Questa mattina, alle ore 12, presso il Palazzo di Giustizia (aula degli avvocati) l’amministratore delegato della Roma Rosella Sensi, ha partecipato ad una tavola rotonda sul tema: “Giustizia sportiva: ieri, oggi e domani”.
Alla presenza dell’Avvocato Antonio Conte, legale del club giallorosso, la dott.ssa Sensi ha parlato del derby ma non solo.
“Non è stato certamente un derby piacevole da ricordare ma anche dalle sconfitte bisogna imparare per vedere come si può migliorare. Bisogna sempre restare con i piedi per terra”.
“Ovviamente non mi è piaciuto il risultato. Penso che la Roma sia una società che esprime  professionalità importanti e corrette e mi auguro sia così per tutti. Festeggiare sta nelle cose, purtroppo abbiamo dovuto assistere ai loro festeggiamenti”.
“Mi viene naturale difendere e tutelare i ragazzi. Hanno ragione perché li ritengo estremamente corretti. A me competono esclusivamente i tesserati della Roma e i nostri giocatori”.
Su Delio Rossi ed il suo ‘tuffo’ nella fontana: “E’ stata una sua scelta personale. Non voglio dare giudizi sulle altre persone e sul modo di festeggiare: è un’espressione di gioia che ha ritenuto opportuna”.
“Io sono sempre d’accordo con il capitano, è difficile che in 14 anni mi sia trovata in disaccordo con lui, che è il simbolo della romanità e dell’essere romanista”.
“Non mi sento di confermare Montella al Fulham. Mi dispiace che venga sempre fuori l’argomento. Lui fa parte della Roma e se l’allenatore ritiene che debba riscaldarsi e poi le cose cambiano nel corso della partita è giusto che il tecnico faccia il suo lavoro, così come è giusto che i giocatori facciano il loro, come fa Montella. Quindi non vedo la polemica”.
Sulla gara di domenica sera in casa col Palermo: “Tutte le partite contano e questa conta tantissimo perché è la prossima. Ma bisogna sempre stare con piedi per terra, sia quando si vince che quando si perde, impegnarsi al massimo ed essere più sereni ed equilibrati perché il campionato è molto lungo”.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here