dei cori e “invitiamo” Destro e Doumbia (almeno) a levare le tende e ad andare a divorare stipendi immeritati altrove, magari portandosi dietro quell’altro indolente di Cole, proprio un bel terzetto di sfaticati giocatori da Lega Pro

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here