ROMA PRIMAVERA CALAFIORI – Tanta paura per Riccardo Calafiori. Il giocatore della Roma Primavera è partito titolare contro la Lazio, ma ha poi dovuto abbandonare il campo nel corso del secondo tempo per un problema fisico. Dopo un brutto contrasto a centrocampo con un giocatore biancoceleste, infatti, il giovane giallorosso è stato accompagnato fuori dal terreno di gioco dolorante e in lacrime. L’infortunio riguarda il ginocchio destro, lo scorso anno l’operazione aveva riguardato il sinistro dopo un duro intervento da parte di un giocatore del Viktoria Plzen. Il timore iniziale riguardava una possibile rottura del crociato.

Roma Primavera, Rossi tira un sospiro di sollievo: niente di grave per Calafiori

La Roma ha temuto per Calafiori, ma l’allarme è rientrato dopo i controlli effettuati a Villa Stuart appena terminata la sfida a Formello contro la Lazio. La risonanza magnetica ha evidenziato una lesione di primo/secondo grado al collaterale mediale del ginocchio destro. Nulla da temere per quanto riguarda il crociato e il menisco, con l’esterno che potrà cominciare sin da subito il percorso di recupero. Lo stop per il giocatore della Primavera, infatti, durerà circa due settimane. Tira un sospiro di sollievo, dunque, Alberto De Rossi che potrà concentrarsi sulla squadra dopo la brutta sconfitta nella stracittadina di oggi per 2-1.




Print Friendly, PDF & Email

1 commento

  1. Si assolutamente. E’ la migliore del mondo!! E gli italiani sono i piu’ intelligenti di tutti. E poi l’arte, il cinema, la cucina, la cultura …. ma dai l’Italia e’ ancora il centro del mondo!!!!
    Ma allora perche’ i giovani scappano, se ti ricoverano in ospedale hai il 50% di probabilita’ di operarti all’arto sbagliato, la disoccupazione giovanile e’ al 30%, i ponti crollano, le citta’ sono appaltate alla malavita, i rifiuti sono abbandonati in strada – e mi fermo qui -?
    Quando finalmente vi renderete conto che di migliore in Italia non c’e’ piu’ niente, fatecelo sapere cosi’ ricominciamo a ricostruirlo questo Paese che di migliore ha solo il ricordo di quello che fu’.
    Basta cullarsi nell’illusione che gli italiani alla fin fine fanno tutto meglio di tutti. Non e’ vero!!!!!

Comments are closed.