ROMARCORD – Luciano Spalletti conquista la prima vittoria in trasferta contro il Sassuolo per 2-0 dopo essere tornato al comando della Roma. Si conferma così il momento di rinascita dei giallorossi guidati dal toscano. Facendo un salto alla precedente esperienza del mister nella capitale, il primo successo fuori dall’Olimpico arrivò proprio in avvio di stagione (Reggina-Roma 0-3 del 28 agosto 2005). Però il match chiuso per 2-0 fu quello di Messina. Contro i siciliani, i capitolini tentavano di avvicinarsi alla zona Champions, portandosi a -2 dalle posizioni che contano. La formazione dell’epoca inanellava il terzo successo consecutivo, dopo il 3-2 a Milano con l’Inter e il 2-1 in casa contro l’Ascoli, quella volta offerto dalle reti di Mexes (34’ pt) e Totti (36’ st).

MESSINA-SASSUOLO, DA DONI A SZCZESNY – La vittoria al San Filippo fu merito anche di un bravo portiere, come Doni, decisivo in più di un’occasione e attento a parare qualsiasi tentativo degli avversari. Così come martedì sera è stato Szczesny “mi è piaciuto per la prestanza fisica, specie nel secondo tempo” dichiara l’allenatore sul portiere polacco, che ha permesso alla sua squadra di chiudere la gara a reti inviolate. Ed è stato bravo ad anticipare gli attacchi dei neroverdi, in particolare nell’azione finale di Acerbi. E così andando avanti con il tempo, Spalletti ha conquistato un altro 2-0 fondamentale il 2 febbraio scorso, grazie ai gol di Salah (10’) ed El Shaarawy (93′). Quest’ultimo al suo secondo centro dopo il ritorno in Italia, e talmente integrato nei meccanismi della sua nuova squadra, al punto da aver convinto pienamente tutto il club. La Roma di circa 11 anni fa, però, nonostante il successo contro la squadra di Mutti, il turno dopo cadeva in casa 4-1 con la Juventus.

Sabrina Redi

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here