NUMERI E CURIOSITA’ ROMA NAPOLI – Dopo la sosta per le nazionali riparte il campionato. In agenda c’è il Derby del sole, il big match tra Roma e Napoli. A Ranieri il difficile compito di far rialzare la testa ai suoi dopo il ko subito contro la Spal. La rincorsa disperata al 4° posto passa anche per la gara di domenica all’Olimpico contro l’ex Ancelotti. Andiamo ad analizzare i numeri e le curiosità della sfida.

DOVE ERAVAMO RIMASTI – Il match di andata al San Paolo non ha restituito vincitori. L’1-1 firmato da El Shaarawy e Mertens ha distruibuito la posta tra le due contendenti. Il gol del Faraone al 15′ del primo tempo ha sbloccato il risultato, ma nel secondo tempo il maggior ritmo degli azzurri ha portato al pareggio di Mertens allo scoccare dell’ultimo minuto regolamentare. L’ultimo incrocio in casa giallorossa è terminato invece con una sconfitta per 0-1, con i partenopei vittoriosi grazie alla rete di Insigne.

STATO DI FORMA – La Roma ha sia segnato che subito gol in tutte le ultime otto partite casalinghe in Serie A (6 vittorie, 2 sconfitte), con 31 reti totali, una media di 3.9 per incontro. Il Napoli ha subito gol in tutte le ultime tre partite di campionato, dopo una serie di cinque gare con la porta inviolata. In compenso ha segnato in tutte le ultime cinque gare di Serie A con i giallorossi (2 vittorie, 1 pareggio, 2 sconfitte).

OLIMPICO TERRA DI CONQUISTA – Nelle ultime due trasferte a Roma il Napoli si è portato via 6 punti su 6. All’Olimpico sono arrivate due sconfitte per i giallorossi: 0-1 nel 2018, 1-2 (doppietta di Mertens, Strootman) nel 2017. Il successo interno con i partenopei manca da 3 anni: l’1-0 dell’aprile 2016 porta le stimmate di Nainggolan che consentì ai giallorossi di riportarsi a -2 dal secondo posto con una rete segnata all’89’.

ANCELOTTI IN AFFANNO FOURI CASA – Il Napoli ha vinto soltanto una delle ultime cinque trasferte in campionato (3 pareggi, 1 sconfitta), dopo una serie di quattro successi esterni consecutivi.

L’ULTIMO X ALL’OLIMPICO – L’ultimo pareggio sotto l’ombra del Colosseo risale al campionato 2011/12: 2-2 con i gol di Marquinho, Zúñiga, Cavani e Simplicio nel finale.

C’E’ TEMPO FINO AL 75′ – Nessuna squadra ha subito meno gol, 3, del Napoli nei 15 minuti finali di partita in questo campionato. I partenopei hanno anche segnato 16 gol nell’ultimo quarto d’ora di gioco, più di chiunque altro in questa Serie A.
LE GARE CON PIU’ GOL – Le sfide tra Roma e Napoli più ricche di reti sono il 4-4 della stagione 2007/08 (Lavezzi, Totti, Perrotta, Hamšík, De Rossi, Gargano, Pizarro e Zalayeta), il 6-2 del campionato 1997/98 (Candela, Gautieri, Di Francesco, Altomare, Bellucci e tripletta di Balbo) e l’8-0 del 1958/59.

LE GARE CON PIU’ GOL – Le sfide tra Roma e Napoli più ricche di reti sono il 4-4 della stagione 2007/08 (Lavezzi, Totti, Perrotta, Hamšík, De Rossi, Gargano, Pizarro e Zalayeta), il 6-2 del campionato 1997/98 (Candela, Gautieri, Di Francesco, Altomare, Bellucci e tripletta di Balbo) e l’8-0 del 1958/59.

Giulia Spiniello

Print Friendly, PDF & Email

1 commento

Comments are closed.