ROMA DIAWARA SCONFITTA HELLAS – Sconfitta 0-3 a tavolino per la Roma, nella prima giornata di Serie A contro il Verona. E’ questa la decisione del Giudice Sportivo, dopo il pasticcio commesso dal club giallorosso nel mancato inserimento di Amadou Diawara all’interno della lista dei 25 giocatori consegnata alla Lega. Il centrocampista guineano, infatti, al momento dell’inizio della stagione aveva già spento 23 candeline (il 17 luglio), ma è stato comunque inserito tra gli Under 22 insieme ai vari Zaniolo, Kumbulla e Kluivert.

Roma, il Giudice sportivo ha deciso: 0-3 a tavolino con l’Hellas Verona. Ora il ricorso

La Roma proverà a sovvertire la decisione facendo ricorso. Le possibilità di successo sono ridotte al minimo: il club capitolino spera di poter convertire la sanzione in una semplice multa, dimostrando come l’errore sia stato semplicemente una svista, commesso in buona fede: il club aveva infatti a disposizione ancora 4 slot liberi nella lista dei 25 giocatori per inserire Diawara. A farne le spese, molto probabilmente, potrebbe essere Pantaleo Longo, segretario generale del club a cui si riconduce l’errore.

Print Friendly, PDF & Email

33 Commenti

  1. Una sola parola INCAPACI, bisogna fare pulizia a tutti i livelli. Come possiamo aspirare allo scudetto entrare in champions con questa gente che percepisce stipendi stratosferici e non riescono a controllare una lista di 25 nomi, mi sà che Pallotta era il minore dei mali…… FORZA ROMA.

  2. Mamma mia, la vedo sempre più buia, una società allo sbando gestita da dilettanti con mezzi giocatori ed un allenatore mediocre! Serve con urgenza un cambio di rotta a cominciare dai dirigenti, ai giocatori per finire all’allenatore! Si salvi chi può

  3. Ora via TUTTI dirigenti, staff, allenatire ed il 90% di quegli indegni in campo (e non solo) che ci ostiniamo a chiamare squadra (perché a Verona è stata una pena e se avessero vinto i giallo blu non sarebbe di certo stato uno scandalo, anzi)

  4. Via tutti? E chi pigli? Perché un calciatore o un allenatore di livello, a meno che non abbia implicazioni sentimentali con la Roma, oggi dovrebbe scegliere di venire da noi? Negli ultimi anni abbiamo dato prove prodigiose di incapacità, inefficienza, incompetenza, debolezza societaria, presunzione. Non lottiamo più neppure per entrare in Champions e quando ci stiamo, a parte qualche rarissima e fulgida eccezione, ci tocca pregare solo di uscire con dignità. Un po’ di sano realismo. Cerchiamo di terminare la campagna acquisti in modo oculato, piuttosto, non lasciamoci prendere da illogici isterismi. E se domenica vinciamo (voglia Iddio) non è che rientriamo nella lotta scudetto. Equilibrio.
    Forza Roma nostra.

  5. Per “Antonio”: è scritto nell’articolo…
    Comunque errare è umano, va bene, ma c’è errore ed “errore”…
    Qui bisognava compilare una semplice lista di nomi, cognomi, luogo e data di nascita: possibile che nessuno si sia accorto che Diawara a Luglio (tra l’altro il mio stesso giorno di nascita !) compiva 23 anni ?!?
    Per un’azienda come la A.S. Roma è vergognoso !

  6. MAMMA MIA….
    MA NEANCHE UNA LISTA SI E’ CAPACI A FARE
    UN INCUBO SENZA FINE
    MEGLIO RITORNARE A DILENTANTISMO
    ALMENO CI SI DIVERTE E SI VEDE GRINTA E PASSIONE X I COLORI

  7. La regola pare francamente ridicola, oltretutto non si capisce perché non si abbia un riscontro immediato dell’errore, magari utilizzando un banalissimo programmino informatico. Viene compilata a mano questa lista? Non c’è un database verificato?

  8. Siamo alle comiche…..diciamo che se avesse giocato dzeko avremmo perso lo stesso…..a prescindere dal risultato in campo…..come ci siamo ridotti…..

  9. Da vecchio romanista non so se disperarmi per il caso Diawara o per quella maglia “da riscaldamento” che somiglia ad un brutto pigiama acrilico degli anni settanta… A parte gli scherzi Dan deve fare un repulisti “sanguinoso” a Trigoria altrimenti non ne usciremo mai. Forza Roma!

  10. Mi auguro che Dan e Ryan Friedkin siano efficaci e risoluti con tutti coloro che non diano certezze di affidabilità, impegno e dedizione.
    Cavolo…! Siete Americani! Se “vali” ti pago pure “un botto”, se non rendi e soprattutto se non dimostri un impegno massimo a fronte del corrispettivo economico che percepisci …te ne vai a casa! Senza se e senza ma, ad ogni livello.
    Sempre sempre sempre, FORZA ROMA!

Comments are closed.