romanews-paulo-fonseca-wolfsberger-roma-merkur-arena
Foto Getty

ROMA AMMONIZIONI – Sono ventisei i cartellini gialli rimediati dalla Roma dall’inizio della stagione, dopo nove partite giocate quasi tre ogni novanta minuti. Due dei quali hanno portato all’espulsione di Mancini nel finale della partita contro il Bologna.

IL RIMEDIO – Ventisei ammonizioni, alle quali vanno aggiunte le espulsioni di Fonseca e del suo preparatore atletico Nuno Romano. Il giocatore più preso di mira dagli arbitri è Zaniolo, con quattro sanzioni, seguono Florenzi e Pellegrini con tre. Come riporta il Corriere dello Sport, ora bisognerà correre ai ripari, con un codice di comportamento da far rispettare nello spogliatoio, per non penalizzare ulteriormente la squadra, già alle prese con molte assenze dovute agli infortuni.




Print Friendly, PDF & Email

4 Commenti

  1. Ma quale codice di comportamento … Molti sono falli tattici con ammonizione ( inevitabili ), altri sono doni ricevuti dalla classe arbitrale perché indossiamo la maglia giallorossa che rendono ogni giocatore indispettito .
    Sempre Forza Roma

  2. Sugli arbitri dovrebbe pensarci l AIA, mentre sui gialli la società Roma, con il codice comportamentale, ma meno falli soprattutto quando si deve recuperare significa meno tempo perso e più possibilità di giocare e realizzare gol. Quo il Mister Fonseca deve insegnare a coprire e marcare.

Comments are closed.