Pit stop. Infortunati sulla strada del recupero: da Castan al semaforo verde…

0

PIT STOP. Infortunati sulla strada del recupero – Nasce una nuova rubrica di Romanews.eu dedicata al termometro dell’infermeria giallorossa. Ogni settimana analizzeremo ai raggi x lo stato di salute, le condizioni fisiche e il recupero degli infortunati della rosa della Roma.

SEMAFORO ROSSO – Tra errori di mercato e una bella dose di sfortuna, la rosa della Roma è stata allestita per cercare di affrontare una stagione ricca di appuntamenti. La storia la sappiamo e dopo un’estate turbolenta culminata con l’addio di Benatia, i giallorossi hanno dovuto affrontare ben 30 infortuni di cui 24 muscolari. Il travaglio è inziato con Castan. Il brasiliano ha subito un importante intervento alla testa per rimuovere un cavernoma, e tutt’ora sta svolgendo un lavoro di riabilitazione per tentare un recupero totale che, molto probabilmente avverrà nella prossima stagione. Stessi tempi di recupero per Strootman. L’olandese dopo aver combattuto 9 mesi nel tentativo di riabilitarsi a seguito dell’operazione dello scorso anno al legamento del ginocchio sinistro, è rientrato in sala operatoria per sottoporsi ad un nuovo intervento nel tentativo di rimuovere la presenza di una massa di tessuto fibroso al medesimo legamento. Ne avrà ancora per molto e probabilmente sarà pronto ed operativo per il prossimo ritiro estivo.

SEMAFORO ARANCIONE – Ancora lontano il pieno recupero di Maicon. Il numero 13 è stata una luce ad intermittenza, alternando partite sontuose ad altre incomprensibilmente sottotono. Il 13 febbraio scorso il suo già malandato ginocchio lo ha abbandonato ed ora, a quasi 34 anni, dovrà prendere un’importante decisione: andare sotto i ferri o continuare a recuperare lentamente con i fattori di crescita escludendo l’intervento? Fermi ai box anche i due africani Keita e Gervinho. Il maliano sta intraprendendo un lento recupero di fisioterapia al ginocchio, il quale ha subito una distorsione durante il ritorno di Europa League contro la Fiorentina, mentre l’ivoriano dovrà smaltire la lesione muscolare rimediata in un’amichevole della propria nazionale.

SEMAFORO VERDE – Sospiro di sollievo per Garcia. Per questa settimana nessun malanno fisico preoccupante da registrare.

SALA D’ATTESA – Fine del tunnel per il lungodegente Balzaretti che, dopo oltre 500 giorni di purgatorio a causa di una pubalgia, è riuscito a giocare 45 minuti con la Primavera e sabato scorso Garcia lo ha premiato con una panchina contro il Napoli. Pronto naturalmente anche Iturbe, il quale, dopo aver accantonato la sfortuna, prima con lo strappo muscolare rimediato all’esordio di Champions League e successivamente con una distorsione al ginocchio, oggi è a completa disposizione. Stessa situazione per gli ultimi arrivati Ibarbo e Doumbia. Il colombiano ha smaltito una lesione tra il 1°e 2° grado della giunzione miotendinea del gemello mediale destro, che lo ha tenuto fermo ai box per circa un mese e mezzo. Mentre l’ex CSKA Moska è arrivato nella capitale in uno stato di forma lontano parente di quello ammirato negli ultimi anni russi e per questo ancora costretto ad assistere i compagni dalla panchina. Abilitazione concessa anche per capitan Totti. Dopo l’assenza forzata con il Napoli a causa di un’elongazione alla coscia sinistra, torna tra i disponibili e molto probabilmente partirà dall’inizio nella sfida contro il Torino. De Rossi stringerà i denti e nonostante una microfrattura alla vertebra rimediata in allenamento, con un’infiltrazione sarà regolarmente in campo. L’inglese Cole, nonostante una frattura del quinto metacarpo, si aggrega al gruppo e potrà dare il suo apporto con un tutore rigido che, dovrà tenere per 3/4 settimane.

Federico Prosperi

 

INFORTUNI 2014/2015:

BALZARETTI: pubalgia da più di un anno

CASTAN: cavernoma con edema celebrale, in attesa dell’idoneità agonistica

GERVINHO: lesione coscia destra, fuori per 20 giorni

KEITA’: trauma distorsivo al ginocchio sinistro, fuori per 20 giorni

MAICON: problemi al ginocchio, fuori da febbraio e tempi di recupero da valutare

STROTTMAN: ginocchio sinistro operato a novembre, stagione finita

ITURBE: distorsione al ginocchio e caviglia destra,  mesi di stop (rientrato)

ASTORI: distorsione al ginocchio destro e lesione al collaterale (rientrato)

IBARBO: lesione al gemello mediale destro, 5 settimane di stop (rientrato)

DE ROSSI: problemi muscolari al polpaccio, alla caviglia e microfrattura alla vertebra. 1 mese e mezzo di stop (rientrato)

TOTTI: elongazione al flessore della coscia sinistra (rientrato)

COLE: frattura del quinto metacarpo, 3/4 settimane con il tutore

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here