DOPO GARA: le interviste di Roma-Milan
 
Spalletti ai microfoni Rai”Una grandissima squadra. Partita difficile che i miei hanno interpretato alla perfezione perché non sono mai stati lunghi, hanno sempre attaccato in maniera compatta oppure sono tornati tutti bassi in maniera compatta. Per cui, c’è da fargli davvero i complimenti”.Incontrerete l’Inter in finale per la terza volta consecutiva”Sì, ma noi l’essenziale è che in una partita come stasera abbiamo dato tutto anche per il pubblico perché è stata una cornice meravigliosa: quando, a volte, si dice che a Roma è una cosa particolare…”.Una cornice che a lei fa ancora impressione…”Basta essere stati qui stasera… Se poi troveremo l’Inter, ben venga. Noi andremo a giocarcela, anche se loro sono una grandissima squadra, come è una fortissima squadra il Milan”.La finale già in tasca. Allo scudetto non ci pensate più?”E’ una parola un pochettino difficile da ricordare in questo momento qui, nel senso che l’Inter sta facendo grandi cose. Ha evidenziato poi questa capacità del riconoscere la forza che ha. Nell’atteggiamento non si vedono differenze, per cui i punti di distanza sono moltissimi. E’ un discorso molto difficile da fare”.Rigori che Totti sbaglia: si allena di meno o solo casualità?”Secondo me è solo casualità. E’ chiaro che quando poi man mano se ne sbagliano uno o due poi subentra un pochettina di tensione. Vai a batterli con meno tranquillità e probabilmente ci sta di sbagliarli. Perché se li sbaglia lui è una cosa che è possibile”.
Rosella Sensi a Radio RadioBel risultato, finale con l’Inter”Sì, un bellissimo risultato. Una finale conquistata e stra-meritata”.La Roma ha dimostrato di essere più forte di questo Milan”Non c’è stato qualche momento, credo che la Roma si sia meritata tutta la partita, abbia giocato bene, abbia dominato novanta minuti. Complimenti al Milan perché è una grande squadra, quindi ancora più meritato”.Una Roma che ha entusiasmato. Pubblico importante.”Certo, sarebbe meglio riempire sempre lo stadio, ma i romanisti sono sempre presenti e fanno sentire l’affetto ai giocatori, quindi non c’è niente da dire ai tifosi assolutamente”.Finale con l’Inter: state facendo gli scongiuri”Beh, sarà immagino una bella finale. Intanto godiamoci questa partita, questa vittoria e l’importante è essere arrivati in finale un’altra volta”.Totti cambia angolo, ma non il risultato sui calci di rigore”Totti fa sempre la differenza, come tutti gli altri”.
Spalletti a Roma ChannelLunedi sera l’oscar a Luciano Spalletti, oggi l’oscar alla squadra per come ha giocato. Prima di partire con l’analisi bisogna dire: di una gran bella partita.”Si è vero, sono stati quasi perfetti stasera perchè davanti c’era una grandissima squadra e il rischio è stato quello di rimanere un po lunghi, poichè loro sono bravissimi a giocare come noi la palla a terra in velocià. La differenza l’ha fatta l’attegiamento compatto della squadra che non ha concesso praticamente niente”.Oggi l’approccio è stato quello giusto da subito e la squadra è entrata immediatamente in partita.”Si, sono stati bravi, perchè una volta tanto si è sfruttato un episodio in cui loro hanno concesso qualcosa e noi siamo stati bravissimi a speculare su ogni situazione. Essere andati in vantaggio ci ha dato poi una spinta di forza e di fiducia…poi però abbiamo preso il gol, lì è stato tutto nuovamente più difficile, anche se la squadra ha continuato a restare in campo in maniera perfetta. Meglio di così…c’è poco da dire”.La partita si è ad un certo punto riaperta, non è stata tutta in discesa. Lì è stata l’abilità della squadra, nel saper gestire momenti positivi e di difficoltà.”La squadra è entrata in campo con le intenzioni giuste e le ha mantenute sia nei momenti di difficoltà, sia quando le cose riuscivano con semplicità, facendo un’ottima prestazione di fronte ad un pubblico al quale vanno fatti i complimenti. È sicuramente da esempio di come dovrebbe essere il comportamento negli stadi, con grandi canti, grandi cori, grandi festeggiamenti, grande spinta emotiva. Il numero dei presenti, poi, è una cosa imbarazzante”.Questa è stata la partita di Coppa Italia 2006/07 con il maggior numero di presenze di pubblico, che verosimilmente saranno ancora i più per le prossime due sfide. Ora ci saranno quattro partite contro l’Inter: una, domenica, in Campionato, le due di Coppa Italia e, verosimilmente, quella di Supercoppa.”Si. Vincendo stasera ci siamo accreditati due finali, che sono il giusto premio per il nostro pubblico, ma anche per l’impegno che hanno messo i ragazzi in questa competizione, che è sempre stato massimale. Sono convinto che riusciranno a fornire delle buone prestazioni fino alla fine”.Grande Milan nell’ultima mezz’ora. Era il Milan che era doveroso aspettarsi: quello che poteva ancora far sua questa sfida.”Le partite con dei campioni così sono sempre aperte, perchè nel calcio moderno quello che ti può determinare a livello di entusiasmo un goal fatto o subito, o di nervosismo, diventa poi difficile assorbire. Ci vuole sempre un atteggiamento equilibrato. Il Milan ha tentato di rompere gli equilibri e l’ha fatto anche bene per buona parte del secondo tempo; però non abbiamo concesso niente, anche se c’è da dire che in un paio di episodi è stato bravissimo Giunluca Curci”.La squadra ha giocato con molta intensità, concretezza e maturità, anche nei momenti di maggiore difficoltà.”Difficoltà stasera poche, perchè la squadra ha fatto quello che doveva. Poi quando queste sono subentrate o sono state evidenti è stato per la qualità del Milan che è indubbia e che è visibile. Le insidie e le pericolosità della gara di cui ho parlato precedentemente sono state queste”.Adesso c’è Roma-Inter”Quella con l’Inter in Campionato è per noi una gara fondamentale perchè ci permetterebbe poi di continuare a mantenere la stessa distanza dalle inseguitrici, se riuscissimo a fare risultato, al di là della vittoria o del pareggio. L’Inter ha delle forze di collettivo evidenti. Dovremo essere come stasera…e qualcosa di più”.
 
Panucci a Radio RadioSi prospetta l’ennesima finale contro l’Inter”Vorrei tanto vincere questa sfida. Puoi immaginare il piacere che proviamo per questa sfida”.La prestazione della Roma”Abbiamo dimostrato di essere in condizione. Forse nel secondo tempo stavamo meglio del primo. Dobbiamo continuare così. Godiamoci questa vittoria”.La sfida di domenica contro l’Inter”Domenica probabilmente non vinceremo il campionato, ma ci proveremo in tutti i modi. Vogliamo toglierci una grande soddisfazione. Andremo a Milano per cercare di regalarci una partita importante. Il divario fra noi e loro è molto grande, noi cercheremo di giocarci una partita secca. Riprendere 11 punti all’Inter è molto difficile, ma nel calcio nulla è impossibile. E’ chiaro che se loro vanno cosi forte è difficile, ma noi vogliamo giocarcela con grande voglia. Adesso simao una squadra convinta, senza paura, che davanti alle grandi squadre scende in campo con la mentalità giusta”.
De Rossi in Zona mista”Continuiamo a fare il nostro campionato. L’inter deve smetterle di vincerle tutte. Vanno forte. Hanno creato un margine notevole”.
Pizarro in Zona mista”Dobbiamo continuare a giocare da roma, con la personalità di sempre”.Sull’Inter”L’Inter ha grandi campioni, dovremo fare attenzione alle palle da fermo”.Su Totti rigorista”Sicuramente sarà Francesco a decidere se tirerà ancora i rigori, ma sono convinto che calcerà lui anche i prossimi e farà gol”.
Wilhelmsson in Zona mista”Sto bene, sono in perfetta forma”.
Perrotta in Zona mistaSulla partita con il Milan”E’ stata una bellissima partita, ci siamo divertiti”.In vista della sfida con l’Inter”Con l’Inter speriamo di fare un’altra bellissima partita”.
Pizarro a Roma ChannelLa tua è stata una partita da grande protagonista David, con un goal strepitoso che ha archiviato la partita della Roma. Anche se avete rischiato qualcosa nel finale.”Sono sicuramente contento di ciò che abbiamo fatto questa sera. È una cosa importante per ciò che ci aspetta domenica. Siamo contenti perchè abbiamo passato un turno non facile con una squadra che tutti conosciamo, come il Milan”.Contro il Milan sembra che tu abbia un conto aperto, visto che hai segnato il goal dell’andata, importantissimo, e questo.”Sono contento soprattutto quando questi goal aiutano la Roma, non c’è cosa più bella”.Una Roma molto concentrata, che ha lasciato poco oggi al Milan. Avete impostato la partita alla grande, con un primo tempo molto aggressivo. Nel secondo ci si aspettava la reazione del Milan, invece siete stati molto bravi.”Abbiamo affrontato una grandissima gara con la mentalità giusta, credo che così si andrà avanti. Siamo contenti perchè la squadra c’era e credo che stasera tutti i tifosi si siano divertiti. Questa iniziativa dei biglietti a prezzo inferiore è una cosa bellissima, soprattutto vedendo un Olimpico così in Coppa Italia, di mercoledì”.Adesso in Finale trovi ancora l’Inter.”Loro sicuramente hanno grandi possibilità di giocare la finale, e sarà un partita tutta da giocare”.Invece per Milano, domenica?”Giocheremo con la prima in classifica, con una squadra che non perde da tantissimo tempo. Ci teniamo molto a far bene”.Per quanto riguarda il discorso scudetto, ci credete ancora, a -11?”Finchè la matematica non dice il contrario è inutile stare a chiacchierare. Abbiamo le possibilità per poterlo fare”.Con De Rossi sembrate una diga invalicabile per qualsiasi centrocampo.”Sono felice di aver trovato un gioco come quello della Roma. Giocare al fianco di De Rossi è la cosa più facile per me”.Una volta segnavi molto sui calci di rigore e sui calci piazzati, adesso anche su azione. Tutto merito di Spalletti?”Merito di tutti quelli che vanno in campo, che mettono i compagni in condizione di arrivare al tiro”.

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here