ROMA SHAKHTAR FORMAZIONI UFFICIALI – Ritorno al futuro. A Fonseca va il primo round contro il suo passato. Una Roma bella e compatta rifila il tris allo Shakhtar, ad opera di Pellegrini, El Shaarawy e Mancini. Un primo tempo di attenzione e aggressività per la Roma, che concede poco o niente. La sblocca Pellegrini dopo 23 minuti grazie ad un assist di Pedro che inventa un filtrante per il capitano. Il numero 7 non sbaglia e batte Trupin. I giallorossi avrebbero l’opportunità di raddoppiare con Mkhitaryan, che tenta un pallonetto da centrocampo su rinvio sbagliato del portiere. Altra chance arriva da corner, con Kumbulla che di un nulla non riesce a trovare la zampata vincente sul secondo palo. Unico squillo degli avversari con Moraes che arriva a faccia a faccia con Pau Lopez, ma lo spagnolo è bravo a murare in uscita.  Nel secondo tempo la Roma non cala l’attenzione e si mostra concreta e concentrata. El Shaarawy (entrato al posto di Pedro) e Mayoral (per Mkhitaryan) hanno le chance del raddoppio, che arriva poi grazie ad un delicato pallonetto proprio del ‘Faraone’ al 73’. Quattro minuti dopo Mancini si conferma difensore-goleador e sugli sviluppi di un corner batte Trupin per la terza volta. Ucraini praticamente mai pericolosi nel secondo tempo, ad eccezione di un tiro di Moraes, ma Pau Lopez è vigile e preciso. Nota stonata della serata: Mkhitaryan costretto a lasciare il campo per infortunio. Nel finale spazio anche a Bruno Peres, Carles Pérez e Ibanez. La Roma travolge quindi lo Shakhtar e giovedì prossimo si troverà in Ucraina con tre marce in più.  

Roma-Shakhtar Donetsk, il tabellino

UFFICIALE ROMA (3-4-2-1): 13 Pau Lopez; 23 Mancini, 4 Cristante, 24 Kumbulla; 2 Karsdorp, 42 Diawara (78′ Ibanez), 14 Villar, 37 Spinazzola (78′ Peres); 7 Pellegrini, (78′ Pérez) 11 Pedro (61′ El Shaarawy); 77 Mkhitaryan (34′ Mayoral).
A disp.: 83 Mirante, 67 Fuzato, 3 Ibañez, 6 Smalling, 33 Bruno Peres, 18 Santon, 61 Calafiori, 92 El Shaarawy, 31 Carles Pérez, 9 Dzeko, 21 Mayoral.
All.: Paulo Fonseca

BALLOTTAGGI: –
IN DUBBIO: –
INDISPONIBILI: Zaniolo (rottura del legamento crociato del ginocchio sinistro), Veretout (problema al flessore della coscia destra)
DIFFIDATI: Bruno Peres, Villar.
SQUALIFICATI: –

UFFICIALE SHAKHTAR DONETSK (4-1-4-1): 81 Trubin; 2 Dodo, 49 Vitao, 22 Matvienko, 31 Ismaily; 21 Patrick (78′ Sudakov) 27 Maycon; 14 Teté (86′ Konoplyanka), 11 Marlos (86′ Antonio), 7 Taison (78′ Solomon); 10 Moraes (74′ Dentinho)
A disp.: 1 Sevcenko, 8 Marcos Antonio, 9 Dentinho, 15 Kornijenko, 28 Marquinhos, 30 Pyatov, 50 Bolbat, 61 Sudakov, 70 Konopljanka, 77 Bondar, 91 Mudryk, 4 Kryvtsov, 19 Solomon, 59 Viunnyk
All.: Luis Castro

BALLOTTAGGI:-.
IN DUBBIO:-.
INDISPONIBILI: 6 Stepanenko (infortunio al ginocchio), 17 Malyshev (intervento al ginocchio).
DIFFIDATI:-.
SQUALIFICATI:-.

Arbitro: Artur Dias POR
Assistenti: Rui Tavares POR, Paulo Soares POR
IV: Tiago Martins POR
VAR: João Pinheiro POR
Assistente VAR: Luis Godinho POR

Ammoniti: 54′ Kumbulla (R), 54′ Patrick (S), 74′ Taison (S), 83′ Mancini (R)
Espulsi:
Marcatori: 23′ Pellegrini (R), 73′ El Shaarawy (R), 78′ Mancini (R)

Note:

La cronaca

SECONDO TEMPO

90+4′– Termina il match

90+3′ – Vuole chiudere in avanti lo Shakhtar, ma i giallorossi sono attenti a chiudere gli spazi

90+2′ Ismaily si libera di Mancini sulla fascia e prova il cross al centro dell’area, pallone fuori misura, la Roma recupera

90+1′ – Ci prova lo Shakhtar nel finale ad accorciare le distanze, Vitao tenta di impostare dalle retrovie

90′ – Saranno 4 i minuti di recupero

89′ – Angolo per la Roma dopo una progressione del solito Spinazzola sulla fascia.

87′ – Altro doppio cambio per lo Shakhtar: Konoplyanka per Tete, Antonio per Marlos

83′– Ammonito Mancini per fallo a centrocampo su Solomon

81′ – Punizione Roma per fallo di Dentinhho su Villar sulla trequarti giallorossa

78′ – Cambio Shakhtar: Sudakov per Patrick, Solomon per Taison

78′ – Triplo cambio: fuori Pellegrini per Pérez, Spinazzola per Peres e Diawara per Ibañez

78′ GOOOOOOOOOOOOL ROMAAAAAAAAA! MANCINI! Dagli sviluppi di un calcio d’angolo spizza Cristante e sul secondo palo arriva il centrale che di testa spinge la palla in porta

76′NOOOOOO! El Shaarawy vicino al tris! Micidiale l’asse con Pellegrini, che serve il Faraone che sfodera il tiro, Trupin devia in angolo

74′ – Primo cambio Shakhtar: fuori Moraes, dentro Dentinho

74′ – Ammonito Taison per proteste

73‘ – GOOOOOL ROMAAAAAA EL SHAAAARAWYYYYY!!! Il Faraone semina la difesa dello Shakhtar e si libera di due difensori, poi batte Trupin con uno scavino

70′ – Altro pericolo per la difesa della Roma, con lo Shakhtar che con un po’ di fortuna trova un filtrante da centrocampo con Taison che si invola verso l’area giallorossa ma perde l’attimo giusto e l’azione sfuma

67′ – Ancora Pau Lopez! Lo spagnolo salva su Moraes che era riuscito ad arrivare al tiro dall’area piccola

66′NOOOOO!!!! Splendido assist volante di Spinazzola imbucato da Cristante con lancio lungo, con Mayoral che non riesce a tirare al volo

63′ Pellegrini di nuovo cerca El Shaarawy che si allunga appena il controllo sulla linea sinistra dell’area, nessun compagno in area a raccogliere il cross basso

63′ NOOOOO!!! El Shaarawy appena entrato vicinissimo al 2-0! Pellegrini sul filo del fuorigioco dalla destra con un rasoterra serve il compagno che di un nulla non arriva

61′ – Altro cambio per la Roma: Pedro lascia il posto ad El Shaarawy

57′ – Giallo per Patrick per un pestone a Diawara a centrocampo. L’ex Napoli non in perfette condizioni

55′ – Ottimo ripartenza della Roma con Villar che recupera la ribattuta, poi scarica su Pedro che cerca l’imbucata per Mayoral. Pallone corto di poco

54′ – Ripartenza Shakhtar in contropiede, Kumbulla è costretto al fallo sulla trequarti ai danni di Taison. Giallo per il difensore, non era diffidato

52′ – Roma un po’ in affanno sulla pressione avversaria, rimessa laterale per i giallorossi nella propria trequarti

50′ – Pericoloso lo Shakhtar in contropiede! Tete fa tutto da solo e si ritrova davanti a Pau Lopez dopo un dribbling nello stretto. Bravo Cristante a recuperare e deviare il tiro

49′- Squillo della Roma con Pellegrini che va in tunnel in area di rigore, ma il cross basso è fuori misura

48′Brivido per la Roma! Villar sbaglia il disimpegno e consegna palla a Tete che tira in porta, attento Pau Lopez devia in corner

46′ – Ora tocca alla Roma impostare, ma uno sbaglio in disimpegno consegna palla a Tete che prova ad impensierire Pau Lopez, lo spagnolo devia in angolo

45′ – Prima palla per lo Shakhtar che imposta con Trupin

45′ – Inizia il secondo tempo

PRIMO TEMPO

40+2′ – Termina il primo tempo

40+1′ – Ottima copertura difensiva di Spinazzola che rientra e anticipa l’avversario in area, poi tenta il lancio lungo per Mayoral. Pallone fuori misura

44′ – Continua il giropalla dello Shakhtar, che non riesce a trovare spazi, poco movimento da parte dei giocatori. Attenta la difesa giallorossa

43′ – Saranno 2 i minuti di recupero

43′ – Altro lancio profondo per Spinazzola, di nuovo all’1 contro 1 con Dodo, che non si fa però superare

42′ – Insiste lo Shakthar con Ismaily che tenta lo sfondamento centrale, ma Diawara interviene e libera la difesa

40′Kumbulla prova l’imbucata per Pellegrini, ma Matvienko anticipa il capitano della Roma che aveva attaccato la profondità

39′ – Si chiude la Roma, Cristante che atterra Ismaily nei pressi di centrocampo e interrompe l’azione ucraina

37′ – Fase di possesso palla per lo Shakhtar, che cerca spazi, attenta la difesa della Roma. Mancini stende Taison a centrocampo, punizione per gli ospiti

35′NOOOOOO!!! Roma ad un passo dal 2-0! Kumbulla non riesce a trovare la zampata vincente sul secondo palo sugli sviluppi del corner impattato da Cristante con una torsione

34′ – Non ce la fa Mkhitaryan. Primo cambio per la Roma: fuori l’armeno per infortunio, dentro Mayoral

33′ – Imposta con pazienza la Roma, con Kumbulla che innesca Spinazzola. Il giallorosso cerca di crossare dietro la linea difensiva, palla in corner

31′ – Problemi per Mancini e Mkhitaryan, per ora restano in campo entrambi

30′ – NOOOOOO!!!! Splendido pallonetto di Mkhitaryan che approfitta di un rinvio sbagliato del portiere Trubin, il pallone non si abbassa in tempo

28′ – Lo Shakhtar prova a reagire con Taison che si mette in proprio sulla trequarti e scarica su Junior Moraes, la difesa giallorossa è brava a gestire palla, torna a coprire anche Diawara

26‘ – Che rischio per la Roma!! Dodo libero sulla fascia crossa in area per Moraes che impatta il pallone ma Pau Lopez in uscita salva la Roma

25′ – Spinazzola ruba palla sull’apertura errata di Taison e cavalca su tutta la fascia, ma non ci sono compagni al centro dell’area

23′ GOOOOOL ROMAAAAAA PELLEGRINIIIIIII!! Rimessa laterale per i giallorossi e palla a Mkhitaryan che trova lo spazio per Pedro. Lo spagnolo sfodera una splendida giocata e pesca Pellegrini tra le linee con un filtrante, il capitano non sbaglia

21′ – La Roma prova ad impostare e trovare spazi, Pellegrini dal cerchio di centrocampo cerca il taglio per Karsdorp sulla destra, ma la palla è fuori misura e finisce in fallo di fondo

20′ – Gioco momentaneamente fermo, Pellegrini a terra per una gomitata involontaria di un avversario. Il capitano sembra potersi riprendere senza problemi

19′ – Ora è lo Shakhtar a farsi vedere in avanti, con Taison e Moraes che cercano l’imbucata, Mancini atterra il brasiliano a centrocampo

17′ – Prova ad accendersi Spinazzola sulla fascia ma viene raddoppiato immediatamente, Tete riesce a recuperare palla

15′ – Ancora un lancio lungo per la Roma, stavolta dai piedi di Villar che cerca Pellegrini tra le linee, facile per Trubin

13′ – Corner battuto lungo con Pedro che recupera dal limite e serve Kumbulla con un sombrero, ma il pallone è troppo lungo

12′ – Ancora corner per la Roma, Villar con una giocata si libera del raddoppio e serve Pellegrini nei pressi dell’area, ma un difensore devia in angolo

10′ – Grande occasione per la Roma ma il guardalinee fischia fuorigioco. Cristante aveva lanciato Pellegrini a tu per tu con Turbin, ma il capitano aveva mandato palla fuori sulla pressione del difensore

9′ – Ritmi della gara più contenuti adesso, con lo Shakthar in possesso palla, ma il lancio lungo di Trubin è fuori misura

8′ – La Roma ricomincia a costruire dalle retrovie con Mancini e Cristante, molto alta la difesa dello Shakhtar

6′NOOOOOO!!! Sugli sviluppi di un corner Villar devia con il fianco e il pallone arriva ad un passo dalla linea di porta, ma Trubin è attento

5′– Primo angolo della partita, in favore della Roma dopo un’incursione di Spinazzola

4‘- Verticalizzazione improvvisa dello Shakhtar che, complice un errore di Diawara, riesce ad arrivare al tiro, ma il pallone di Taison è facile per Pau Lopez

3′ – Mancini prova il lancio lungo per Mkhitaryan, oggi centravanti, ma il pallone è fuori misura

2′ – Prova a partire lo Shakhtar a centrocampo, Mancini però commette fallo su Taison

1′ – Subito in avanti la Roma con Spinazzola che serve Pedro in corsa sulla fascia, lo spagnolo è però in off-side

1′ – Primo giro d’orologio con la Roma in possesso palla, i giallorossi iniziano a costruire dalle retrovie

1′ – Inizia il match

Il pre partita

Ore 20.29 – Anche la Roma entra in campo per il riscaldamento

Ore 20.15 – I portieri della Roma entrano in campo per il riscaldamento

Ore 20.04 – La Roma rende nota la propria formazione ufficiale

Ore 19.50 – Lo Shakhtar rende nota la propria formazione ufficiale

Ore 19.48 – Il giornalista di Sky Sport Angelo Mangiante rende nota la formazione ufficiale della Roma

Ore 19.40 – La Roma arriva allo Stadio Olimpico. Fischio d’inizio alle 21

Dove vederla

Roma-Shakhtar Donetsk sarà visibile in diretta su Sky, che ha acquisito i diritti di 7 partite su 10 di ogni giornata di Serie A. In particolare, il match in questione sarà trasmesso sui canali Sky Sport Uno (canale 201 del satellite) e su Sky Sport (canale 252 del satellite).

La gara tra Roma e Shakhtar si potrà vedere come sempre anche in streaming grazie al servizio SkyGo, l’applicazione gratuita messa a disposizione da Sky agli abbonati: si potrà facilmente scaricare su dispositivi come pc, smartphone e tablet.

I precedenti

Nella storia recente Roma e Shakhtar sono diventate due rivali praticamente abituali nelle notti europee. I precedenti, infatti, dalla stagione 2006-07 sono ben 6 con 2 vittorie e 4 sconfitte. Si è partiti subito forte con un perentorio 4-0 in Champions nell’era Spalletti (in gol anche Totti) prima di incappare in 4 debacle. L’ultimo passo falso, però, praticamente 3 anni fa, è stato ininfluente: dopo il 2-1 in Ucraina, infatti, la Roma di Di Francesco agli ottavi di finale di Champions League sconfisse la squadra di Fonseca per 1-0 all’Olimpico con gol di Dzeko staccando il pass per i quarti. Di quel doppio confronto è iconico il ‘piedone’ di Bruno Peres: un salvataggio sulla linea decisivo a Donetsk ad Alisson battuto.

Print Friendly, PDF & Email

35 Commenti

  1. Squadra da “dopo lavoro” . Vincere e convincere noi Romanisti che la squadra e la societa’ ambiscono a vincere la Coppa Uefa.

  2. Per quel “coso” Y&R che scrive sempre: ma “noi romanisti dechè????” Come dice dajeroma tu sei della lazie….!

  3. State tutti a rosicà…Pellegrini goal!!
    Pellegrini goal….Pellegrini goal!!!
    Consolateve cò Tetè,Dodò e Diawaraaa….er Brasileeeeeee ahahHhaha

  4. bene. qualche retropassaggio di troppo come al solito, ma meno del solito. speriamo che Mkhi si sia “fermato in tempo”. daje!

    • Mamma mia che gufo che sei,ogni partita commenti sempre con “speriamo” “meno male” “dobbiamo stare attenti”,ma ti rendi conto , o no???

  5. Oops…splendido gol di Pellegrini! E adesso…? Daje, ve vojo aiutà…si però er tajo de capelli nun è da grande giocatore! Aspè…aspè…ecco ‘n’artro suggerimento: preferisce l’Amatriciana aa Carbonara! Nun è ‘n grande calciatore! Ee
    Forza Pellegrini e forza a tutti i calciatori della AS Roma!!

  6. 3-0 e… P-boys a casa! Grande Lorenzo altra grande partita! P-team ormai si porta sfiga da solo, continuate a criticarlo così le vinciamo tutte, siete dei gufi perfetti.

    • Tutti a lodare Pellegrini, capitano coatto fuori dal raccordo. Siete rosiconi invidiosi perché noi siamo Roma dal 1900 e voi no.
      P-team davanti a Don Matteo, mi raccomando, mentre in Coppa dei Campioni la grande Lazio mette in ombra il vostro dopo lavoro in coppa UEFA.

  7. Adesso tutto il P-team in festa per un successo nel torneo del dopo lavoro, quando la coppa che conta è quella del martedì-mercoledì con il P-team incollato a Don Matteo. Doppio Muriqi-Immobile-Luis Alberto a Monaco e s’abbracciamo!
    Vamos Aquile!

  8. Tris firmato da Pellegrini, El Shaarawy e Mancini (non Spinazzola ) .. bella Roma, finalmente .. poche sbavature e tanta sostanza ..

  9. Grande partita ed ottimo risultato! La squadra gioca, insieme all’Atalanta, il miglior calcio d’Italia. Le lacune più passa il tempo e più vengono colmate. Ottimi interpreti – Pellegrini su tutti (tiè…) – benissimo Fonseca.
    Con i ritocchi che tutti conosciamo il prossimo anno potremo far molto bene.
    Da sottolineare il fatto che le belle figure le stiamo facendo in Europa, ove è sempre difficile ed impegnativo giocare, e lo facciamo in maniera autorevole, con un gioco arioso, bello, propositivo.
    Credo che i tifosi di Inter, Juventus, Milan (malgrado il buon risultato) cominceranno a porsi qualche domanda. Lo stesso vale per Napoli e…lazio.
    Avanti cosi’, con pazienza, serietà, passione.
    Tutto il resto…è noia!
    FORZA ROMA!

  10. Mi è piaciuto lo spirito oggi. Una delle poche volte che ho visto la nostra Roma picchiare davvero gli avversari!! Mi è piaciuto perfino Pellegrini come spirito oggi. Non perché ha segnato, ma peeche ha corso, ha rincorso, ha menato. Così !
    Anche gli altri, per me uno dei migliori se non il migliore karsdorp che da quando è arrivato reynolds sembra che vola.. sarà che la concorrenza fa bene! Bravi! È merito a karsdorp che ci sta facendo ricredere a tutti! Non solo ma L ho visto anche cattivo determinato di capoccia! Avanti così!
    Contro una squadra che segna tanto ci siamo difesi bene quindi merito anche al nostro allenatore ! Forza Roma sempre ! Andiamo avanti! Pensare a domenica!!!

  11. E lo abbiamo fatto senza veretout e Zaniolo. Prestazione spettacolare contro chi ha estromesso l’inter…

  12. Se ho capito bene sto Yellow e Red ha dichiarato di essere laziale: stasera ha sbloccato e non è riuscito a recitare. Dice che la sua Lazie sta in Gembion !!! Poveracci complessati, non dovete sentirvi inferiori a noi, squadra romana, voi rappresentate la Regione Lazio perciò non siete di Roma.

  13. Scendi dal carro…[email protected]
    Guarda che allenatore e il 90% dei giocatori impiegati stasera, c’erano già con il tuo incubo….e li insultavi tutti.
    Che facciamo, chiediamo alla redazione di tirarli fuori?
    Suvvia, fai il bravo.
    Poi, se è il tuo modo di chiedere scusa…scrivi un FORZA ROMA e ti perdoniamo….

  14. Come sempre non ce mai un equilibrio nel commentare. Giocare una partita ogni tre giorni crea problemi a squadre costruite per vincere sempre figuratevi ad una ,come la Roma che sta cercando di riportare un po di normalita dopo anni di deliri.tifiamo e guardiamo ad un futuro che secondo me sara sempre migliore.forza Roma forza nuova presidenza e forza Fonseca. L’aria sta’ cambiando e i nuovi proprietari in silenzio e senza proclami stanno riportando serenita’ Forza Roma sempre

Comments are closed.