PAGELLE. Pellegrini nuovo tacco di Dio, Kolarov purga gli ex, Fazio andata e ritorno dall’inferno

20

PAGELLE ROMA LAZIO – La Roma si prende il derby battendo la Lazio 3-1. Le tre reti ai cugini mancavano dall’aprile del 2016. A segno sono andati Lorenzo Pellegrini con uno splendido gol di tacco, pareggiato da Immobile su un errore di Fazio. Pochi minuti dopo il nuovo vantaggio giallorosso con il gol dell’ex Kolarov, e in chiusura il sigillo del Comandante Fazio.

Giulia Spiniello

OLSEN 7. Tiene al sicuro la porta neanche troppo sottoposta a grandi pericoli. Non ha colpe specifiche sulla rete del pari di Immobile. In evidenza nel finale quando disinnesca il destro da fuori di Milinkovic-Savic. Attento!

SANTON 7. Sicurezza, personalità e buone giocate. Non poteva esordire meglio in un derby di Roma. E’ in uno stato di forma eccellente.

MANOLAS  7. Prova a mettere ordine nei momenti di maggiore difficoltà del reparto. Tutto sommato la partita non richiede grosse attenzioni lì dietro con Immobile a segno solo per un errore di Fazio.

FAZIO 6,5. Commette l’errore fatale del match E’ lui infatti a concedere il gol del pari a Immobile, sbaglia lo stop sulla ripartenza del laziale e non riesce in rincorsa a chiudergli lo specchio per il tiro. Si fa perdonare nel finale con il gol del 3-1 che chiude i giochi e gli fa festeggiare al meglio la sua 100esima con la Roma.

KOLAROV 8. Una punizione perfetta lomanca nell’olimpo dei giallorossi che hanno segnato al derby. Una punizione potente, cattiva, e precisa stende Strakosha. E quanto fa godere i suoi tifosi con quell’esultanza ostentata, per niente da ex! Dopo la rete spaventa ancora Prima di lui solo Selmonsson aveva fatto gol in un derby con entrambe le maglie.

DE ROSSI 7.  Al suo 30esimo derby in carriera ci mette la solita grinta e intelligenza tattica.  Distruibisce assist a destra e manca, per lui anche un’occasione da gol mancata per poco. Chiede il cambio per un problema muscolare ed esce tra gli applausi, di lui la Roma non può fare a meno.

NZONZI 7. Lavora nell’ombra ma pian piano sta prendendo confidenza con i meccanismi di gioco della squadra. Annulla la pericolosità di Milinkovic-Savic

PASTORE SV. Dura 35′ il suo primo derby giallorosso. Il riacutizzarsi del problema al polpaccio lo costringe a uscire anzitempo. Peccato, si stava rendendo pericoloso.

FLORENZI 7. Riproposto esterno alto è implacabile sulla fascia. La catena di sinistra funziona alla grande, manca il gol, ma dà equilibrio e sostegno in avanti.

DZEKO 6. Suona la sveglia al 23′ con una serpentina tra due avversari, piazza la palla di piatto verso il palo lontano ma Strakosha respinge. Non segna nemmeno oggi però la sua presenza in avanti mette sempre in apprensione i difensori laziali. Sfrutta male le iniziative che gli capitano perchè si intestardisce, si innervosisce e becca il giallo. Il gol gli manca e si vede!

EL SHAARAWY 6,5. Manca incredibilmente l’appuntamento con il gol alla mezzora quando, tutto solo, a due passi dalla porta si fa sfilare il pallone sul fondo. E’ uno dei più vivaci della Roma, bene l’intesa con Pellegrini quando entra.

Dal 35′ LOR. PELLEGRINI 8. Entra al posto dell’infortunato Pastore e si posiziona anche lui nel ruolo di trequartista: un ingresso decisivo il suo visto che la sblocca con un gol di tacco e istinto che manda in visibilio l’Olimpico giallorosso. Si fa ammonire per un fallo tattico su Correa, ma dà tutto fino al 90′. Ritrovato!

Dal 73′ CRISTANTE SV.  Entra al posto di De Rossi.

Dall’82’ JUAN JESUS SV. Entra al posto di Florenzi.

DI FRANCESCO 7,5. Conferma il nuovo modulo, il 4-2-3-1, dando ancora fiducia a Santon nel ruolo di terzino destro. In difesa rischia Manolas, in dubbio fino all’ultimo, mentre nel tridente alle spalle di Dzeko invece di Under gioca Florenzi nel tentativo di dare un pizzico di equilibrio in più alla squadra. Azzecca tutte le scelte, anche i cambi e la imbriglia bene a Inzaghi. Rinato!

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

20 Commenti

  1. Daje Roma! Confermo quello che ho detto nel pre-partita: tutto perfetto! La critica la faccio per Dzeko e Florenzi che non mi sono piaciuti, Dzeko molto sotto tono. Io per l’anno prossimo venderei Dzeko e Schick e con quei soldi prenderei un Cavani o un giocatore forte simile. Kolarov si sta riprendendo. Cristante pure non ho capito l’utilità dell’acquisto, Perotti non ci serve. Punterei molto sui giocatori adatti al 4-2-3-1, dunque un Herrera ci farebbe comodo da alternare a N’Zonzi e De Rossi, per il resto va bene così.

  2. Vabbè, essendo il derby i voti tendono ad alzarsi… Finalmente una partita buona, anche se dobbiamo essere più aggressivi. Bene Pellegrini, che massacro sempre. Dzeko inguardabile come sempre o quasi. Il derby c’è stato, possiamo metterlo in panchina per un po’ di partite o è vietato?

  3. ME SO STATO ZITTO FINO AD ORA, SE A ROMA NN SI VINCE MAI LA COLPA SARA’ DEI DIRIGENTI DEI SCRIBACCHINI STRILLONI DI GIORNALI DEI PSEUDO GIORNALAI DELLE MILLE RADIO ROMANE CHE SE NN ESISTEVA IL CALCIO SI ALZAVANO ALL’UNA DI MATTINA PER ANDARE A LAVORARE AI MERCATI GENERALI; E A NOI ROMANI ROMANISTI CO STO VIZIO CHE TUTTO E ‘ BIANCO O TUTTO E’ NERO; BASTA PENSARE ALLA MAGIA DI KLUIVERT GIA’ VALEVA 100 MILIONI ED ERA UN NUOVO MARADONA, POI LA GIORNATA SUCCESSIVA NN HA SPIZZATO PALLA ED ERA ALL’IMPROVVISO UN IMMATURO DEL CALCIO. LA ROMA HA COMPRATO 12 CALCIATORI QUALE SQUADRA AL MONDO PARTE A MILLE AD AGOSTO CON 35 GRADI SUI CAMPI DI CALCIO.
    ORA RESPIRIAMO PROFONDO LASCIAMO IN PACE SE AMIAMO LA MAGGICA E DI FRANCESCO CHE E’UN GRANDE ALLENATORE CON IDEE DI CALCIO RARITA’ IN ITALIA UN ALTRO E’ DE ZERBI O VOLETE L’ENNESIMO CATENACCIO ITALIANO ALLA VENTURA O MAZZARRI
    3 5 2 CHE NN E’CHE IL 5 3 2 O 5 4 1 CATENACCIO ITALIANO PURO CHE CI HA RIDICOLIZZATO BEGLI ULTIMI ANNI.
    REDAZIONE CONTINUATEMI AD IGNORARE MA IO A LIVELLO DI ALLIEVI REGIONALI NEL 1991 ERO L’UNICO A GIOCARE A ZONA TOTALE 4 4 3.OGGI FACCIO DIALISI E SONO ORGOGLIOSO DELLE IDEE CALCISTICHE CHE AMO.

  4. ROMA VITTORIOSA !!!! Schiantata la lazietta di lotito e dell’ albanese. Saluti a tare. Grandissimo Pellegrini, ed anche Olsen, Santon, Kolarov. Rimango tuttavia con tutte le riserve su questo organico per la mancanza di un
    nuovo Salah ! Ora vediamo la prova EUROPA.

  5. Di Francesco grande perché se non fosse intervenuto il fattore ‘figuraccia’ lui continuava con uno pseudo modulo. Lui può come allenatore migliorare molto e ha tanto da imparare. Può andarci bene come allenatore ora ed in futuro, se non commette più errori. Ricordati che ha appoggiato le vendite di giocatori forti che dovevano assolutamente rimanere…Non credo proprio comunque che solo i giocatori abbiano ricevuto una strigliata. Dalle parole dei calciatori mi sembra che loro hanno detto al mister durante i colloqui a Trigoria che preferiscono il 4-2-3-1 e di voler essere schierati in ruoli a loro appartenenti e non di essere messi a casaccio. Prima di essere esonerato era giusto vedere se lui, oltre ai calciatori, cambiava approccio…e lo ha fatto. Ora va bene. Prima non era un grande allenatore, ora può migliorare per diventarlo. FORZA ROMA

  6. Era ora porca zozza. DIFRA oggi ha indovnato gli uomini giusti,Pellegrini si è riscattato alla grande e molto bravi Santon e il faraone. Dzeko se ne annasse un po in vacanza ma fori dal campo..

  7. Cara dottoressa Spiniello, e’ evidente che lei abbia un debole per alcuni calciatori o si fa raccontare le partite senza vederle. Florenzi ha Giocato a destra e no a sinistra. È stato il peggiore in campo, non solo dal punto tecnico, ma se lei avesse visto la partita, ma la può sempre rivedere, non si reggeva in piedi. Ha sbagliato i pochi cross che ha fatto (facendo finta che si era fatto male) ha sbagliato un goal , e poi ha rinviato dei palloni alla viva il parroco. Dia retta a un vecchio scriva in modo corretto e vedrà che sarà ripagata nella sua vita professionale. Forza Roma

  8. Pellegrini grande partita. Se gli diamo fiducia ne farà altre. Ma no, pronti a rimassacrare un giocatore di 21 anni. Shick avrebbe fatto meglio di Dzeko. Il mister dovrebbe provare a farlo giocare con più continuità.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here