PAGELLE. Burian gela la Roma, anzi no è il Milan: tutti bocciati!

13

PAGELLE ROMA-MILAN – Grazie ai gol di Cutrone e Calabria nella ripresa, il Milan vince 2-0 all’Olimpico contro la Roma che scivola al quinto posto con 50 punti. Nella serata più nera della stagione giallorossa non si salva nessuno. Non incidono neppure i cambi. Manca il cuore e la voglia di lottare.

Giulia Spiniello

ALISSON 5,5. Non è la serata delle grandi parate, anche se il suo lo fa sempre: ne becca due di gol e la colpa non è sua. Si lamenta con i suoi difensori, sfogo leggittimo.

FAZIO 5. Non è impeccabile, tanti errori di reparto che chiamano in causa anche il Comandante.

KOLAROV 5. E’ quello che nel primo tempo tocca più palloni ma la è poco incisivo e poco cattivo. Fatica a tenere palla e a salire.

PERES 4,5. Dopo tre minuti da una sua incertezza nasce un inserimento di Cutrone. Delude anche questa e mette lo zampino sul raddoppio del Milan tenendo in gioco Calabria.

MANOLAS 5. Non si accorge di Cutrone che sfila dietro di lui sull’azione del gol, un errore che pesa come un macigno.

NAINGGOLAN 5,5. Si presenta in campo privo della sua caratteristica cresta, dopo 13′ perde an che un dente in uncontrasto di gioco, ma non per questo perde la sua grinta. Alla mezzora un suo errore favorisce la ripartenza di Calhanoglu ma è reattivo e bravo a recuperare.

STROOTMAN 4,5. Ancora una prova opaca in una stagione da dimenticare. L’allenatore continua a dargli fiducia ma stasera sbaglia anche gli appoggi più semplici.

PELLEGRINI 5,5. Il più reattivo dei centrocampisti sia in fase di contenimento che in aiuto agli attaccanti. Il meno mediocre della Roma.

SCHICK 4,5. Parte lento e disorientato, si muove troppo spalle alla porta. Per il suo primo e ultimo acuto bisogna aspettare il 38′ poi il nulla. Prova fallita!

UNDER 5. Nel primo tempo è sua l’unica iniziativa degna di nota quando prova a sorprendere Donnarumma dalla lunga distanza. Ma questa sera è il lontano parente dell’Under ammirato nelle ultime uscite.

PEROTTI 5,5. Tanto impegno ma poca concretezza. Fa qualcosa un po’ più degli altri davanti ma non riesce a velociccare la manovra. Prevedibile!

Dal 63′ DZEKO 5. Entra al posto di Nainngolan ma è impalpabile. Forse avrebbe preferito rimanre in panchina sotto la copertina a ripararsi da Burian.

Dal 72′ DEFREL SV. Entra al posto di Under.

Dal 79′ GERSON SV.  Entra al posto di Pellegrini

DI FRANCESCO 5 – Torna al 4-3-3 e la squadra torna involuta e prevedibile. Dopo un primo tempo abulico, la Roma subisce a freddo il vantaggio rossonero. Prova il tutto per tutto togliendo un centrocampista e inserendo il pupillo Dzeko ma i cambi non incidono. Si sbraccia e si sgola inutilmente: è la prestazione più brutta della stagione.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

13 Commenti

  1. Perotti non salta più nemmeno il figlio nel giardino di casa. Adesso si capisce perchè giocava a Siviglia e non a Madrid o Barcellona voto : 3 per l'(scarso)impegno. Qualcuno mi spieghi il voto di Alison : 5.5 perchè non ha fatto i soliti 7/8 miracoli? Boh?!?

  2. ma come si fa a dare 5 ad un allenatore quando la sua squadra non riesce a creare una azione da gol in 90 minuti. L’ennesima partita persa in casa che appena va sotto di un gol stravolge la squadra inserendo tutte le punte. Secondo me è il tallone di achille di questa squadra che sotto la gestione di questo allenatore è solo peggiorata.
    Vorrei ricordare che gli ultimi 4 anni la roma ha fatto 3 secondi posti ed un terzo posto.

  3. Impalpabili…
    Senza gioco e senza palle
    Vendi salah e passi tutta l’estate dietro alla controfigura “pippa” e poi spendi 40 milioni per uno che non si è ancora capito dove lo puoi far giocare.
    Compri un esterno attempato e a gennaio vendi l’unica alternativa per acquistarne uno in riabilitazione…
    In mezzo al campo non se sà chi deve far gioco…l’ultimo calciatore che sapeva giocà a pallone te lo sei fatto scippà dalla Juve.
    E poi non ho capito perché pe questi la partita finisce al quarantacinquesimo

  4. Ci serve, tra i tanti, un REGISTA in mezzo al campo! Sveglia! E non intendo uno che faccia film ma uno che crei gioco. Ne abbiamo giusto venduti un paio. Povera Roma…

    • Fra l’altro, non si capisce la vendita di Paredes in quanto ha il profilo giusto per il ruolo di regista nel 4-3-3 di Di Francesco.

      Non mi faceva di certo impazzire ma era più adatto che un De Rossi a fine carriera o che un incontrista alla Gonalons (che non è così scarso, la sua carriera ne è testimone, ma che è più uno alla Gattuso che uno alla Pirlo per intenderci).

  5. sono mesi che questi qui fanno ride!!
    “ voglio almeno 70 minuti giocati ad alta intensita’ dalla squadra”. hahahhhha
    ma come ? ma li faccio correre fino a all
    ultimo istante e fino a quando la lingua gli si consuma a sti milionari!
    Non si salva nessuno ( a parte Allison al quale nn si capisce il 5.5!).
    Peres Shick Strootman Perrotti Naingolan Manolas Pellegrini Dzeko imbarazzanti.
    De Rossi Florenzi e Kolarov spompati.
    via Di Francesco prima che succeda un disastro e in ritiro fino a fine campionAto a ste pippe!
    Roby Elle

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here