SENTI CHI PARLA… ALLE RADIO – La rubrica di Romanews.eu, “Senti chi parla… alle radio”, diventa quotidiana. Ogni giorno, in questo spazio, potete leggere i commenti sul mondo Roma di speaker e opinionisti protagonisti dell’etere romano, raccolti dalla nostra redazione.

(AGGIORNA)

Marco Valerio Rossomando a Tele Radio Stereo: Si è discusso tanto sulla durata del ritiro, che sarà di 9 giorni. L’importante sarà la qualità degli allenamenti, per il resto parleranno i risultati. Credo che Julio Cesar sia un obiettivo su cui la Roma sta ragionando ma non penso che ci sia una trattativa avviata tra il giocatore e il club giallorosso

Luca Fallica a Tele Radio Stereo: “Se arriva un offerta shock per Marcos da parte del Barcellona, ma soldi non scambi, quei circa 30 milioni che il club blaugrana può permettersi, considerate le sue infinite risorse contro cui non puoi comptere, non lo puoi fare oggi come non lo poteva fare la precedente gestione, la trattativa si può aprire

Augusto Ciardi a Tele Radio Stereo:Noi andiamo a incastrare la delusione per quel che la società non sta facendo con il fatto che la Roma doveva muoversi da tempo. La Roma sta facendo nel mercato gli stessi errori che ha fatto quando doveva scegliere l’allenatore. Se credi di avere in mano un calciatore ma poi tiri la corda con la società, il giocatore poi si guarda intorno. Io non capisco come la Roma abbia avuto la convinzione di avere in pugno Mazzarri e Allegri. Spero che non faccia gli stessi errori nel mercato

Tonino Cagnucci a Rete Sport:Io per adesso mi accontenterei dell’acquisto di un portiere, di Benatia e Nainggolan. Certo che servirebbe un nome importante. Io non sono fiducioso perché creare delle attese alla fine porta delusioni. Confido nel fatto che i dirigenti sono professionisti e sanno quel che fanno. Spero che stiano facendo tutto in gran segreto, ma serve qualcuno al più presto

Angelo Mangiante a Rete Sport:Mi risulta che la Roma abbia offerto 5 milioni per Rafael pareggiando l’offerta del Napoli. Il giovane brasiliano è un pallino di Sabatini che avrebbe chiuso la trattativa da un pezzo, ma il tecnico francese preferisce un portiere esperto. Julio Cesar rientra nelle categorie di quei portieri che ti da quei 7-8 punti in più. La Roma è uscita con le ossa rotte da queste ultime stagioni e quindi non può fare altre scommesse

Michele Giammarioli a Radio Manà Manà: “Per poter cercare di acquistare, devi vendere anche a malincuore, i pezzi più pregiati. Il sacrificio vale la candela”.

Francesco Oddo Casano a Radio ManaàManà: “Marquinhos è il classe ’94 più forte che c’è in questo momento in circolazione, nessuno ha avuto la sua continuità. E’ un giocatore importante per il quale devi porre tu le condizioni. Con questa operazione mi sono convinto che la Roma è una squadra di medio livello che deve vendere i suoi campioni per fare mercato”.

Iacopo Savelli a Rete Sport: “Mi sembra evidente che la Roma non abbia grosse risorse per il mercato. Negli ultimi anni abbiamo assistito a conferenze stampa di promesse ‘saremo forti, vinceremo tutto, abbiamo fame …’. Adesso vogliamo vedere i fatti perché al momento non hanno mantenuto niente”.

Fabio Maccheroni a Radio Manà Manà: “Marquinhos è considerato incedibile dalla Roma. Se lo vendi come fece l’Udinese con Sanchez a suo tempo è un dispetto: se invece mi porti mezzo Barcellona allora hai vinto. Sanchez arriva da un anno e mezzo di infortunio. Sembra che la Roma se i giocatori non sono passati per il centro ortopedico non li prende”.

Angelo Di Livio a Radio Manà Manà: “Osvaldo lo si può ampiamente criticare per i comportamenti fuori dal campo. Ma come giocatore non puoi dirgli nulla, 16 gol in Serie A nell’ultima stagione non sono pochi…”.

Max Leggeri a Radio Manà Manà: “Per 20 milioni Marquinhos non lo cedo, ma se il Barcellona ti da anche Montoya e Sanchez, è vero che perdi un po’ in difesa, ma guadagni molto in attacco. E poi anche con Montoya prendi un grande terzino”.

Riccardo Gentile a Rete Sport: “Non puoi lasciare andare Marquinhos, non puoi sapere se diventerà come Thiago Silva o addirittura più bravo. Marquinhos è la cosa più bella della gestione americana dal punto di vista tecnico-sportivo. La Roma non ha bisogno di attaccanti, la priorità sono le fasce di difesa, con due terzini forti”.

Maurizio Catalani a Rete Sport: “Ho paura che la Roma il mercato lo farà con cessioni drammatiche: Marquinhos e Osvaldo. Se mi dai Villa e Montoya te lo porto io a Barcellona Marquinhos, ma non si riuscirà mai a fare uno scambio del genere. A me Paulinho non fa impazzire”.

Mimmo Ferretti a Tele Radio Stereo: “Sabatini non va mai in Lega, quindi sarebbe una grande sorpresa se andasse ad incontrare Cellino in Lega, forse si vedranno da qualche altra parte. Marquinhos-Barcellona? Ho sentito delle cifre che mi sono sembrate un pochino sproporzionate. Se realmente ci danno 40 milioni, il ragazzo lo andiamo a portare in Spagna. Sulla traduzione di ciò che ha detto Julio Cesar c’andrei un po’ cauto, perché lui ha detto di aver letto su un giornale italiano che la Roma l’ha cercato.

Luca Valdiserri a Rete Sport: “Non vendo Marquinhos, non do via Osvaldo che ha fatto 16 gol, non do via le metà di Romagnoli e Verre, non distruggiamo il nostro futuro. Destro? In finale di Coppa Italia non doveva giocare, visto che il ginocchio si gonfiava sempre”.

Mario Corsi a Centro Suono Sport: “Io so che Unicredit è infuriata con Pallotta a causa di quella intervista al ‘Financial Times’. E vedendo la rigidità della Banca, Pallotta era pronto a ritirarsi. Lo stanno convincendo Zanzi e Baldissoni, e stanno usando il Sindaco Marino che tra poco darà il via libera allo stadio”.

Roberto Pruzzo a Radio Radio: “Sono distrutto dalla Roma, vedo solo cessioni e non vedo acquisti. I nomi usciti in questi mesi non li ha mai fatti la società giallorossa. Zeman voleva Paulinho l’anno scorso che era un fenomeno in Serie B, ma io aspetterei e darei fiducia alla rosa e al tecnico, non vanno buttate a mare certe situazioni perché il mercato non offre giocatori superiori”.

Roberto Renga a Radio Radio: “Il Barcellona vuole inserire giocatori che per loro sono in esubero, Sanchez non è lo stesso giocatore dell’Udinese e guadagna tanto. Per Marquinhos bisogna ringraziare Zeman che l’ha voluto fortemente, per Lamela invece Sabatini. La Roma non è l’Udinese o il Lecce, i giocatori forti vanno tenuti”.

Franco Melli a Radio Radio: “La Roma per comprare deve vendere. In porta arriverà Julio Cesar. Pjanic è un grande giocatore ma non sta rendendo, De Rossi è da anni l’ombra di se stesso. Se hai la possibilità di fare operazioni interessanti vanno prese in considerazione”.

Furio Focolari a Radio Radio: “Nainggolan è un giocatore importante, è bravo ma non lo vedo adatto alla Roma. Io penso che se il Barcellona offre tutti quei soldi per Marquinhos devi portarglielo incartato. Se vendi anche Osvaldo a 18 milioni con 60 milioni fai una squadrona. I giocatori forti vanno venduti davanti all’offerta di 30 milioni. Marquinhos ha fatto un girone di ritorno sotto tono”.

Giancarlo Padovan a Rete Sport: “Non mi aspettavo operazioni di mercato della Roma in questo mese perchè eravamo ancora senza allenatore. Quello che stride è che non c’è tempo per andare in ritiro con tutta la rosa. Bisognerebbe dare a Garcia i giocatori entro l’inizio del ritiro che è una fase molto importante. Il tifoso giallorosso per ora non vede nulla, ma non c’è da allarmarsi perchè l’attesa nel mercato a volte paga”.

Giorgio Martino a Radio Manà Manà Sport: “Lo scambio Marquinhos per Sanchez mi preoccupa dal punto di vista di impostazione tattica. Finora si sapeva che la Roma aveva il buco del portiere, difficoltà in difesa, potenzialità al centrocampo con alcune cessioni ma nessuno pensava mai che si dovesse rifare l’attacco”.

Max Leggeri a Radio Manà Manà Sport: “Sanchez ha giocato poco e niente con la maglia blaugrana perché c’erano altri calciatori di livello, anche Villa ha fatto la panchina. Rifiuto la tesi che Sanchez abbia smarrito la propria identità di calcio. Il cileno conosce bene il calcio italiano, per le sue qualità si inserirebbe in un 4-3-3, è un giocatore prestante. Se arriva non sono contento ma stracontento”.

Michele Giammarioli a Radio Manà Manà Sport: “Sono ottimista per la soluzione Marquinhos per Sanchez, perché per crescere a volte devi lasciare andare i tuoi pezzi migliori, anche se con dolore. L’arrivo di Sanchez, e di uno come Montoya potrebbe consentire alla Roma di completare l’organico per la approssima stagione”.

Fabio Maccheroni a Radio Manà Manà Sport: “Marquinhos al Barcellona per Sanchez più soldi? Bisogna vedere, innanzitutto, in che condizioni sia il giocatore blaugrana. Il Barca lo vende dopo anno in cui il campo l’ha visto solo dalla panchina. E’ possibile fare un affare con una squadra che di solito li fa in entrata?”

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here