ROME, ITALY - SEPTEMBER 19: (EDITORIAL USE ONLY) In this handout image provided by Red Bull, Alessandro De Rose of Italy dives from the St. Angelo bridge over the Tiber River while travelling to Polignano a Mare for the seventh and final stop of the Red Bull Cliff Diving World Series on September 19, 2018 at Rome, Italy. (Photo by Dean Treml/Red Bull via Getty Images)

ROMA CRISI TURISTI – L’emergenza Coronavirus ci ha regalato una Roma deserta, mai vista prima. Uno spettacolo mozzafiato sì, ma anche una situazione estremamente critica per l’economia della capitale. Come riportato da La Stampa, i visitatori stranieri non ci sono e i problemi partono tutti da qui, perchè il turismo porta ogni anno circa 25 milioni di euro nelle casse della città e rappresenta il 15% del Pil. Niente turisti quindi, ma nemmeno residenti, poichè ora la maggior parte degli impiegati lavora da casa. In difficoltà negozi, ristoranti, bar, e hotel: a Roma ci sono 1200 alberghi e dopo l’epidemia solo 200 sono stati in grado di riaprire. La situazione non sembra destinata a migliorare prima della prossima primavera. Anche i dati registrati all’aeroporto di Fiumicino rendono bene l’idea: adesso sono 13 mila le persone che atterranno ogni giorno nella capitale, mentre negli ultimi anni si è arrivati spesso a quota 150 mila durante l’estate. La città eterna rischia così di perdere tantissimi dei turisti che intraprendono viaggi più o meno lunghi per ammirare le sue bellezze.

Print Friendly, PDF & Email

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here