‘Piovono commenti’, addio Totti: il 71% dei tifosi condivide la scelta di Francesco

13

PIOVONO COMMENTI – ‘Piovono Commenti’ è la nuova rubrica ideata e realizzata da Romanews.eu per dare voce ai tifosi sugli argomenti più importanti in casa giallorossa. Ogni settimana pubblicheremo i vostri commenti più intriganti che arriveranno sul nostro sito e sui social network. La notizia del probabile addio di Totti alla Roma, dopo sole tre settimane da quello di De Rossi ha travolto il mondo giallorosso, essendo lui senza dubbio la più grande bandiera e il giocatore più rappresentativo dela storia della Roma.

TOTTI – Già in occasione dell’addio al calcio di Francesco Totti la tifoseria si era spaccata su tempistiche e modalità, ma soprattutto sul difficile rapporto con il suo ultimo allenatore Luciano Spalletti. Anche in quel caso non era chiaro se il Capitano sarebbe rimasto o meno all’interno dei ranghi giallorossi dopo aver appeso gli scarpini al chiodo, a causa di un feeling non certo idilliaco con l’attuale società. Tra accorati appelli per la sua permanenza e auguri di poter trovare la felicità altrove, vista la situazione societaria, i tifosi non si erano certo trovati unanimemente d’accordo. Ecco che di nuovo i sostenitori giallorossi vengono messi davanti a un nuovo probabile addio di Francesco Totti e ancora non tutti convergono verso una sola posizione.

SONDAGGIO – I risultati del sondaggio pubblicato sui social da Romanews.eu, che recita la domanda ‘Totti nelle prossime ore potrebbe dire addio alla Roma. Condividete la sua scelta?’, indicano una netta prevalenza verso il ‘sì’. Infatti su Facebook la percentuale affermativa si attesta al 71% su 1986 votati.

LONTANO DALLA SOCIETA’ – Di nuovo la partenza del Capitano verrebbe accolta con favore proprio per amore verso di lui in quanto simbolo e bandiera, dando a tale scelta un valore di integrità e dignità, come fa Antonio: “Totti fa benissimo ad andarsene perché serve solo da uomo immagine e da parafulmine. La Roma in cui è cresciuto non esiste più, lo spirito che da sempre ha animato questa squadra non c’è più. Questo ormai è diventato solo un business, le decisioni vengono prese da Londra o Boston ed hanno un solo filo conduttore i soldi”. Anche Maria Teresa augura il meglio al Capitano lontano dall’attuale società: “Si la condivido è il miglior giocatore e uomo che la Roma abbia avuto per me e non è mai stato difeso da questa società quindi dove averci rimesso cuore e soldi fai benissimo a dire addio alla società resterai per sempre nei nostri cuori comunque sei una bella persona non accettare compromessi hai ancora tanto da scoprire nel mondo del lavoro troverai la tua strada”.

GRANDE GIOCATORE, PESSIMO DIRIGENTE – Non mancano però le voci fuori dal coro, che non sono mai state convinte del Totti versione dirigente, che, mai discutendo l’immenso valore sui campi da gioco, accolgono il suo probabile addio come positivo per il futuro della Roma, come Stefano: “Grandissimo giocatore, unico, ma fuori dal campo e con certe sue uscite negli ultimi anni, ha fatto solo danni! Annasse n’do je pare! Conta SOLO la ROMA!!”. Daniele sta dalla parte della società: “Dovevamo subirci Gattuso e per questo si è offeso? De Rossi è stato cacciato ma lui non accetta ruoli secondo lui secondari, la società non è vero che ha detto fatti da parte anzi. E’ la prima volta in vita mia che il capitano mi ha fatto arrabbiare”.

IL FRONTE DEL NO – Nel fronte del ‘no’ c’è Alberto, che pensa che questo addio possa nuocere alla ripartenza tecnica della squadra: “È sbagliata la tempistica. Se doveva andarsene doveva farlo prima. In questo momento Fonseca ha bisogno di sostegno. Forza Roma!”. Anche Francesco la pensa allo stesso modo, ma esprimendosi più duramente nei confronti di Totti: “Oggi serviva essere compatti soprattutto per il nuovo allenatore, ma evidentemente in un mondo fatto di prime donne non me stupisco di questo atteggiamento!! Andasse via”.

Edoardo Frazzitta

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

13 Commenti

  1. Basta la misura e’ colma….. PALLOTTA -BALDINI non vi resta che andarvene,”OGGI AVETE SPUTATO IN FACCIA AL POPOLO GIALLOROSSO E AMMAZZATO LA ROMA……..rimarrete negli annali della società come
    I PEGGIORI DI TUTTI I TEMPI !!!!! FRANCESCO, MIO CAPITANO, NON METTERO’ PIU’ PIEDE ALL’OLIMPICO FINCHE’ NON TORNERETE TU E DANIELE …….GRAZIE RAGAZZI, DIO VI BENEDICA !!!! FORZA ROMA ORA E SEMPRE IN ETERNO…….

  2. Non vedo perchè Baldini, che non lo ha mai fatto contare niente, all’improvviso accetti Totti con compiti decisionali! E’ chiaramente una trappola, per sfruttare ancora la sua immagine e renderlo complice del prossimo fallimento sportivo. Sono chiaramente d’accordo con Francesco, lontano da Trigoria! E per coloro che apprezzano il modo i fare di Baldini, voglio dire VE LO MERITATE! TENETEVELO STRETTO!

  3. IL LOMBRICO DONALD DUCK DI LONDRA CANTA VITTORIA, MA E’ SUA LA PEGGIORE DELLE SCONFITTE,
    MOGGI GIRAUDO E BETTEGA LO AVEVANO MISURATO E DEFINITO ALLA PERFEZIONE . SU DI LUI AVEVANO PIENA RAGIONE.
    TORNERO’ A TIFARE ROMA QUANDO DECIDERA’ IL CAPITANO, PER ADESSO MI DIMETTO DALLA ROMA ANCH’IO.
    AVE CAPITANO !

  4. Un dirigente che non dirige è come un autista che non guida…. Generale ti ci fanno i soldati…se in due anni non è riuscito a lasciare un minimo segno evidentemente il ruolo di dirigente non fa per lui, però magari ci riuscirà i Lega Calcio dove magari servono ruoli più simbolici che operativi…

    • Considera poi che quelli che hanno votato contro Totti o sono formellesi o sono invidiosi….ma non lo avete capito che al nostro grande capitano del vostro parere negativo su di lui non gliene frega una beata fava?

  5. Cari a tutti… Non lo so mi ricordo molto bene i presidenti onori viole, sensi e anzolne.. I pieni giallorosso amore a tutti anche Totti Re Roma grandissimo. Poi pallotta e baldini amore non c’è amore I giallorosso, attenta fino ore stadio nessuno triste mancare Re Roma Totti non c’è più poi crolla a tutti adesso vergognaaaaaaa vai a casa in giro un paese di pallotta e baldini.

  6. Totti è e resterà per sempre il simbolo di Roma, l’ottavo Re di Roma, l’eterno Capitano, il calciatore che più di tutti mi ha emozionato col pallone. Ogni volta che rivedo il suo addio al calcio scoppio in lacrime come un bambino. Totti giocatore non si discute, ma, onestamente, il Totti dirigente non mi ha mai convinto, poiché credo che gli manchino le basi manageriali per assolvere questo ruolo. Pertanto, al di là del “nemico” storico londinese e delle varie incomprensioni societarie, credo sia giusto per lui prendere altre strade nelle quali possa raggiungere grandi traguardi.

    • Sarei stato d’accordo se Totti avesse dato prova… D’incapacità sul campo! Ovvero : gli avessero dato un ruolo operativo-decisionale VERO con pieni poteri. Così siamo sempre e SOLTANTO alle SUPPOSIZIONI.
      Troppo facile.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here