Tancredi: ” Florenzi è il cuore della Roma. Ibarbo? Non mi convince”

1

SARO’ FRANCO – La rubrica in collaborazione con Franco Tancredi. Dopo ogni partita della Roma il Campione d’Italia ’82-’83 commenta la prestazione dei giallorossi in esclusiva per i lettori di Romanews.eu.

Emanuele Zotti

La Roma, grazie alla vittoria sul Genoa e al passo falso della Lazio, è nuovamente al secondo posto in classifica ed è tornata a vincere all’Olimpico. Che partita ha visto?
“Ieri è stata una bella giornata, il controsorpasso c’è stato e questo è molto importante in vista dello scontro diretto che ci sarà il 24 maggio. Non è stata una partita facile perchè faceva molto caldo e i giocatori ne hanno risentito, ma nonostante questo la Roma ha saputo soffrire senza accusare i colpi degli avversari e alla fine ha trovato anche il raddoppio con una grande rete di Florenzi. I giallorossi devono continuare così fino alla fine della stagione: bisogna preparare il finale di campionato con lo stesso spirito con cui è stato affrontato il match di ieri, scegliendo i giocatori più in forma e giocando con il coltello tra i denti perchè in questo momento conta solo vincere, non il modo in cui si ottengono i tre punti.”

Florenzi continua a stupirci per la qualità e la grinta che mette in campo, quasi incarnasse l’anima e lo spirito di questa Roma…
“Mi fa davvero picare perchè, pur non conoscendolo personalmente, mi ha dato l’impressione di essere un ragazzo serio ed intelligente. Ieri ha fatto un coast to coast davvero eccezionale, ma mi sembra che quest’anno Florenzi abbia rappresentato l’anima della Roma in tutte le gare che ha disputato, nonostante abbia giocato spesso fuori ruolo. E’ un giocatore molto duttile che si esprime con grande professionalità e serietà in tutte le zone del campo: ormai ci ha abituato ad aspettarci sempre grandi prestazioni da lui.”

La Roma potrebbe aver trovato in casa il terzino destro che stava cercando?
“Florenzi mi piace in tutte le posizioni, anche quando gioca a centrocampo o in attacco. Sa fare tutto: ha potenza fisica, velocità e sa fare gol che spesso si rivelano pesanti oltre che belli. Adesso c’è da capire dove Garcia lo ritiene più utile, perchè credo che per ora credo che Alessandro si stia adattando come si era adattato a Crotone quando era stato messo a fare il terzino, ma se i risultati sono quelli che abbiamo visto fin’ora potrebbe essere lui il terzino della prossima stagione. Sarà l’allenatore a decidere dove collocarlo e su quali giocatori puntare durante la campagna acquisti. Una cosa è certa, un giocatore così vorrebbero averlo tutti.”

E’ arrivato anche il secondo gol consecutivo di Doumbia…
“Sono felice per Doumbia e per i due gol consecutivi perchè ha dimostrato di saperci fare all’interno dell’area di rigore; purtroppo mi sembra ancora il lontano parente del Doumbia che giocava nel CSKA, ma il suo ritardo di condizione è dovuto agli infortuni e alla Coppa d’Africa che non gli hanno permesso di giocare ed esprimersi al meglio. E’ stato preso per fare gol e lo sta facendo, adesso deve trovare la giusta continuità di rendimento.”

Come le è sembrata la prova di Ibarbo?
“E’ un attaccante che tiene palla, con buone caratteristiche a livello fisico e se Garcia lo sta schierando vuol dire che è uno di più in forma, ma non mi ha convinto del tutto. La Roma in quel ruolo ha molte alternative e io punterei su Gervinho che mi ha fatto una buona impressione.”

Come giudica le parole di Totti riguardo al suo utilizzo e alla sua posizione all’interno della squadra?
“Tutti sappiamo quanto Francesco sia attaccato a questa maglia, quindi non mi hanno stupito. Lui è un ragazzo intelligente e sensibile, e avendo capito il momento difficile che sta attraversando la squadra si è messo a totale disposizione dell’allenatore e dei suoi compagni. Sono convito che in questo finale di campionato riuscirà ad aiutare la squadra così come ha fatto in più di venti anni di Roma. Le sue parole avrebbero potuto meravigliare solo chi non conosce Totti o la sua grandezza sia in campo che fuori.”

In chiave terzo posto, la vittoria del Napoli potrebbe aver messo pressione alla Lazio?
“Il calendario della Lazio da qui alla fine del campionato mi sembra terrificante, mentre quello del Napoli mi sembra più semplice nonostante gli azzurri debbano ancora affrontare la Juventus. Se il Napoli dovesse arrivare allo scontro diretto con la Lazio con gli stessi punti dei biancocelesti sarebbe avvantaggiato perchè a quel punto agli uomni di Benitez basterebbe un pareggio per andare in Champions. In questo momento la Lazio, che fino a poco tempo fa era considerata la favorita per arrivare seconda, mi sembra la squadra con il minor numero di possibilità di arrivarci.”

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here