ROMA LUCAS MOURA MOURINHO – Dall’Inghilterra sono sicuri: Josè Mourinho ha messo nel mirino Lucas Moura per rinforzare il reparto offensivo della Roma nella prossima stagione. L’esterno brasiliano è solo l’ultimo di una lista infinita di nomi accostati al club giallorosso dall’arrivo dello ‘Special One’, ma quel che è certo è il rapporto di stima e apprezzamento reciproco che il brasiliano aveva costruito con l’allenatore portoghese nell’avventura al Tottenham. L’ex PSG, infatti, sin dal primo giorno dell’arrivo di Mou a Londra si è sentito nuovamente protagonista e al centro di un progetto tecnico come non succedeva da tempo. Ora il club inglese va incontro a una forte rivoluzione con un nuovo tecnico e il probabile addio di Kane: questo potrebbe spingerlo a considerare ad accettare una nuova avventura fuori dalla Premier League.

Leggi anche:
Roma, Pinto pesca in Premier: Lloris, Xhaka e Moura per far felice lo Special

La Roma su Lucas Moura: il brasiliano e la stima per Mourinho

Tra Lucas Moura e Mourinho è stato amore a prima vista. “Non c’è bisogno che dica a tutti le doti di Mourinho. Tutti sanno che è un allenatore vincente e che cosa può dare ad una squadra. Sono sicuro possa davvero darci molto. Tutti sanno che prima non giocavo molto con Pochettino, ma Mourinho mi ha ridato fiducia, consapevolezza dei miei mezzi e l’opportunità di fare bene”, le parole dell’esterno offensivo poche settimane dopo l’arrivo di José agli Spurs. Un apprezzamento che non è mai scemato, neanche quando i risultati non arrivavano e la squadra veniva eliminata in modo clamoroso dall’Europa League per mano della Dinamo Zagabria, tanto da essere uno dei pochi a difenderlo nel post-partita: “Siamo tutti insieme. Siamo sulla stessa barca. Perdiamo insieme e vinciamo insieme. Crediamo nell’allenatore, quello che è successo è solo colpa nostra”. Parole che, però, non evitarono l’esonero qualche settimana dopo, in seguito al pareggio nello scontro diretto per l’Europa contro l’Everton. Ora, però, le strade potrebbero rincrociarsi sotto i cieli di Roma.

La stagione di Lucas Moura e come può arrivare

Una stagione di certo non troppo brillante per il classe ’92, come del resto quella vissuta da tutto il Tottenham. In 2254 minuti (tra Premier League, Europa League, Fa Cup, Carabao Cup), infatti, Moura ha messo a segno 9 gol (3 in campionato, 5 in EL, uno in Coppa di Lega) e fornito 8 assist. Il giocatore ha un contratto in scadenza nel 2024, ma questo potrebbe essere l’anno giusto per cambiare aria: la valutazione è di circa 25 milioni di euro e l’ingaggio non è proibitivo. Lucas, infatti, guadagna circa 5,5 milioni di euro ma per il solito discorso relativo al Decreto Crescita costerebbe a Trigoria intorno ai 4. Sarebbe perfetto per il 4-2-3-1 dello ‘Special One’, oltre che un elemento di leadership tecnica e caratteriale: caratteristiche che tanto piacciono al tecnico.

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicità

3 Commenti

  1. NOTIZIA!!! : Raphael Varane non rientra nei piani di Florentino Pérez, gia’ allenato da Mourinho, gli avrebbe gia’ dato l’accordo e presto sara’ il nuovo centrale titolare della Roma!!!

  2. lucas è un po come pedro…. un trequartista che non segna tantissimo, fa pochi gol stagionali ma molto tecnico e manda in porta i compagni,…. esattamente come zaniolo può fare sia ala destra che trequartista….. giocando con miky a sinistra i tre potrebbero essere il massimo dell’imprevedibilità…. nel senso che in campo potrebbero tranquillamente scambiarsi di continui di posizione così da diventare immarcabili per le difese avversarie….ma penso che sia uno dei soliti nomi buttati a caso xke ha giocato con mourinho spendendo belle parole su di lui

Comments are closed.