Foto Tedeschi

ROMA INTER LA CRONACA – Finisce 2-2 la battaglia dell’Olimpico tra Roma e Inter. Agonismo, qualità e ritmi elevatissimi in un big match che non ha tradito le aspettative. I giallorossi non riescono a sfatare il tabù contro le grandi: la vittoria non arriva ma considerando il risultato di svantaggio a pochi minuti dalla fine, può considerarsi un buon punto. Giallorossi avanti al 17’ con un gran gol di Lorenzo Pellegrini. Il match però è un’altalena di emozioni e di occasioni da una parte e dall’altra. Pau Lopez è decisivo nel primo tempo su Lukaku e Lautaro e i primi 45’ terminano con un prezioso vantaggio per la Roma. Nel secondo tempo la reazione impetuosa dell’Inter. I nerazzurri rientrano in campo con le motivazioni giuste e in venti minuti ribaltano il match con Skriniar e con il gran gol di Hakimi. Roma alle corde che però ritrova il ritmo e la motivazione del primo tempo e riesce a rientrare in partita. L’ultimo quarto d’ora è interamente a tinte giallorosse e gli sforzi portano al pareggio meritato di Mancini. Ultimi minuti di assalto ma l’Inter si difende organizzata e il match termina in parità per la sesta volta consecutiva. Resta il rammarico per l’occasione persa ma  gli uomini di Fonseca escono dalla sfida con una certezza indiscutibile: la Roma può giocarsela con chiunque.

Cronaca testuale di
Pietro Mecozzi

Roma-Inter, le formazioni ufficiali

UFFICIALE ROMA (3-4-2-1): 13 Pau Lopez; 23 Mancini, 6 Smalling, 3 Ibanez; 2 Karsdorp, 17 Veretout (79′ Cristante), 14 Villar, 37 Spinazzola (73′ Bruno Peres); 7 Pellegrini, 77 Mkhitaryan; 9 Dzeko (88′ Mayoral).
A disp.: 12 Farelli, 53 Boer, 5 Jesus, 24 Kumbulla, 33 Bruno Peres, 42 Diawara, 4 Cristante, 64 Podgoreanu, 57 Providence, 31 Carles Perez, 21 Mayoral.
All.: Paulo Fonseca

INDISPONIBILI: Zaniolo (rottura del legamento crociato del ginocchio sinistro), Pastore (problema all’anca), Mirante (problema muscolare al flessore), Pedro (sovraccarico muscolare al flessore della coscia destra), Calafiori (risentimento al flessore destro), Fazio (risentimento al flessore), Santon (problema muscolare)
DIFFIDATI: Cristante, Ibanez
SQUALIFICATI: –

UFFICIALE INTER (3-5-2): 1 Handanovic; 37 Skriniar, 6 De Vrij, 95 Bastoni; 2 Hakimi (82′ Kolarov), 23 Barella, 77 Brozovic, 22 Vidal (82′ Gagliardini), 36 Darmian (32′ Young); 9 Lukaku, 10 Lautaro (77′ Perisic).
A disp.: 27 Padelli, 97 Radu, 11 Kolarov, 13 Ranocchia, 15 Young, 5 Gagliardini, 12 Sensi, 14 Perisic, 24 Eriksen, 7 Sanchez.
All.: Antonio Conte.

INDISPONIBILI: Vecino, D’Ambrosio, Pinamonti
DIFFIDATI: Brozovic.
SQUALIFICATI: -.

Arbitro: Di Bello della sezione di Brindisi
Assistenti: Preti – Bindoni
IV: Orsato
VAR: Mazzoleni
AVAR: Paganessi

Marcatori: 17′ Pellegrini (R), 55′ Skriniar (I), 63′ Hakimi (I), 86′ Mancini (R)
Ammoniti: Lukaku (I), Smalling (R), Mancini (R), Bastoni (I), Perisic (I).
Espulsi:

Cronaca

SECONDO TEMPO

90’+5′ – Il calcio di punizione di Pellegrini, allontanato dalla difesa nerazzurra, è l’ultima emozione del match. Finisce 2-2 all’Olimpico: al vantaggio iniziale di Pellegrini rispondono Skriniar e Hakimi nel secondo tempo. All’86’ il gol del pareggio definitivo di Mancini. Giallorossi che salgono a 34 punti, ma restano a -3 dall’Inter.

90’+2′ – Ammonito Perisic.

90′ – 5 minuti di recupero.

88′ – Mayoral sostituisce Dzeko.

86′ – GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOL! MANCINI MANCINI MANCINI! Pareggio meritatissimo con il difensore, che aveva sfiorato il gol pochi istanti prima. Lo trova di testa su assist di Villar!

83′ – Cristante calcia in porta da ottima posizione ma Handanovic blocca. Occasione importante fallita dalla Roma.

82′ – Doppio cambio nell’Inter: Kolarov e Gagliardini entrano al posto di Hakimi e Vidal.

80 ‘ – Confusione nell’area dell’Inter con Smalling che non riesce a concludere in porta dopo un corner di pELLEGRINI.

79′ – Dentro Cristante al posto di Veretout.

79′ – Conclusione deviata di Mkhitaryan: palla in corner.

78′ – Palla morbida dalla destra di Bruno Peres che attraversa tutta l’area, dall’altra parte arriva Karsdorp che stoppa e calcia: blocca con sicurezza Handanovic.

77′ – Perisic entra al posto di Lautaro.

76′ – Giallo per Villar che commette fallo su Vidal.

74′ – Occasione Roma. Pellegrini serve Mkhitaryan che, sbilanciato da Hakimi, calcia alto.

73′ – Entra Bruno Peres al posto di Spinazzola.

66′ – Giallo per Bastoni dopo un intervento falloso su Mkhitaryan.

65′ – Ammonito Mancini per un fallo su Lautaro a centrocampo.

63′ – Super gol di Hakimi che converge da destra e con il sinistro trova l’incrocio dei pali. La ribalta l’Inter.

57′ – Hakimi entra in area e calcia a botta sicura, Pau Lopez respinge in corner

55′ – Pareggio dell’Inter. Su calcio d’angolo Skriniar svetta di testa e supera Pau Lopez.

52′ – Miracolo di Pau Lopez!!! Super intervento ‘alla disperata’ del portiere spagnolo che respinge il tentativo da due passi di Lautaro Martinez. Parata pazzesca dell’ex Betis!

51′ – Azione insistita dell’Inter. Vidal serve Lautaro in mezzo che appoggia a Brozovic. Il croato da buona posizione calcia alto, ma c’è deviazione: calcio d’angolo.

47′ – Occasione per l’Inter con Lukaku: il belga stacca di testa su cross di Young, ma la sua conclusione finisce di poco fuori.

46′ – Inizia il secondo tempo. Pioggia insistente all’Olimpico.

PRIMO TEMPO

45’+3′ – Finisce il primo tempo all’Olimpico: decide il gol di Lorenzo Pellegrini.

45’+1′ – Fallo di Smalling che blocca la ripartenza di Lukaku: ammonito il difensore giallorosso.

45′ – Tre minuti di recupero concessi da Di Bello.

43′ – Smalling devastante esce palla al piede dopo un grande anticipo, atterrato da Lukaku conquista un calcio di punizione. Ammonito il belga.

39′ – Annullato il pareggio di Lautaro Martinez che sul lancio in verticale era partito in offside.

36′ – Occasione Inter, Young serve Lautaro solo in mezzo all’area, ma il colpo di testa dell’argentino termina altissimo.

32′ – Non riesce a continuare Darmian, infortunatosi dopo uno scontro con Karsdorp: al suo posto entra Young.

27′ – Combinazione Hakimi-Vidal, con il cileno che apre il destro dal limite. Palla fuori di poco. Inter che prova a rispondere a un’ottima Roma.

24′ – Spinge la Roma che da qualche minuto è padrona assoluta del campo. Altra ripartenza pericolosa con Mkhitaryan che si infila tra le linee. Poi l’armeno sbaglia la scelta e serve in verticale Dzeko, in evidente posizione irregolare, invece di allargare.

23′ – Doppia occasione per la Roma! Cross di Spinazzola verso Dzeko che per millimetri non arriva sul pallone. Il pallone arriva sui piedi di Veretout che dal limite scarica il destro. Bravissimo Handanovic che respinge con i pugni.

17′ – GOOOOOOOOOOOOL DI PELLEGRINI! 1-0 ROMA! Prima occasione importante e subito in vantaggio i giallorossi. Super recupero di Veretout ai danni di Barella. Il francese poi lancia il contropiede con Dzeko che serve Mkhitaryan sulla sinistra. Suggerimento all’indietro per Pellegrini che di prima, dal limite dell’area, lascia partire un tiro rasoterra con il destro che fulmina Handanovic nell’angolino in basso alla sua destra!

14′ – Altro pericolo per la Roma. Errore in disimpegno della difesa giallorossa ma ci pensa Smalling, che devia la conclusione di Lukaku da posizione favorevole per il belga al centro dell’area.

13′ – Clamorosa occasione per l’Inter! Su sviluppi di corner Lautaro ripropone al centro per Lukaku che, tenuto in gioco da Mancini, gira di testa da pochi passi. Decisivo l’intervento di Pau Lopez che alza in corner!

12′ – Lautaro scappa in velocità e con il corpo respinge il tentativo di copertura di Mancini, poi calcia da posizione difficile: respinge Pau Lopez in corner.

9′ – Suggerimento perfetto di Pellegrini in verticale per Karsdorp, l’olandese tenta il cross basso in scivolata ma Handanovic è attento e non si fa sorprendere.

8′ – Primo tentativo della Roma con un cross morbido di Pellegrini dalla destra. Facile l’intervento per Handanovic.

4′ – Hakimi converge centralmente e prova a saltare Smalling, attento l’inglese che blocca l’iniziativa del nerazzurro.

2′ – Incursione di Lautaro Martinez dopo un lungo possesso palla. Mancini copre bene e respinge il cross dell’argentino.

1′ – Inizia il match all’Olimpico. Primo pallone giocato dall’Inter.

PRE PARTITA

Ore 12.10 – Squadre in campo per il riscaldamento all’Olimpico. Tra poco il fischio d’inizio.

Ore 11.15 – Ufficiale anche l’undici di Conte, che preferisce Darmian a Young sulla fascia sinistra. Torna Lukaku dal 1′, che formerò la coppia d’attacco insieme a Lautaro Martinez. A centrocampo, con Barella e Brozovic, c’è Vidal.

Ore 11.10 – E’ ufficiale l’undici scelto da Fonseca per Roma-Inter. Nessuna sorpresa, Spinazzola, smaltito l’infortunio, torna titolare sulla sinistra. Rientrano dal 1′ anche Veretout e Dzeko, che avevano riposato contro il Crotone.

Dove vederla

La sfida che vedrà protagoniste Roma e Inter sarà trasmessa in diretta da DAZN . Gli abbonati, potranno quindi seguire la gara sulle smart tv compatibili con la app e su tutti gli altri televisori collegandoli ad una console PlayStation 4 o 5 o Xbox, oppure in alternativa ad un dispositivo Google Chromecast o Amazon Fire TV Stick.

I precedenti

Sono 174 i precedenti tra le due squadre in Serie A, per un bilancio di 49 vittorie della Roma, 53 pareggi e 72 successi dell’Inter. In casa giallorossa si sono giocate 87 partite, con 34 affermazioni della Roma, 25 pareggi e 28 vittorie nerazzurre. Paulo Fonseca ha incontrato l’Inter e Antonio Conte solamente nelle due gare della scorsa stagione, terminate in parità; il tecnico nerazzurro ha nella Roma una delle squadre più affrontate in carriera con 12 precedenti. Il bilancio è in perfetto equilibrio: 4 vittorie, 4 pareggi e 4 sconfitte.

Print Friendly, PDF & Email

48 Commenti

  1. Spero che sia solo per confondere le idee…la formazione è fatta…Non scherziamo proprio…le due partite perse Villar se non sbaglio era in panca.
    Quindi Lopez Mancini Smalling Ibanez karsdrop Spina Veretou Villar Miki Pelle Dzeko

  2. Uno perde/butta/spreca decine e decine di palloni per partita, l’altro (contro le mie impressioni iniziali) sta dimostrando personalità e attitudine a farsi dare il pallone in zone calde alla partenza dell’azione. Semmai il problema è che ne serve un altro di palleggiatore, oltre a villar, magari anche con un po’ di tiro.

  3. Veretout-Villar + Pellegrini a centrocampo e Miki in appoggio a Dzeko. Spina e Karsdorp sulle fasce. Se la Roma vince possono cambiare le prospettive per questo campionato. Forza Roma.

  4. Formazione migliore possibile per noi, speriamo di fare la prestazione e non come contro Napoli e Atalanta poi se coincidera’ con una vittoria non possiamo saperlo ma il gradino in piu’ sara’ quello, forza ragazzi

  5. Arbitro: Di Bello della sezione di Brindisi
    Assistenti: Preti – Bindoni
    IV: Orsato
    VAR: Mazzoleni
    AVAR: Paganessi

    Che Dio ci assista…
    Contro tutto e tutti…
    Daje Roma daje!!!

  6. vorrei non perdere ecco….si alza l´asticella di nuovo dopo Milan Juventus Atalanta Napoli e non ne hai vinta una…ora Inter e Lazio….riusciranno i nostri eroi???firmo per il pareggio…pessimista di natura…Forza Roma spero che sia una prestazione degna ecco…

    • secondo me perchè gli ultimi 20 min siamo stati troppo timidi con la palla nei piedi. poi se quello se decide a fischiallo un fallo, magari ogni tanto teniamo palla

      • purtroppo come spesso capita gli arbitri ci penalizzano anche in maniera importante, sia negli episodi (tipo l’angolo su cui ha segnato Skriniar era chiaramente rinvio dal fondo per noi) ma soprattutto sulla condotta di gara.
        Lla Roma é una squadra che si basa sul palleggio e spesso sugli scambi in velocità palla a terra, a partire dal gol di Pellegrini (seguito da 20 minuti di proteste di Barella e compagni, senza chiaramente nessun giallo) l’arbitro ha cominciato a fischiare falli fantasma a favore l’Inter (ammonendo anche Smalling per una sbracciata reciproca con Lukaku che probabilmente non era neanche fallo) mentre – soprattutto nel secondo tempo – non fischiava più nulla a favore nostro. Abbiamo mostrato comunque dei limiti di personalità che vanno rivisti nel momento in cui il gioco é diventato più duro. Non si può uscire dalla gara in questa maniera in certe situazioni.

      • ah guarda, sto litigando con gli interisti sulla gazeta. poi quando ci sta un interista onesto che dice “calcio d’angolo inventato” va bene, se lo dico io invento le cose… e a quel che dici aggiungo: quanti ponti hanno fatto su Dzeko non si sa.. e sempre palla a loro se non fischi li, e la squadra non può salire. ma Dzeko che salta in verticale “nel suo cilindro”, come si dice a basket, e Handanovic che gli va addosso e si inventa la prima carica al portiere fuori dall’area piccola è stato il massimo

  7. come da previsione non ne vinciamo una….fate il male a fomentare una squadra che a malapena arrivera´4….Siamo acerbi…e inferiori a molte squadre….altra delusione e grandissimo ridimensionamento..e centrocampo di qualita´e non di quantita´che puntualmente dura un tempo con le grandi e poi imbarca mentre con le piccole riesce a portare a casa i 3 punti…..non ce un fabbro ma tutti rifinitori.. ZORRO VUOLE VINCERE DI FIORETTO…..

  8. Come al solito, dopo un’ora di gioco facciamo tilt ! Non è possibile subire due gol in 6/7 minuti ! Cambiare qualcosa per cercare almeno il pareggio, altrimenti si rischia l’ imbarcata (v. Atalanta).

  9. Se Dzeko dite che è un campione lucaku cosa è???
    Dzeko partita da fantasma in campo.
    Roma presa a pallonate,gioco inesistente,cambi tardivi.
    Fonseca definitivamente BOCCIATO.

  10. Manca sostanza a centrocampo Diawara e Cristante per fare legna anche se sono due pi**e….sovrastati come sempre punterei a rinforzi in mezzo al campo e non sulle fasce alte e basse…

  11. Peccato, ennesima occasione sprecata, dopo Juve e Milan, per portare a casa una vittoria contro una più forte di noi.
    Per me grave errore di scelta di Fonseca, le azioni più pericolose dell’Inter sono arrivate dalla fascia di Spinazzola che infatti poi è uscito. Fonseca doveva sapere bene qual era la sua tenuta fisica. Finchè siamo stati 11 contro 11 abbiamo meritato di vincere. In sostanza abbiamo dominato fino al 35° del primo tempo e nella ripresa da quando è entrato Peres. Villar è forte veramente, non ha sbagliato un pallone. Dzeko purtroppo ha sbagliato una o due ripartenze nel primo tempo che avrebbero potuto fruttare il raddoppio ed in genere non ha inciso in attacco anche se ha partecipato a molte azioni come al solito.
    Ad ogni modo per me il primo gol dell’Inter andava annullato perchè il calcio d’angolo non c’era (pallone toccato da un interista). Karsdorp mi è piaciuto, ha tenuto bene la partita.
    Con un terzino sinistro forte e integro fisicamente, un centrocampista forte e un attaccante forte saremmo da scudetto. Forza Roma e lazzzie ^^€[email protected]

  12. Va bene il pareggio ma dico solo una cosa: se la Roma avesse giocato 90 minuti come gli ultimi 10, avremmo vinto con 4-5 gol di scarto. Cambi in ritardo. La Roma poteva vincere.

    • Se mi nonno avesse avuto 15 palle sarebbe stato un biliardo.Sicuramente bisogna lavorare sulla tenuta mentale comunque lInter è una squadra tosta.Bisogna continuare così e si colmeranno anche alcune lacune.Forza Roma daje

  13. Nel secondo tempo il centrocampo ballava spaventosamente e Lukaku ci stava facendo venire i vermi. Rinforzare il centrocampo era la cosa piu` evidente e necessaria ( i secondi tempi di tutte le partite della Roma sono da cacarella e susseguente infarto:come stava accadendo ancora). Ma Fonseca stava al bar a prendere il caffe`. Caro amico portoghese, ti do tutte le scusanti che vuoi, pero` devi avere il coraggio di far uscire Dzeko, specialmente quando non solo non e` utile al gioco, ma addirittura di intralcio. Non ne ha indovinata una.

  14. Manca personalità e qualità. Fai un gol, peraltro abbastanza fortunoso ad inizio partita e rapidamente smetti di giocare finendo completamente schiacciato nella tua metà campo per il resto della partita. Scontato finire sotto con questa mentalità. I fatti poi dimostrano che, invece reagendo e lottando senza essere passivi riesci addirittura a raddrizzare la partita.

  15. Grande mister… Grande Roma. 8mportante vittoria contro quella che tutti dicevano e dicono la principale candidata allo scudetto. Noi non eravamo da settimi ottavi posto caro STEFANO ?

  16. MANDINGO sono STEFANO…Infatti la partita a mio avviso con pareggio non meritato poiche´l´Inter ti ha schiacciato sempre…l´hai ripresa con l´inserimento di un mediano di rottura come Cristante cosa che avevo premesso che giocando di fioretto con le grandi non le vinci MAI….anche il Mister ha ammesso che il pareggio e´merito di Cristante….Tirando le somme Roma a mio avviso sufficiente ma non da 4 POSTO….Aspetto il 6 febbraio e tiro le somme se dovessimo ancora correre dietro alla qualificazione Champions…MANCA UN MEDIANO SI CARO FONSECA….BUTTA DIAWARA non voglio un esterno alto ma un mediano di rottura per e partite toste come NAPOLI ATALANTA MILAN JUVE INTER E LAZIO ed infatti non ne hai vinta una..

  17. Peccato.
    Abbiamo avuto l’occasione per vincerla, per dominarla, per gestirla. Invece incappiamo sempre in errori che ci costano caro.

    Contento per come è arrivato il pareggio, per il morale e per la cattiveria che spero ci metteremo venerdì. Contento perchè dopo la sosta di solito crolliamo e invece teniamo.

    Rammaricato perchè con piccoli accorgimenti l’avremmo portata a casa. Spinazzola evidentemente non pronto, Dzeko davvero in ombra, Pellegrini.. l’avrei tolto dopo il gol. Sto esagerando, ma perchè non cambiarlo ad inizio ripresa per inserire Cristante? Oppure quando sei sotto al posto di Majoral e giocare con Miky dietro le due punte?

    Per Pau Lopez spero sia arrivato il momento di svegliarsi e riprendere a fare il suo lavoro (nella prima mezz’ora un paio di brividi coi piedi..), nel complesso un’ottima prestazione.

    Daje venerdì, daje Roma, crediamoci un pò di più!!

  18. Partendo dal fatto che amo la Roma e i suoi giocatori dico e mi domando:
    Ma se Lukaku e dzeko giocavano a squadre opposte chi la vinceva questa partita? E qui mi fermo ma non per criticare! Ho detto che non lo facevo! È un dato di fatto che alla Roma mancano 2 campioni. Con 2 campioni o 1 , come Lukaku o Ibra , anche la Roma le vincerebbe queste partite ma facile facile. Perché purtroppo la rimonta è cominciata quando mentalmente abbiamo mollato. Quando spina si è fermato (forse giustamente) perché Hakimi più veloce di lui e lui stanco, è come se un pugile si fosse piegato sulle ginocchia, è morto!
    Se teniamo 6 palle davanti diventano 6 azioni nostre, se non le teniamo diventano 6 azioni avversarie , questo è un dato di fatto.
    Insomma, bella partita, per 45 minuti ho goduto contro la squadra con l’allenatore più forte al mondo (12 mijoni!si non è il più forte so i più scemi!) , con La Rosa più lunga e completa in italia (hanno 2 squadre!) senza zaniolo , Pedro , Spinazzola appena rientrato , direi che è andata meglio del previsto.
    Detto ciò , occorrono 3 giocatori che siano veramente un cambio di sostanza , che siano uguali a quelli che ci sono.
    Un trequartista , oggi se mettevi uno fresco al posto di uno tra veretout e Pellegrini vincevi la partita , un esterno. Secondo tempo toglievi spina che era appena rientrato e mettevi un altro come lui. E un altro centravanti prima , col tutto che borja a me piace.. ecco , mancano 3 sostituzioni!
    Poi ci siamo, hanno combattuto come leoni contro una squadra costruita per vincere e contro uno che io reputo tra i primi 5 attaccanti al mondo in questo momento.
    Quindi bravi! Forza Roma sempre! Andiamo a conquistare sto derby! E andiamo avanti per la nostra squadra! Arrivare quarti?? Va bene ce sto quest anno!
    Arbitri lasciamo perdere , partite sempre indirizzate. Bah. Forza Roma!

    • Dzeko probabilmente ha fatto la peggior partita in giallorosso che io ricordi (1o tempo, passaggio verso Pellegrini, che stava al vertice dell’area a 10 m da lui, e che finisce 20m più in la in fallo laterale, non je l’ho mai visto fare a Edin). ma i loro 20 minuti di fuoco, a parte il gran bel gol di Hakimi, partono da 4-5 falli fatti su Dzeko e non fischiati. mai. non riuscivamo a salire, e siamo rimasti in balia dell’avversario per quei falli non fischiati. e l’allenatore l’avrà visto come noi, forse per questo non ha cambiato Veretout subito. il calcio d’angolo del gol non c’era, poi guardacaso di tanti pericoli creati da loro su angolo, segnano proprio quello che non c’era. manca il rigore. quindi, se la mole di gioco è stata maggiore la loro, poco conta, a calcio contano gli episodi, e non li abbiamo sbagliati noi, ma Mazzoleni.
      detto questo, se il primo tempo abbiamo pressato benissimo (ottima la mossa di Ibanez che va su Barella quando Veretout andava in pressing alto), il 2o siamo stati meno squadra soprattutto li. poi a noi in questo momento mancano i cambi, una cosa è Conte che li sbaglia, una è Fonseca che non ce l’ha.
      mi sono convinto che Veretout-Cristante era in ritardo na appunto si capisce perchè, ha cambiato Dzeko con Mayoral (per me non era tardi quella sostituzione, il più forte che hai lo lasci in campo il più possibile, dato che tante volte ha trasformato una prestazione anonima in 3 punti), ma poi ristamo a Brunetto.. e il 3/4 che dici stava in infermeria, non in panca. con chi te la prendi? e dopo la rube un altro pari da mangiarsi le mani. con 2-3 innesti (Elsha – Montiel e chi? Amrabaat, magari, ma chi parte? ce servono i soldi per darli via, non possiamo permetterci minusvalenze del calibro di Diawara o Cristante) saremmo davvero competitivi per andare a rompere le scatole fino alla fine

      • Hai detto la stessa identica cosa che ho detto io a parole diverse e in timing diversi. Siamo d’accordo. Un esterno un trequartista e un centrocampista se parte diawara, o un attaccante ci siamo!
        Montiel o celik , Bernard o elsharawi e milik , allora si che potremmo parlare anche di altro.. ci metto anche un altro difensore al posto di fazio/jesus in caso se ne andassero. 3 innesti .. prego pinto, facce sto regalo! E anche diawara può accomodarsi così prendiamo un altro centrocampista. Bisogna sempre fare i conti con le liste.
        Elsha / diawara degli italiani , perez se va via deve essere sostituito da un under oppure se vanno via jesus e fazio può essere preso un difensore dal 98 in giù magari in prestito con diritto di riscatto , e a quel punto un centrocampista anche straniero non cresciuto in italia. Ma pinto lo sa mejo de me me sa. 👌🏻🤣
        Sono troppo preso da questa Roma! Fonseca mi piace da impazzire. Con le partite rubate da Juve e sopratutto Sassuolo e il punto legittimo di Verona saremmo primi a 38 punti. Lasciamo perde va .. forza Roma daje Rega!

  19. se l’inter è da scudetto lo siamo anche noi e/o viceversa, stesso livello. Punto!
    con elshaarawi e montiel e, spero, + aarabat allora possiamo aspirare al massimo livello
    stiamo crescendo per motivazioni e la reazione finale la dice lunga sul percorso di crescita
    la Roma di napoli o di bergamo oggi avrebbe perso
    al girone di ritorno si tireranno le somme, non adesso è tutto ancora in gioco e siamo ancora in corsa per tutto
    FORZA MAGICA ROMA, OGGI PIU’ CHE MAI!!!!

  20. Purtroppo Dzego oggi non ha contribuito, come Spinazzola, avrei fatto i cambi all’inizio secondo tempo, Mayoral e Bruno Peres, poi Cristante per Villar a 10 minuti dalla fine, ma Fonseca non è uno che ama cambiare, spero riesca a leggere le partite più velocemente, comunque ottima Roma , ma 15 minuti da dimenticare.
    FORZA MAGICA SEMPRE

Comments are closed.