Finalmente Gerson, troppo timido Seck. Non trova la scintilla Totti

0

PAGELLE ASTRA GIURGIU-ROMA – Una Roma già qualificata trova tempo e modo per sperimentare pedine in nuovi ruoli e giocatori meno utilizzati o esordienti. Finisce 0-0 con i padroni di casa ugualmente qualificati in virtù del risultato di Viktoria Plzen-Austria Vienna terminata 3-2.

Giulia Spiniello

ALISSON 6,5. Attento tra i pali grazie anche agli attaccanti romeni che lo impensieriscono ben poco e bravo a far ripartire subito l’azione.

PERES 6. Molto meglio in fase offensiva che in quella difensiva in cui fa cilecca su alcun semplici appoggi per fortuna se danni importanti.

VERMAELEN 6. Test positivo per il belga al rientro dal 1′, aiutato anche dai ritmi bassi del match.

JESUS 6. Puntuale negli anticipi, meno in fase di impostazione. Si corrono pochi rischi dalle sue parti con i padroni di casa evidentemente rinunciatari.

SECK 6. L’emozione del debutto dal 1′ minuto gli gioca un brutto scherzo: è timido e impacciato sopratutto in avvio. Opta sempre per la giocata più semplice senza osare mai.

EMERSON 6,5. Positiva la prova da mezzala nel primo tempo. Dà meno certezze nella ripresa quando arretra di qualche metro e le sbavature difensive non mancano. Scende poco sul fondo dove non trova mai nessuno. Duttile!

GERSON 6,5. E’ fra i più attivi, orchestra bene la manovra giallorossa. Quando ha metri davanti a lui mette in mostra gambe e talento. Per fermarlo gli avversari devono ricorrere spesso al fallo.

STROOTMAN 6,5. Personalità ed esperienza al servizio della squadra. Gestione della palla e  assist per gli attaccanti.

ITURBE 5,5.  Parte trequartista,  viene spostato come ala e poi finisce molto vicino a Totti in avanti. Movimento, generosità ma idee poche chiare.

TOTTI 6. Illumina con le sue aperture di prima, sfiora il gol su punizione ma non riesce a incidere sul risultato.

EL SHAARAWY 5,5. Sprecone,  sbaglia alcune ripartenze interessanti e non riesce a servire Totti nel modo migliore.

Dal 69′ NAINGGOLAN 6. Entra al posto di Strootman e si fa vedere subito con una conclusione immediata di poco fuori. Il derby ha lasciato strascichi positivi!

Dal 69′ DZEKO 6. Entra al posto di El Shaarawy. Sfiora il gol di testa con un pallone che finisce di pochissimo sopra la traversa.

DALL’87’ MARCHIZZA NG. Entra nel finale al posto di Emerson.

SPALLETTI 6,5.  Opta per il turn over e dà spazio ad Iturbe e alza Emerson Palmieri sulla linea della trequarti, con Totti che agisce in avvio da prima punta. Ritmi bassi con la Roma che ci prova ma non riesce a rendersi pericolosa nell’ultimo passaggio.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here