ROMA REAL MADRID FORMAZIONE – Roma e Real Madrid stasera scendono in campo allo Stadio Olimpico per giocarsi il primo posto nel girone G. Per Di Francesco tante assenze, con De Rossi, Pastore, Pellegrini e Perotti out, a cui si aggiunge il dubbio Dzeko: il bosniaco durante la rifinitura ha accusato un risentimento muscolare. Per questo motivo, possibile la terza consecutiva per Schick, ma potrebbero anche esserci delle sorprese: da Florenzi schierato nei tre d’attacco, fino all’utilizzo del 3-4-3.

ROMANEWS.EU

Olsen; Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov; Nzonzi, Cristante; Under, Zaniolo, El Shaarawy; Dzeko.

LEGGO

Olsen; Santon, Manolas, Fazio, Kolarov; Florenzi, Nzonzi, Cristante; Under, Schick, El Shaarawy.

IL MESSAGGERO

Olsen; Santon, Manolas, Fazio, Kolarov; Nzonzi, Cristante; Florenzi, Zaniolo, El Shaarawy; Dzeko.

LA GAZZETTA DELLO SPORT

Olsen; Santon, Manolas, Fazio, Kolarov; Nzonzi, Cristante; Florenzi, Zaniolo, El Shaarawy; Dzeko.

CORRIERE DELLA SERA

Olsen; Santon, Manolas, Fazio, Kolarov; Nzonzi, Cristante; Florenzi, Zaniolo, El Shaarawy; Dzeko.

LA REPUBBLICA

Olsen; Fazio, Manolas, Jesus; Florenzi, Cristante, Nzonzi, Kolarov; Under, Schick, El Shaarawy.

CORRIERE DELLO SPORT

Olsen; Santon, Manolas, Fazio, Kolarov; Nzonzi, Cristante; Florenzi, Zaniolo, El Shaarawy; Dzeko.

TUTTOSPORT

Olsen; Santon, Manolas, Fazio, Kolarov; Nzonzi, Cristante; Florenzi, Zaniolo, El Shaarawy; Dzeko.

IL TEMPO

Olsen; Fazio, Manolas, Jesus; Florenzi, Cristante, Nzonzi, Kolarov; Under, Schick, El Shaarawy.

IL GIORNALE

Olsen; Fazio, Manolas, Jesus; Florenzi, Cristante, Nzonzi, Kolarov; Under, Schick, El Shaarawy.

LA NAZIONE

Olsen; Santon, Manolas, Fazio, Kolarov; Florenzi, Nzonzi, Cristante; Under, Dzeko, El Shaarawy.

IL ROMANISTA

Olsen; Fazio, Manolas, Jesus; Florenzi, Cristante, Nzonzi, Kolarov; Under, Schick, El Shaarawy.

Print Friendly, PDF & Email

2 Commenti

  1. Ci manca solo che si mette a provare un nuovo schema contro il Real, non voglio crederci! I guai della Roma nascono in estate, quando Di Francesco non ha dapo uno schema stabile a una squadra con molte novità, intestardendosi nel 4-3-3, per poi cambiare di fronte all’evidenza dopo poche giornate. Mettiamo colpi di genio (come quello di far esordire Zaniolo a Madrid) e la frittata è fatta. Un bravo tecnico adegua la tattica ai giocatori a disposizione, non viceversa

Comments are closed.