romanews-roma-lecce-edin-dzeko-mkhitaryan
Foto Getty

ROMA SAMPDORIA NUMERI – Spogliato della sua tradizionale ritualità, senza tifosi né conferenze di stampa della vigilia, dopo oltre 100 di fermo agonistico, torna il campionato della Roma interrotto alla 26esima giornata dalla pandemia di coronavirus. Alle 21.45 di mercoledì – in un orario da Liga spagnola più che da Serie A – toccherà agli uomini di Paulo Fonseca riprendersi la scena. All’Olimpico arriva la Sampdoria dell’ex Claudio Ranieri che invece il suo debutto post Covid lo ha già vissuto nel match di domenica sera contro l’Inter: il tecnico testaccino è ripartito con una sconfitta, superato per 2-1 dalla squadra di Antonio Conte nel recupero della 25esima giornata. Andiamo a scoprire i numeri e le curiosità della sfida tra giallorossi e blucerchiati.

DOVE ERAVAMO RIMASTI – Prima del lockdown, la Roma aveva dimostrato di essere in salute battendo il Cagliari in trasferta alla Sardegna Arena: un divertente 4-3 per salire a 45 punti in classifica, classifica poi come noto congelata dall’emergenza sanitaria del Coronavirus. L’ultimo confronto con la Samp risale invece al match di andata di questo campionato, un pareggio senza reti al “Ferraris” che allontanò i giallorossi dalla zona Champions.

LA SAMPDORIA INCONTRO LA SUA VITTIMA PREFERITA – La Roma è la squadra contro cui i blucerchiati hanno vinto più volte, 39 su 123 nella loro storia in Serie A. Le cose sono andate però meno bene negli ultimi due incontri in cui i liguri hanno ottenuto solamente due successi nelle ultime otto sfide contro i giallorossi. La Sampdoria non ha nemmeno segnato nelle ultime due sfide di campionato contro la Roma: i blucerchiati non restano a secco di gol per tre gare consecutive contro i giallorossi nel massimo campionato dall’ottobre 2014.

OTTO ANNI SENZA PAREGGI – Roma e Sampdoria non pareggiano all’Olimpico in Serie A dal settembre 2012 (1-1): nell’occasione la squadra di casa andò in vantaggio grazie al 216° gol in A di Francesco Totti, ma non chiusero i conti consentendo agli ospiti, ridotti in inferiorità numerica per l’espulsione di Maresca, di pareggiare con Munari. Decisiva una papera di Stekelenburg. Da allora sono arrivate quattro affermazioni giallorosse e due blucerchiate.

MKHITARYAN CERCA IL RECORD DI DZEKO E RONALDO –   Henrikh Mkhitaryan ha sia segnato che servito assist nelle ultime due partite di Serie A con Lecce e Cagliari. Solo tre giocatori ci sono riusciti per tre presenze di fila dalla stagione 2004/05: Cristiano Ronaldo nel 2018/19 con la maglia della Juventus, Edin Dzeko con i colori della Roma e Dries Mertens con il Napoli,  entrambi nel 2016/17. Il bosniaco invece, dopo aver segnato in tre partite consecutive contro la Sampdoria tra il 2016 e il 2018, non  è riuscito a far gol contro i blucerchiati in campionato nelle ultime quattro sfide.

I BLUCERCHIATI VEDONO BENE LA PORTA – La Sampdoria ha trovato il gol in tutte le ultime cinque trasferte disputate all’Olimpico contro i giallorossi: nella sua storia in Serie A non ha mai registrato una striscia migliore in casa della Roma.

LA SAMP GIA’ CORRE – Nel match contro l’Inter la compagine di Ranieri ha dimostrato, nonostante la sconfitta, di godere di buona salute se teniamo in considerazione i dati relativi ai km ricoperti: 110,825 km (media 6,8) contro i 110,959 km dei nerazzurri di Antonio Conte.

ROMA COL POKER IN POPPA – La Roma è reduce da due poker consecutivi in Serie A: prima il calcio si fermasse, Dzeko e compagni avevano realizzato quattro gol in ognuna delle ultime due partite di campionato. Qualora contro la Samp riuscissero a segnarne altri 4, la Roma potrebbe arrivare a tre gare consecutive con più di tre reti realizzate in Serie A per la seconda volta nella sua storia, eguagliando il precedente record del 2004.

OBIETTIVO PORTA CHIUSA – La Roma che in questa stagione di Serie A non ha mai tenuto la porta inviolata per due gare consecutive in casa, può vantare di aver tenuto vergine la sua porta nell’ultima gara interna contro il Lecce (4-0). Fonseca, che contro la Samp non avrà a disposizione Pau Lopez alle prese con un infortunio, potrà contare sul veterano Mirante per  terminare il match senza gol al passivo.

TORNA IL GRANDE EX – Claudio Ranieri ha collezionato 73 panchine di Serie A da allenatore della Roma, la squadra con cui ha ottenuto la sua miglior media punti in campionato: 1.93 a partita -con 41 successi, 18 pareggi e 14 sconfitte.

GSpin

Print Friendly, PDF & Email