PAGELLE De Rossi, 10 con lode e bacio accademico. Ranieri 10, un inchino da signore

3

PAGELLE ROMA PARMA – La Roma batte 2-1 il Parma all’Olimpico e chiude con 66 punti la sua stagione, andando in Europa League. Il successo giallorosso arriva nei minuti finali grazie al gol di Perotti all’89’ che ha fatto seguito alle reti di Pellegrini al 35′ del primo tempo e dell’ex Gervinho all’86’ nel giorno del saluto del tecnico Claudio Ranieri e soprattutto del suo capitano, Daniele De Rossi dopo 18 anni.

Giulia Spiniello

MIRANTE 6,5. Al 24′ si guadagna il primo gettone d’oro con un gran riflesso su Gervinho. Non può nulla sempre sull’ivoriano quando centra la porta per la rete del pareggio.

FLORENZI 6. Gioca questa ultima partita con la responsabilità sulle spalle di essere il futuro capitano. Si giostra bene nel solito ruolo di pendolino tra attacco e difesa, incerto su qualche contropiede.

FAZIO 6. Di testa le prende tutte lui, sia in difesa che quando si spinge nell’area di rigore gialloblu. Si rilassa nel fianle quando si fa saltare in velocità da gervinho che insacca il momentaneo 1-1. Chiude comunque questa stagione maledetta in crescendo.

JESUS 6,5. Fa buona guardia, ormai rincalzo di sicura affidabilità quando manca il titolare del ruolo Manolas.

KOLAROV 6,5. Da un suo colpo di testa in mezzo all’area parmense nasce il gol dell’1-0. Non va molto a nozze con i cross, ma l’impegno non manca. Sarebbe un torto per la Roma fare a meno anche della sua esperienza la stagione ventura.

DE ROSSI 10 con lode e bacio accademico! Daniele si congeda dal suo pubblico giocando dal titolare dal primo minuto, con la fascia di capitano fino al minuto 80′ quando finisce la sua storia da calciatore con la Roma. 18 stagioni e 616 presenze: e così a ogni suo tocco di palla è viengono giù cori e applausi. E lui è il solito concreto, il tuttofare, il Dio delle scivolate e la Divinità dei lanci lunghi. Tutto quello che ci mancherà! il resto sono “solo” emozioni! Grazie Daniele!

PELLEGRINI 7. Il suo sinistro dal limite regala il vantaggio alla Roma, complice anche una deviazione di Gagliolo. Nel cordo del match continua a essere lui il più pericoloso dei giallorossi. Futuro!

EL SHAARAWY 6. Chiude da capocannoniere una della sue migliori stazioni dal punto di vista della prolificità. Quella con il Parma non è una della sue migliori prestazioni ma la Roam deve tanto quest’anno ai suoi gol.

PASTORE 6,5. Sua la prima occasione vera del match, bravo a saltare due uomini e indirizzare il pallone sul primo palo. Buona la sua partita, peccato non averlo avuto più spesso a disposizione in stagione, complici i problemi fisici e le incomprensioni con Di Francesco.

PEROTTI 6,5. Prova un paio di tiri ma non trova la porta, ma non sbaglia nel finale quando infila il gol del raddoppio. Si dà da fare, utile anche in difesa, rimedia un cartellino giallo e pensa al futuro: anche per lui la permanenza a Roma è incerta.

DZEKO 5,5. Il primo tiro al 41′, poi tentativi svagati e pova voglia di lasciare un buon ricordo. amdrà via, forse all’Inter e la testa è già altrove. Ranieri lo richiama in panchina e si becca una bella dose di fischi. Chiude la stagione con 9 gol.

Dal 56′ CRISTANTE 6. Entra al posto di Dzeko. Chiude la stagione con la solita abnegazione e lucidità.

Dal 61′ SCHICK SV. Entra al posto Dzeko ed è il solo Schick, impalpabile!

Dal 80′ UNDER 6. Gli tocca il compito complicato di sostituire De Rossi. Ma entra e piazza il cross vincente per il raddoppio di Perotti.

RANIERI 10. Non ha raggiunto il suo obiettivo, il miracolo di portare in Champions League la Roma lo ha mancato. Ma quanto romanismo ha trasmesso in queste settimane? Tanto. Tanto quanto ne ha bisogno questa squadra e questa società. Non trattiene la commozione quando l’Olimpico gli tributa un omaggio da brividi, i cori e la standing ovation lo fanno piangere a più riprese. Buona fortuna Mister!

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

3 Commenti

  1. Hai un grandissimo allenatore in casa, Romano, Romanista, che conosce l’animo sia dei tifosi, che dei giocatori, con l’esperienza internazionale giusta, rispettato da tutto il mondo del Calcio, adesso che sa di cosa ha bisogno la ROMA, per ritornare in auge, tu Pallotta te lo lasci scappare, per preferire un altro che non conosce niente dell’ambiente e dei giocatori che dovra’ guidare, perdendo dei mesi per capire quali pezzi sono da cambiare, e quelli buoni da (oliare) seguire, per fare una squadra equilibrata e compatta!!!??? Grazie mister C. Ranieri, ritorna come il famoso Cincinnato, dai tuoi Cari, dopo aver dato il Cuore per Roma!!! Un forte abbraccio e un sempre Forza Roma!!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here