INECCEPIBILE ORSATO, GIUSTO IL RIGORE SU BORRIELLO

0

LA MOVIOLA – Punti pesanti in palio all’Olimpico nel big match dell’8a giornata tra Roma e Napoli, con Orsato che non si è fatto sopraffare dalla pressione gestendo in maniera ineccepibile gli episodi importanti. Dopo appena due minuti l’arbitro di Schio richiama Castan per un doppio fallo a distanza ravvicinata su Pandev, promettendo al difensore giallorosso il cartellino giallo al prossimo intervento. Ma è proprio il macedone, invece, al 25′, dopo essersi liberato di Pjanic in maniera scorretta alzando il gomito a ricevere il primo giallo del match. In precedenza Orsato è stato bravo a lasciar correre sulla respinta in area di rigore di Britos dopo una conclusione di Pjanic: il difensore napoletano tocca il pallone con il petto e non con il braccio. Il direttore di gara non concede il rigore nemmeno al 42′ quando Gervinho entra in area dopo aver superato Maggio che lo tocca leggermente sul piede destro poco prima dell’ingresso in area. La seconda ammonizione del match arriva in chiusura di primo tempo quando Cannavaro stende Gervinho al limite dell’area per la punizione del vantaggio giallorosso trasformata da Pjanic. Nella ripresa, al 70′, l’episodio chiave del match con Borriello e Cannavaro che si strattonano a vicenda nell’area partenopea: per Orsato è calcio di rigore e seconda ammonizione per il difensore del Napoli.

L’attaccante giallorosso, in partenza, tiene per la maglia Cannavaro, ma una volta presa posizione il difensore lo cintura atterrandolo. Nel finale, a risultato acquisito, Orsato ha il tempo di aggiornare il taccuino dei cattivi con i nomi di Inler, Pjanic e Benatia. Voto 7.

Damiano Frullini
@damianofrullini

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here