Foto Tedeschi

ROMA INTER PAREGGIO – Alzi la mano chi, dopo il gol di Hakimi, non ha rivisto i fantasmi di Atalanta-Roma. Nei primi 25 minuti del secondo tempo, infatti, la squadra di Fonseca ha abbassato ritmo e baricentro, subendo inerme l’assedio dell’Inter fino a subire la rimonta. Qualcosa poi è cambiato. I giallorossi hanno ripreso in mano la partita, con una reazione di gioco e carattere che ha messo alle strette i nerazzurri e portato al gol, nei minuti finali, di Gianluca Mancini.

Roma, 20 minuti di dominio: così è arrivato il pareggio

Dopo il gol di Hakimi è scattato qualcosa nella squadra di Fonseca, rientrata in partita con una reazione di carattere e orgoglio ma anche, e soprattutto, di gioco. I numeri degli ultimi 20 minuti di gara sono eloquenti: l’Inter ha toccato un solo pallone nella trequarti della Roma, contro i 70 dei giallorossi che, inoltre, hanno concluso verso la porta di Handanovic ben 5 volte (4 in porta), mentre i nerazzurri dal 70′ in poi non sono mai riusciti a impensierire Pau Lopez.

Pareggio voluto e meritato: ora il derby

Risultato e risposta alle difficoltà che fanno ben sperare in vista del derby. Anche la reazione nel post-partita dei giallorossi è un segnale positivo: da Pau Lopez a Mancini, è emerso più il rammarico per non aver vinto piuttosto che la soddisfazione per la rimonta. E da questo salto nel gioco e nella mentalità dovrà ripartire Fonseca, per provare a vincere il primo derby della sua esperienza alla Roma.

Alessandro Tagliaboschi

Print Friendly, PDF & Email