Come è dolce Napoli: due sfogliatelle di Dzeko, un babà di Under e zeppola di Perotti!

6

PAGELLE NAPOLI-ROMA – . La Roma ribalta l’iniziale gol di Insigne grazie alle reti di Under e alla strepitosa doppietta di Dzeko. Nel finale c’è tempo anche per l’esultanza di Perotti e per la rete di Mertens. Di Francesco batte Sarri 4-2, un poker inaspettato che rilancia i giallorossi nella volata per un posto in Champions.

Giulia Spiniello

ALISSON 8. Duello all’ultima parata con Insigne: sul gol del vantaggio può solo voltarsi a guardare il pallone finire in rete, poi gli si oppone con la solita destrezza in almeno altre 10 occasioni. Superlativo anche quando è costretto a fare gli straordinari da Pellegrini con uno sciagurato retropassaggio.

FLORENZI 6,5. Perfetto il cross dalla destra con cui serve Dzeko sull’1-2 e altrettanto perfetto il salvataggio sulla linea all’83 sulla punizione in area

MANOLAS 6. Non va in marcatura su Insigne in occasione del gol del vantaggio che nasce proprio dalla sua deviazione. Poi mette la testa a posto e blocca tutti i pertugi possibili e immaginabili.

FAZIO 6,5. Vedi Manolas, errore di piazzamento su Insigne. Novanta minuti non facili, sempre in tensione. I nervi saltano su Mertens, arriva il giallo che lo terrà fuori contro il Torino (era diffidato).

KOLAROV 6. Meglio in difesa che in attacco dove risulta troppo prevedibile. E’ sua però l’imbeccata con cui Dzeko va a segnare il 3° gol.

NAINGGOLAN 6. Pennella l’assist per Under. Poi scompare un po’ dalla zone calde del campo e si dedica alla fase di copertura.

DE ROSSI 7. Nel primo tempo domina da solo il centrocampo, fondamentale con i suoi recuperi. Tanto sacrificio nella ripresa ma se la difesa regge e ribatte colpo su colpo gli affondi azzurri è anche merito suo.

STROOTMAN 6. Dopo un avvio così così, cresce con il passare dei minuti la sua prestazione. Al 56′ va vicinissimo al colpo di testa vincente, non ci arriva per un soffio. Poco preciso quando deve innescare gli attaccanti.

UNDER 7. Fortunato ma audace: importantissimo il gol di reazione dopo il vantaggio napoletano con la palla scagliata dal suo sinistro che sbatte su una gamba di Mario Rui e si insacca alle spalle di Reina. Continua la favola del turco con il 6° sigillo in giallorosso in altrettante partite.

DZEKO 8 Sedici gol in stagione, 13 in campionato, doppietta al Napoli come un anno fa. Una gara magistrale e ! Con la 50^ segnatura raggiunge e supera Giannini all’11esimo posto degli hall time Roma in campionato. Dgue reti pesantissime

PEROTTI 6,5. Fallisce la prima vera grande occasione della Roma dopo soli 2 minuti. Il prosieguo di partita non è brillantissimo, ma quanto ci fa godere quando mette dentro il 4° gol giallorosso su un errore mastodontico di Mario Rui davanti a Reina!

Dal 71′ GERSON SV.  Entra al posto di Under

Dall’80 PELLEGRINI 5,5. Entra al posto di Perotti e la combina grossa con un retropassaggio su cui Alisson è costretto ad intervenire di mano in area. Non perfetto nemmeno su Mertens sul 2° gol dei padroni di casa.

Dall’87’ EL SHAARAWY SV. Entra al posto di De Rossi.

DI FRANCESCO 7. Riparte dai titolari Florenzi, De Rossi e Dzeko, tenuti fuori contro il Milan e soprattutto riparte dal 4-3-3. La Roma vince sul campo più ostico della Serie A in questo momento del campionato e ci riesce dopo essere andata sotto nel punteggio. C’è rapidità, c’è visione, c’è organizzazione tattica, c’è reattività. La partita perfetta che arriva al momento giusto.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

6 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here