PAGELLE. Zaniolo una spanna sopra tutti. Kolarov una certezza, ElSha ritrovato. Dzeko si è perso

24

PAGELLE ROMA TORINO – La Roma supera all’Olimpico il Torino per 3-2, al termine di una gara intensa ed emozionante. Nel primo tempo Zaniolo la sblocca e Kolarov raddoppia dagli undici metri; nella ripresa i gol portano la firma da Rincon, Ansaldi ed El Shaarawy.

Giulia Spiniello

OLSEN 5,5. Rimane inattivo fino al 50′ quando si fa bruciare da Rincon. Non arriva nemmeno sul gol di Ansaldi in un pomeriggio da dimenticare.

KARSDORP 6,5. Soffre in avvio, ma poi entra nel match e ruba gli applausi dell’Olimpico. Diagonali perfette e iniziative decisive come il filtrante che mette il Faraone davanti a Sirigu sull’episodio del rigore.

MANOLAS 6. Il meno responsabile delle incertezze difensive dei giallorossi anche se il gol del 2-2 di Ansaldi nasce da una sua corta respinta di testa.

FAZIO 5,5. Luci e ombre per l’argentino. E’ lui a far la sponda in area sul gol di Zaniolo. Ma in fase difensiva soffre Belotti, ma riesce a renderderlo inoffensivo con le buone o con le cattive. Nel complesso la sua prestazione lascia più di un dubbio.

KOLAROV 7. Ancora decisivo su punizione: quella che calcia dalla trequarti al 15′ proprizia il gol del vantaggio. E’ decisivo anche dagli 11 metri quando freddissimo spiazza Sirigu per il 2-0, un rigore impossibile da parare. 5° gol in questa stagione per lui che punisce anche il Toro dopo Inter, Frosinone, Lazio e Cagliari.

CRISTANTE 5,5. Ordinato e assennato nel primo tempo, in difficoltà nella ripresa con 3 errori che rischiano di pregiudicare quanto di buono fatto fino a quel momento dalla Roma. Per fermare Parigini è costretto al fallo che gli procura il giallo.

PELLEGRINI 7. In crescita la sua condizione fisica, oggi fa tutto bene anche se nella zona davanti alla difesa è un po’ sacrificato. Ben venga Zaniolo che sopperisce ai suoi inserimenti, anche se quando si affaccia in avanti fa sentire tutto il peso della sua qualità: è lui a mettere dentro il passaggio no-look per il terzo gol del Faraone, un assist fantastico, da grande campione.

ZANIOLO 7,5. Ha il merito di sbloccare una partita che si metteva in salità dopo l’inatteso ko di Under dopo appena 5′. Un gol voluto con caparbietà: raccoglie un assist di Fazio da terra, la controlla col destro e di nuovo col sinistro in girata la insacca sotto la traversa di Siriugu. Nicolò diventa così il giocatore più giovane ad aver segnato almeno due gol in questa Serie A.

UNDER  SV. Al primo scatto della partita deve fermarsi per un problema muscolare.

KLUIVERT  5,5. Parte sulla corsia di sinistra, con l’ingresso di El Shaarawy deve spostarsi sulla destra dopo solo 5′. Si muove bene, confonde gli avversari con i suoi tagli, ma non trova lo spunto per impensierire il portiere. Si becca anche l’ammonizione per proteste.

DZEKO 5. Si riprende il posto da titolare anche con la fascia di capitano al braccio. Nel primo tempo non si vede, lascia la scena alla coppia Zaniolo-Kolarov. Nella ripresa gli capita un’occasione al 4′ che spreca malamente, quel gol mancato poteva essere la pietra tombale sulla partita.

Dal 5′ EL SHAARAWY 7. Entra al posto di Under e si guadagna il calcio di rigore trasformato in gol da Kolarov. Potrebbe firmare il 3-0 negli ultimi secondi del primo tempo, ma manca il pallone per pochissimo. Pesantissimo il gol con cui riporta in vantaggio la Roma: un perfetto interno destro che infila il pallone alla destra di Sirigu.

Dal 72′ SCHICK 6. Entra al posto di Kluivert ed è decisivo subito con il passaggio per Pellegrini che serve l’assist vincente a El Shaarawy. Meritava forse qualche minuto in più dopo la bella serata di Coppa Italia.

Dal 79′ SANTON SV. Entra al posto di Karsdorp.

DI FRANCESCO 6,5. Già costretto a fare a meno di De Rossi, Florenzi, Jesus, Nzonzi e Perotti, dopo 5 minuti dal fischio di inizio deve far a meno anche di Under, ko per il 25° infortunio muscolare della Roma in questa stagione. La squadra, però, è concreta e punisce il Toro al primo affondo. Prima dell’intervallo arriva il raddoppio, poi ricompaiono i fantasmi: la Roma si consegna alla ripartenze granata e si fa raggiungere. Tardivo l’ingresso di Schick che dà nuova linfa all’attacco.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

24 Commenti

  1. Io nn capisco xkè oggi schick nn è partito titolare dopo tutto quello di buono aveva fatto nelle ultime partite….!!! Mah e chi lo capisce Di Francesco……

  2. Zaniolo.
    Karsdorp in crescita, è praticamente un nuovo acquisto.
    Però è evidente che il 2-0 è un risultato che non sappiamo tenere, d’altronde di occasioni clamorose per andare sul 3-0 (dopo aver rischiato il 2-1 anche alla fine del primo tempo) ne abbiamo avute 2 se non 3.
    Ma, di nuovo, quello che conta sono i 3 punti.
    Speriamo che Cencio non abbia nulla di grave.
    Daje Roma daje!

  3. Le solite pagelle buttate a simpatia. 5,5 a cristante e 5 a dzeko proprio no. Non condivido nemmeno su olsen, fazio di testa le ha prese tutte. Ma che partita hai visto?
    Oggi nessuno sotto il 6 soprattutto per l’impegno e la voglia. Forza Roma

  4. OLSEN Mi sembra eccessivo colpevolizzarlo sui 2 gol. Rincon era troppo libero e ha potuto prendere la mira, mentre sul tiro di Ansaldi era coperto e il pallone passa tra molte gambe.
    CRISTANTE Ha coperto un ruolo non suo di centrale. Quanto all’ammonizione, non è una colpa mai un merito di aver fermato Parigini blanciato in porta e merita solo per quello mezzo voto in più.
    FAZIO Non capisco l’insufficienza, ha fermato Belotti, non ha commesso errori, di testa le ha prese tutte! Meglio di Manolas, anche se al greco non gli si può addossare il gol di Ansaldi per una “corta respinta di testa”, di solito di testa non si respinge lungo.
    In genarale ha Roma con questo centrocampo attacca meglio ma si difende peggio. Manca un centrale (Nzonzi o De Rossi) e si è visto sui gol del Torino, entrambi da appena fuori area nella zona appunto coperta dal centrale.

    • spesso non condivido (o capisco?) le pagelle della spiniello, e tolto il giudizio su manolas (fa pochi interventi, ma tutti essenziali) la pensiamo molto simile. lollo e cristante hanno giganteggiato a centrocampo, e il lavoro sporco non vale meno dei gol. olsen che glie voi di? che rincon ha preso l’angolino?
      troppa enfasi su zianolo, ha giocato un tempo, meravigliosamente, ma le partite so de 2 tempi. quindi mezzo voto in meno a tutti così zaniolo sembra che ha fatto chissà che.. calma, poi magari a 19 anni fa 3 partite di m, e allora “non era tutto sto campione”. qua difendece dai giornalisti è una priorità

    • Ciao Giuliano .. ognuno vede la partita a modo suo. Forse “colpevole “ e una parola troppo forte ma sicuramente Olsen poteva fare meglio sui due gol del Torino. Fazio lo visto male purtroppo. Ha perso diversi palloni e si dimenticò Belotti alla fine che ci poteva costare il 3-3. Cristante giocò una buona partita, non capisco il voto basso in pagella.
      Ma in generale la prova e stata se non ottima almeno molto buona. Riprendere la partita dopo il 2-2 e un segnale importante. Torino squadra tosta che non aveva perso fuori casa fino ad oggi. Peccato per l’infortunio di Ünder. Squadra in crescita. Forza Roma!

  5. Una buona Roma contro un solido Toro .. questa volta Karsdorp mi e’ piaciuto a parte la fuga in solitario di Iago Falque al 45mo finita sul palo .. bene anche tutti gli altri con Zaniolo Pellegrini Kolarov e Manolas su tutti .. credo imparabili i gol di Rincon e di Astaldi .. Abbastanza male Dzeko .. al capolinea ? la squadra m’ e’ sembrata ben messa in campo quindi anche DiFra bene ..

  6. Promossi Karsdorp (ottima la sua prestazione), Zaniolo (gol strepitoso), Pellegrini (assist delizioso) e El Sha (rigore procurato e gol vittoria) su tutti.
    Bocciati Olsen, Fazio e Dzeko. Spero propio che riusciamo a prendere un difensore centrale durante questa sessione di mercato.

  7. Bravi ragazzi siete in Crescita’ confermando che quello che Non ti Ammazza ti Fa Più Grande. Gli sbagli lo fanno Tutti che provano a fare cose nuove e difficile. Basta analizarlo con calma per imparare le cose evitabile. Avanti Roma da un Canadese che sogna che un giorno non lontano ballero’ anch’io nelle strade!

  8. Esulto per Zaniolo e godo per le ultime vittorie (ancorché menomate dalle solite, micidiali fragilità difensive). Ma su Monchi non cambio idea, è un furbo maneggione tagliatore di teste per conto della proprietà che ha messo a segno più marchiani errori che colpi (uno su tutti: prende Pastore e si fa soffiare sotto il naso Fabian Ruiz che giocava nella sua Siviglia) E’ comico, poi (anche se i giornalisti non osano contestargli la truffa ideologica), quando dice che la Roma ha investito forte quest’estate… Non si definisce, infatti, “investire” vendere un sacco di giocatori collaudati di una squadra che si è fatta valere (l’ultimo a mercato chiuso) sostituendoli con figure minori o nebulose promesse avendo, per di più, intascato un sacco di soldi per i passaggi di turno in Champions!

    • Godiamoci Zaniolo. L’ acquisto di Pastore è inspiegabile .. nond detesto Monchi quanto te ma su pastore non riesco a darmi una spiegazione. Sugli altri secondo me non ha sbagliato così tanto quanto dite… mi sembra che ha messo insieme una bella squadra con un potenziale di crescita intrigante… speriamo!! Forza Roma

  9. Ma che dici? Zaniolo ti pare una sega? E chi l’ha preso? Cristante è stato preso per aumentare un po’ di gol del centrocampo e dopo un girone è a 4 gol e 3 assist. E chi l’ha preso? Pastore lo chiami un errore, ma non puoi dirlo se non alla luce delle prestazioni, altrimenti se ragioni così devi ammettere che abbia fatto bene a dare via sia Nainggolan che Strootman contro praticamente l’intera opinione pubblica. Ora chiedi a interisti e marsigliesi. Oltretutto ha preso Nzonzi che non sarà certo un fenomeno, ma non si può dire che stia facendo rimpiangere Strootman e chi lo dice è in malafede. Monchi si è ritrovato a vendere Alisson e non puoi dire che non abbia visto giusto con un portiere al quale la stessa opinione non dava una lira. Almeno fino ad oggi non si può negare che Olsen sia stato senza ombra di dubbio il miglior acquisto per rendimento. Kluivert non è un investimento? Ti è parso un flop il suo impatto con la serie A? Tanto per dire che un direttore sportivo, con tutti i limiti finanziari (dei quali non ha colpa) ne capisce comunque il triplo del più esperto dei tifosi. È dura da digerire per noi che viviamo (anche) di tifo, ma è così.

  10. Ciao ragazzi perdonatemi. innanzitutto saluto tutti anche quelli che oggi erano incavolati neri e infatti non hanno commentato. Aspettano la partita di domani per vedere se riescono a risuperarci.
    Vorrei sottolineare una cosa. Non per me che vedo la formazione e il calcio in modo mio forse sbagliato. Segnalo per gli amanti delle formazioni e delle bugie , che oggi la roma ha giocato contro una squadra che non ha mai perso in classifica senza terzino destro titolare (mi tengo karsdorp)
    Centrocampo titolare (De Rossi nzonzi)
    Ala sinistra titolare (perotti)
    Ala destra titolare (5 minuti under)

    Attaccante che rientrava da un infortunio(dzeko)

    5 titolari e uno a mezzo servizio. E anche così siamo delle pippe! Ma va bene cosi , meglio così ci sottovalutano tutti come il buon Barcellona 🙂 ciao e forza roma!

  11. Difficile capire i commenti negativi ma il calcio si presta a interpretazioni dello stesso evento anche opposte .. per me bene tutti ad eccezione di Dzeko, in ritardo di forma e Kluivert che non e’ mai riuscito ad anticipare il suo avversario e a tirare in porta. Tutti gli altri hanno fatto la loro partita .. molto bene Karsdorp, manolas, anche Fazio secondo me, ottimo Kolarov, bene Cristante, ottimo Pellegrini, ottimo Zaniolo che a tratti mi ha anche entusiasmato, bene El Shaarawy .. peccato per Cengiz che stara’ fuori almeno 2 mesi .. Olsen ha fatto il suo i due gol del Toro mi sono sembrati imparabili .. bene messa in campo la Roma ha giocato la sua partita .. se devo proprio trovare un difetto e’ nell’ aver aspettato troppo per fare i cambi .. ma a questa Roma do un bel 7 e mi prendo con soddisfazione la vittoria su un Toro forte, ben messo, molto solido ..

  12. Finalmente una bella Roma che ha giocato una partita di coraggio forse un po’ troppo zemaniana. La nota più bella è ovviamente il centrocampo!!! A parte Zaniolo sorprendente ho visto un Pellegrini con atteggiamenti da leader ed un Cristante che si è sacrificato in un ruolo non suo. Il voto basso è immeritato non è certo una diga davanti la difesa DDR ma ha fatto un lavoro oscuro prezioso in copertura. È una ottima base su cui costruire basterebbe tenerla per almeno 1,2 anni

  13. Credo che la partita di domenica sia lo spartiacque per il 4 posto…qualora non perdessimo con l´Atalanta , che a mio avviso resta la squadra con piu´chance di arrivarci per il gioco espresso. Vedo molta gente super soddisfatta come se avessimo vinto lo scudetto….Siam momentaneamente 4 avendo buttato un girone di andata in modo vergognoso…..Intravedo una buona base di giovani per un futuro assai lontano promettente…Sempre che la coppia Sparlotta Monco non continui a cedere anche i giovani….

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here